Fiore: «San Giustino deve evitare disattenzioni»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 18, 2012 09:00
Fiore Alessio (preparazione)

Alessio Fiore

Dopo la sconfitta maturata in trasferta contro il Piacenza, il calendario propone alla Vivi Altotevere San Giustino altre due gare estremamente impegnative, quelle contro Latina e Trento. Entrambi i match si giocheranno in casa, al Pala-Kemon, e questo per gli umbri è un vantaggio. Coach Fenoglio al termine della partita di domenica scorsa contro Piacenza è stato molto duro con i suoi, e determinato nel ribadire che ogni partita deve essere affrontata con il coltello tra i denti; per vincere, in serie A1, è necessaria concentrazione, e limitare al massimo gli errori. Questo vale per tutte le formazioni, e vale ancora di più per gli altotiberini, squadra giovane, con molti giocatori all’esordio assoluto nel massimo campionato maschile di pallavolo. Gli allenamenti di questa settimana sono concentrati molto sull’aspetto mentale, sulla motivazione, la squadra può e deve dare di più, è ciò che si aspetta il coach piemontese, ed è ciò che cercheranno di fare, già da domenica prossima, contro Latina, i ragazzi di San Giustino. Lo schiacciatore Alessio Fiore la pensa così: «Sapevamo che il calendario, soprattutto nelle prime quattro partite, non ci favoriva, ma questo non significa nulla. Noi cerchiamo sempre di dare il massimo, di vincere ogni gara. C’è molto rammarico tra di noi, nelle prime due partite almeno un punto ci poteva stare, non siamo riusciti a cogliere alcune occasioni favorevoli che ci sono capitate. A fine gara con Piacenza, coach Fenoglio ci ha fatto notare alcuni errori, sopratutto a livello mentale, caratteriale e di approccio al match. E’ vero, abbiamo avuto un calo di tensione. Inconsciamente la buona prestazione contro Macerata ci aveva fatto credere di essere già ad un buon livello, di essere pronti per affrontare la massima categoria. Queste due sconfitte ci hanno fatto capire che non è così. Questo è un torneo molto competitivo, di livello assoluto, paghi ogni errore, anche il più banale, ogni disattenzione può essere decisiva. Se vogliamo crescere, far parte di questa realtà, la serie A1, dobbiamo dare, in ogni gara il cento uno per cento. Domenica al palasport di via Anconetana arriva Latina, una squadra competitiva, che in estate si è notevolmente rinforzata. Faremo di tutto per regalare la prima gioia ai nostri tifosi. La Andreoli ha un ottimo sestetto titolare, e dei buoni cambi, noi dovremo essere bravi a non commettere errori e dimenticare la vittoria in amichevole nel pre-campionato. Loro giocano una buona pallavolo, dopo le grandi li considero tra le favorite, insieme a Vibo Valentia e Modena, per giocarsi l’accesso in coppa Cev. Per ottenere un buon risultato dovremo limitare al massimo gli errori, e cercare di sfruttare i loro punti deboli, giocare aggressivi, ma senza sbavature. E’ la mia prima esperienza in serie A1, personalmente sono soddisfatto, ho lavorato tanto per arrivare fin qui. Sono felice che gli addetti ai lavori stiano valutando positivamente il mio operato, ma ora quello che conta è vincere la prima partita. Per quanto riguarda la squadra, vedo un ottimo gruppo, tra di noi c’è tanta voglia di fare bene, ce la vogliamo giocare contro tutti, anche con i più forti. Se con Latina riusciremo a mettere in pratica il lavoro che facciamo nel corso degli allenamenti, abbiamo buone possibilità di ottenere un risultato positivo. Dobbiamo migliorare, sopratutto nell’approccio alla prima parte del set e portarci subito avanti, inseguire, alla lunga, ti svuota, sia a livello fisico, che mentale».
(fonte Vivi Altotevere San Giustino)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 18, 2012 09:00