Una Magione sorniona beffa sul finale Nocera Umbra

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 27, 2012 02:22

Una Magione sorniona beffa sul finale Nocera Umbra

Nucciarelli-Cardinali (muro)

Elisa Nucciarelli ed Irene Cardinali a muro si oppongono a Federica Urbani (foto Michele Benda)

In una gara dove è mancata totalmente la fluidità di gioco, sono stati i nervi a fare la differenza, ago della bilancia di una prima sfida che decide la finale di serie D femminile. Non è che l’Avis Magione li abbia dominati meglio della rivale perché di errori gratuiti ne ha commessi molti di più, ma quelli della Friservice Nocera Umbra alla fine sono risultati più gravi poiché accusati nei momenti topici del match, con un finale di quinto set a dir poco sciagurato. La contesa alla fine è risultata equilibrata come da pronostico, ma non si può dire che sia stato un bello spettacolo. Fa tutto Magione all’inizio del match, cinque suoi errori tengono in vita un Nocera Umbra che non mette nemmeno una palla a terra (6-6). Si prosegue a braccetto sino all’11-11, momento in cui avviene il primo break ad opera di Cardinali che trova le misure a muro (13-10). La risposta delle ospiti non tarda e con l’attivissima Urbani tutto torna in parità (15-15). Il gioco manca di continuità e si procede ad elastico, ora allungando, ora accorciando il divario. Nucciarelli tira a tutto braccio scardinando il muro avversario e costringendo le ospiti a chiamare un tempo sul 20-18. Al rientro le ragazze di Ornielli infilano tre punti consecutivi e si portano per la prima volta al comando (20-21). Dura poco però perché Castellini aziona il turbo e mette la freccia, un ace di Nucciarelli significa vantaggio. Alla ripresa la Friservice scatta subito avanti siglando quattro punti e poi lasciando che le magionesi s’incartino da sole (2-7). Barrionuevo incide e porta il massimo scarto a sette lunghezze, momento nel quale comincia una lenta rimonta con Castellini che ricuce sino al 15-16. L’inerzia è cambiata e il punto in palleggio di Laura Travaglini lo testimonia impattando sul 18-18 e avanzando le nocerine di due punti. Le rossoblu perdono smalto ma ci pensa l’Avis a farle rientrare in partita prima sperperando sul 21-21 e poi mandandole sul 22-24. Tre set-ball sono annullati ma al quarto arriva l’invasione a rete che vale l’uno pari. Il terzo periodo registra un ottimo spunto di Deborah Travaglini che spinge sull’1-4 e poi Moriconi fissa il 3-9. Magione si desta dal torpore e per mezzo di Orsini fa sentire il fiato sul collo, salvo poi ricadere negli stessi errori e tornare a soffrire (10-15). Il tira e molla prosegue, con quattro errori delle nocerine la situazione si rovescia (17-16). Altri tre regali delle magionesi (che ne commetteranno ben tredici in questo set) e la strada si spiana per le ospiti (17-21). L’ultimo tentativo di assalto porta a -1, ma lì finisce la benzina e Moriconi chiude con un ace che porta la Friservice avanti nel conto set. Ennesima partenza ad handicap per le magliette nere nel quarto frangente che registra tre ace consecutivi di Cesaretti (1-5). Ma stasera non c’è nessuna logica nella prestazione delle due contendenti che, come si accendono, poi si spengono. A salire in cattedra è Orsini che propizia un sorprendente quanto imprevedibile sorpasso (10-7). Qui comincia il finale in crescendo di Laura Travaglini che diventa il punto di riferimento, a muro erge i suoi tentacoli, in attacco affonda spallate pesanti, in battuta coglie un ace, per Nocera Umbra è notte fonda (14-9). Ornielli getta nella mischia Cacciamani ma la situazione non si corregge (19-12). E’ ancora Travaglini (sette punti nel parziale) a fare la voce grossa, suoi anche gli ultimi due punti che rimandano la sentenza. Al tie-break si ripete il copione, Il servizio di Cesaretti mette a nudo le pecche della ricezione locale e segna un inquietante 0-3. Bertinelli cerca di variare il gioco ma le sue compagne non riescono ad incidere, il primo muro di Nocera Umbra (che sarà anche l’unico della gara) fa girare campo sul 4-8. Anche Cardinali si fa vedere e con due muri riaccende le speranze Avis (9-10). E’ questione di minuti e l’aggancio avviene sull’11-11. Gli errori tengono banco e li compie anche la squadra nocerina che serve su un piatto d’argento la vittoria alle padrone di casa.
AVIS MAGIONE – FRISERVICE NOCERA UMBRA = 3-2
(25-22, 25-27, 22-25, 25-16, 15-11)
MAGIONE: Nucciarelli 17, Travaglini L. 14, Cardinali 13, Orsini 12, Castellini 11, Bertinelli 4, Favilli (L1), Fusaro 1. N.E. – Cammarano, Baldoni, Valeri, Pettirossi, Lustri (L2). All. Silvia Tamburi.
NOCERA UMBRA: Travaglini D. 14, Urbani 11, Barrionuevo A. 9, Gaudenzi Er.7 , Cesaretti 7, Moriconi 6, Brancaleone (L1), Cacciamani. N.E. – Armillei, Gaudenzi El., Barrionuevo F., Barrionuevo L. (L2). All. Oriano Ornielli.
Arbitri: Marco Magalotti e Chiara Santucci.
AVIS (b.s. 13, v. 5, muri 9, errori 32).
FRISERVICE (b.s. 10, v. 8, muri 1, errori 25).
httpv://www.youtube.com/watch?v=MYaewB7SRpI
httpv://www.youtube.com/watch?v=W5ysGfmxpdk

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 27, 2012 02:22