Monteluce, una squadra maschile fatta in casa

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 8, 2012 14:00
Pauselli Mariano

Mariano Pauselli

Una stagione nel segno della spending rewiew. Si può riassumere così, questa nuova avventura in serie C maschile, che aspetta oramai al varco quella Promovideo Monteluce, versante maschile, con il confermatissimo coach Pauselli a guidare dalla panchina un gruppo di giovanissimi, per lo più provenienti dalla trafila del settore giovanile biancorosso, al quale è stato affidato il traguardo permanenza nella categoria. Le difficoltà saranno molteplici e di questo il tecnico Mariano Pauselli non ne fa poi un gran mistero. La rosa messagli a disposizione da parte della società è giovane e pecca d’esperienza, ma con una voglia di sacrificio altamente sopra la media. Le partenze d’inizio estate sono state colmate acquisendo a piene mani da quel settore giovanile fiore all’occhiello della società  affiancando così ai tre riconfermati dello scorso campionato, un nutrito gruppo di giovani di belle speranze provenienti da quella serie D (quest’anno in campo sotto il vessillo di San Sisto), vero e proprio serbatoio vitale per l’attività della prima squadra. Gli unici due arrivi ‘stranieri’ sono rappresentanti da Fabio Di Matteo e Lorenzo Giannoni. Entrambi provenienti dalla serie D, il primo da Torgiano ed il secondo da Marsciano, giunti in quel del quartiere di Sant’Erminio, spinti non solo dal salto di categoria, ma anche e soprattutto dalla possibilità offertagli dalla società di continuare a crescere e formarsi. Il precampionato dei biancorossi sembra non essere stato ancora in grado di far intravedere le caratteristiche predominanti del sestetto. Un cantiere ancora in corso d’opera, con il trainer del Monteluce più impegnato a fornire le giuste indicazioni per giocare da squadra ed un appuntamento con il primo impegno ufficiale fissato tra quindici giorni (la prima giornata per il Monteluce sarà di riposo), quando Polidori e compagni andranno a far visita al Gubbio, in una partita dal significato speciale. Di quelle, infatti, che vanno ben oltre il mero significato sportivo. Nella città dei Ceri, infatti, si giocherà in un clima particolare, dove s’intrecceranno sport e sentimenti, con il pensiero che andrà oltre un pallone da ricevere e rimandare nell’altro campo. Quel pallone viaggerà molto oltre un campo da pallavolo fino raggiungere il ricordo di Francesco Rampini.
Gianguido Colato

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 8, 2012 14:00