Nocera Umbra a fatica sul campo di Rivotorto

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 15, 2012 14:30

Nocera Umbra a fatica sul campo di Rivotorto

Urbani Federica (difesa)

Federica Urbani in difesa

Comincia con un successo, seppur al tie-break, la stagione della Friservice Nocera Umbra che dopo quasi due ore di gioco piega con eccessiva fatica la matricola Rivotorto Volley che ha onorato al meglio l’esordio nella serie D femminile umbra (10-25, 25-27, 25-16, 25-18, 10-15). Le giocatrici locali hanno dimostrato una notevole verve in fase difensiva grazie anche all’innesto del libero Marica Rosi che ha aumentato la qualità del reparto. Luci ed ombre invece per le ragazze guidate per l’occasione da Orietta Farinacci che sono partite con il piede sull’acceleratore dimostrando di avere qualcosa in più delle avversarie per poi spegnersi in un pericoloso e lungo black-out che ha concesso un punto alle rivali e ha addirittura messo a repentaglio l’esito finale del match. La Friservice scende in campo con il neo capitano Cesaretti in regia, Urbani e Barrionuevo laterali, Travaglini e Gaudenzi centrali, Brancaleone libero e la emergente promessa Joela Alikaj come opposta che alla fine risulterà tra le migliori in campo sorprendendo soprattutto per la tranquillità che ha mostrato a discapito della sua giovanissima età (classe 1997). Quasi un gioco del destino fa sì che invece sulla panchina delle prime avversarie della stagione si sieda Matteo Tognellini, giovane allenatore che bene ha fatto nelle giovanili del Magione, squadra con cui è sfumata lo scorso anno la promozione. Il tecnico può contare sul suo capitano Gloria Gagliardoni che sottorete vince nettamente la sfida personale con le dirette colleghe di reparto e regala punti preziosi alle compagne tra le quali milita anche Azzurra Marani, ex dell’Avis Deruta. Primo set senza storia con le ospiti che controllano senza problemi la partita. Il secondo comincia sulla stessa scia ma all’improvviso il primo cenno di fragilità delle nocerine che rallentano e concedono ben quattro set point al Rivotorto per poi riuscire miracolosamente a portare a casa anche questa frazione. Il terzo e il quarto set ribaltano completamente l’inerzia della partita. Gagliardoni viene cercata costantemente dalle proprie compagne e non delude le aspettative mentre la Friservice perde pian piano fiducia regalando un’immensità di punti al servizio, di attacchi dal centro fuori misura e di incursioni laterali poco incisive. Farinacci prova a mandare in campo Gaudenzi E., Armillei e Cacciamani ma senza sortire effetto. Sarà solo nel quinto e decisivo set che le giocatrici ospiti avranno uno scatto di orgoglio e si aggiudicheranno senza patemi il tie-break portando a casa la prima vittoria. Sicuramente va tenuto conto dell’attenuante di non aver disputato alcuna amichevole precampionato e della mancanza di Ornielli in panchina. La Friservice avrà bisogno di qualche partita di rodaggio per trovare la forma ideale. Le prossime due partire casalinghe contro Tavernelle e Marsciano saranno l’occasione per collaudare gli schemi di gioco e migliorare le carenze viste a Rivotorto.
(fonte Nuova Pallavolo Trevi)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 15, 2012 14:30