Matteo Piano alza ancora il muro biancorosso

Pianeta Volley
By Pianeta Volley luglio 15, 2012 09:00

Matteo Piano alza ancora il muro biancorosso

Piano Matteo (rete)

Matteo Piano sottorete

La volontà di tornare a Città di Castello ha avuto la meglio: Matteo Piano, centrale astigiano di 207 centimetri, giocherà ancora con la maglia numero 11 della società del presidente Ioan. Il giocatore di proprietà Piacenza, ha disputato una splendida stagione 2011-2012, risultando uno dei migliori nel suo ruolo con 215 punti totali messi a segno, una percentuale del 56% in attacco e 79 muri vincenti. Matteo ha desiderato fortemente il ritorno a Città di Castello dove è stato apprezzato da tutti per il suo impegno in campo, per i suoi modi gentili, per il suo sorriso e la sua grande disponibilità. E poi l’intesa con l’alzatore Marco Visentin è ormai affinata dopo un anno per cui i due si ritroveranno a metà agosto più carichi che mai per migliorare ancora e per regalare grandi gioie alla tifoseria biancorossa, assieme a capitan Rosalba e ai nuovi acquisti della compagine di Andrea Radici. “Ora va tutto bene – afferma Matteo Piano raggiunto telefonicamente ad Asti –, la volontà c’era tutta e sono contento di tornare a Castello, di ritrovare alcuni compagni, il grande capitano Rosalba, un secondo allenatore in campo, Marco Visentin e gli altri. Sono stato troppo bene nella stagione scorsa, voglio fare un buonissimo secondo anno a livello personale e di squadra. I presupposti ci sono perché l’ambiente è rimasto lo stesso con il coach Radici, che ha sempre avuto tanta fiducia in me, con Marco Bartolini che è sempre prodigo di consigli. Devo ringraziare tante persone, in primis il presidente Arveno Joan e con la signora Maria Antonietta, due persone stupende che mi hanno sempre apprezzato. E poi tutto lo staff medico e fisioterapico che mi ha aiutato nell’ultimo mese con la borsite al gomito e i dirigenti tutti. Ringrazio ovviamente anche la società di Piacenza che mi ha dato questa opportunità, Tubertini, De Lellis e Davide Marra che mi ha sempre parlato bene di Città di Castello, dove quest’anno ritroverò anche un amico come Jacopo Massari che è cresciuto assieme a me alla Copra. Ringrazio pure i tifosi tifernati perché è divertente stare in campo e vedere una partita con tutto questo pubblico che ti sta vicino. Il contesto pallavolistico italiano in generale sta attraversando un momento difficile perché con la crisi molte squadre se ne sono andate, ma Città di Castello è una garanzia!”
(fonte Città di Castello Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley luglio 15, 2012 09:00