Braga e Franceschini tornano a Città di Castello

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 17, 2012 21:00

Braga e Franceschini tornano a Città di Castello

Braga Roberto (sciarpa)

Roberto Braga

Franceschini Alessandro (sciarpa)

Alessandro Franceschini

Doppio ritorno in maglia Gherardi Svi Città di Castello per due centrali: Braga e Franceschini tornano a vestire la casacca biancorossa per il campionato di serie A2 maschile. Si tratta di un gradito rientro per i due giocatori che hanno già giocato con la maglia del Città di Castello Pallavolo. Per una sola stagione Roberto Braga, padovano di nascita ma ormai umbro di adozione, classe 1984 alto 204 cm, è stato protagonista nel 2009-2010 con un bottino di 253 punti con 57 muri, prima di andare a San Giustino in serie A1 ed a Segrate nel campionato di A2 appena concluso. Il giocatore veneto non nasconde la felicità del suo ritorno: «Estremamente felice di tornare qui dopo 2 stagioni perché ho trovato gente che conoscevo e che ha avuto piacere di rivedermi. Per me è una grande soddisfazione ed trovato l’accordo quasi immediato con la dirigenza. E’ stato facile perché mi sento come a casa, dato che ho trovato la sistemazione qui vicino». Per Alessandro Franceschini, invece, è un ritorno a casa dopo tre bellissimi anni in serie B1 a Cortona, anni culminati con la promozione in A2 del 2010-2011. Franceschini, classe 1983,197 centimetri, ha giocato a Città di Castello dal 2002 al 2009 ininterrottamente, risultando grande protagonista delle promozioni dalla serie B2 alla B1 e dalla B1 alla serie A2, campionato affrontato, sempre con la maglia biancorossa nel 2008-2009. «Sono tornato volentieri – afferma il tifernate – dopo tre anni che mancavo da questo palazzetto. In questo periodo si sono evolute tante cose, sia da parte mia che da parte del Città di Castello Pallavolo. In questo momento così importante della mia carriera, sento di poter dare un contributo a questa squadra con l’esperienza che ho avuto in questi anni. Tornare dove si è cresciuti dà grande carica, è questo che prometto a me stesso e ai tifosi che gremiscono questo palazzetto intitolato a una persona speciale come Andrea Ioan ed è giusto che anche io possa onorarlo in campo nel migliore dei modi. A Cortona c’è stata amarezza per la mancata A2 nonostante tutti gli sforzi fatti, a dimostrazione che le società che possono fare questo campionato devono essere ben strutturate: in questo momento in cui non si parla d’altro che di crisi, trovare una società come la Gherardi Svi che mantiene le aspettative di tifosi e sponsor è raro, questo sottolinea il buon lavoro del sodalizio tifernate». Un paio di giorni fa è arrivato a Città di Castello anche Federico Tosi, il libero proveniente da Santa Croce, per un saluto ai dirigenti e un breve colloquio con coach Radici: durante il pranzo al ristorante Dagamò ha indossato maglia e sciarpa dei tifosi.
(fonte Città di Castello Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 17, 2012 21:00