Umbria, la situazione attuale dei club è difficile

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 9, 2012 00:01

Umbria, la situazione attuale dei club è difficile

Crisi economicaLa pallavolo scalda i motori, appena conclusi i campionati le squadre cominciano a sondare il mercato. Si comincia dagli allenatori a costruire i nuovi organici ma la situazione è abbastanza nebulosa, mai come quest’anno ci sono tanti interrogativi sul futuro delle squadre. Se San Giustino sta cercando in extremis di salvare la serie A1 maschile, le cose non vanno molto meglio nelle categorie inferiori. C’è grande incertezza in serie B1 femminile dove Narni sembra orientata a non iscriversi al campionato, le ipotesi sono molteplici ma la più probabile è che riparta da un campionato regionale; le voci di radio volley dicono che anche San Mariano stia riflettendo se proseguire o preferire un impegno meno oneroso in campionati minori. Il campanello d’allarme è suonato anche in serie B2 maschile con Selci che è orientata a cedere il titolo per disputare un torneo minore. Molte altre sono le società sportive che soffrono di una situazione economica difficile, aggravata dai regolamenti federali che impongono l’utilizzo di atleti ‘giovani’. Anche la serie C ha i suoi problemi, nel settore maschile i club in bilico sono Acquasparta e Corciano che potrebbero gettare la spugna, nel settore femminile San Sisto sceglierà la linea giovane come aveva fatto l’anno scorso Monteluce. Ma siamo solo all’inizio e l’estate del volley non è ancora nemmeno partita.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley giugno 9, 2012 00:01