Ternana Pallavolo tra ringraziamenti e futuro

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 13, 2012 08:14

Ternana Pallavolo tra ringraziamenti e futuro

Crediumbria Ternana (esultanza)

immagine di esultanza per la Crediumbria Ternana vincitrice della serie C femminile

La stagione agonistica 2011/2012 è stata, per la Ternana Pallavolo, intensa, importante e piena di successi: la qualifica ‘Scuola di pallavolo federale’; la vittoria del campionato di serie C femminile e promozione in serie B2; la vittoria del campionato regionale di categoria maschile master over 40 con accesso alla relativa finalissima per l’assegnazione del titolo di campione d’Italia. Tutti i componenti rossoverdi sono con il morale a mille e soddisfatti sia per quanto offerto che per quanto è stato ricevuto in gratitudine dalle persone. «E’ stato un anno da incorniciare – commenta il presidente rossoverde Stefano De Simoni –, non solo per i titoli conseguiti ma per come e per la quantità di persone che hanno partecipato e condiviso le nostre gioie. E’ stato molto bello, sabato 26 maggio vedere il palazzetto dell’Itis gremito soprattutto di giovani atlete tifare per la squadra, così come molto bello è stato sia la vittoria del campionato che conquistare, contro una fortissima avversaria, la promozione in serie B. Quando si vince, riprende il presidente, non è mai merito di un singolo, bensì di un gruppo. Quest’anno è stato importante proprio perché il gruppo rossoverde è risultato di enorme spessore. Basti pensare allo staff tecnico della scuola federale con Benedetti, Massarelli, Rubini e Uti: due guru della pallavolo locale con due nuovi allenatori che molto sapranno dare a questo movimento. Un grazie particolare al dirigente principale del settore giovanile: Gianfranco. Il gruppo della serie C e degli over 40: fantastici! Un grazie sincero a tutte le ragazze: Ilenia il capitano, poi in ordine alfabetico Alessandra, Celeste, Elena, Eleonora, Elisa, Elisetta, Gaia, Giulia, Ilaria, Jessica Lanari, Jessica Muzi, Jessica Uti. Ed ancora un grazie allo staff tecnico Massimo, Piergiovanni, Simone, Pietro e Leonardo; ai dirigenti della squadra Mirko e Fabrizio; all’amico e vicepresidente Giuseppe; all’amico Roberto Troiani ed a tutti i ragazzotti del master over 40 che, con Maurizio ed Antonio in panca, il 17 giugno, domenica pomeriggio, si giocheranno la finale scudetto proprio all’Itis di Terni.Ed ancora un grazie a Dino ed Elena i nostri due responsabili della logistica. Un grazie ai nostri responsabili delle comunicazioni: Carlo, Moreno e Gianluca. In ultimo un grazie a tutti gli operatori commerciali che hanno creduto in noi ed hanno permesso di promuovere la pallavolo ad oltre 100 atlete ed atleti ed ai genitori che ci hanno affiancato nel duro lavoro del quotidiano ed hanno accettato anche i nostri numerosi difetti».

Braghiroli Massimo

Massimo Braghiroli

Terminata una stagione la prossima è già alle porte «E’ proprio vero, la vita di oggi non ti permette di avere pause, o sei dentro o sei fuori! Noi ci saremo, però prenderemo una pausa! Non ho ancora avuto modo di definire gli accordi con i nostri sponsor… ma sono certo che non ci abbandoneranno. Forse, causa il perdurare delle difficoltà, avremo delle riduzioni di impegno ma sono certo che riusciremo a fare nuovamente bene. Logico che il mondo sia cambiato e che gli scenari siano cambiati, anche se appena terminato, le situazioni della scorsa stagione non credo saranno più applicabili… almeno da noi. Venerdì è stato confermato Massimo Braghiroli, coach della promozione, sarà, il nostro allenatore per la serie B. A lui l’onere di proporre la composizione del proprio staff tecnico. Per la squadra credo sia prematuro dire nomi o creare false aspettative, il nostro d.s. Fabrizio De Santis insieme al tecnico valuteranno come modellare la compagine per affrontare nei migliori dei modi un campionato nazionale, poi….si deciderà». Intanto in Umbria molte società sono in difficoltà. «Anche noi siamo in difficoltà, eccome se lo siamo! Certo, se le istituzioni fossero un pochino più sensibili anzi, se le istituzioni fossero sensibili; è gravissimo, secondo me, che le istituzioni, tramite i loro responsabili, siano completamente assenti dalla nostra vita sportiva. Da quando abbiamo vinto il campionato l’unica comunicazione ricevuta dall’amministrazione pubblica è stata quella relativa agli aumenti delle tariffe orarie degli impianti sportivi che sono diventate impossibili da sostenere. Si legge dai quotidiani che verranno spese cifre tipo 750mila euro per sistemare il Liberati e non si riescono a trovare 500 euro per far stappare gli scarichi delle docce e dei bagni all’Itis… è una vergogna». Come ormai accade da anni, la denuncia dello stato di degrado dei nostri impianti arriva puntuale, ma chi dovrebbe ascoltare e dare delle risposte è molto bravo a fare orecchie da mercante. Così, la Ternana Pallavolo, sarà obbligata a destinare, oltre il 20% delle proprie risorse, in fitto di impianti freddi e sporchi, come si potrà mai pretende che in questa realtà cresca una cultura sportiva?
(fonte Ternana Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 13, 2012 08:14