Nocera Umbra scivola in casa col Marsciano

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 30, 2012 02:00

Nocera Umbra scivola in casa col Marsciano

Friservice Nocera Umbra (saluto a rete)

il saluto a rete della Friservice Nocera Umbra e della Samer Marsciano

Serata da dimenticare per la Friservice Nocera Umbra che in un autentico ‘suicidio’ sportivo lascia sul campo punti preziosi a favore di una squadra come la Samer Marsciano che non ha assolutamente rubato nulla ed ha dimostrato una maggiore maturità nonostante l’età media della compagine in maglia arancione sia nettamente inferiore rispetto a quella delle nocerine e di tutte le altre squadre del girone unico di serie D femminile. In vista dell’immediato turno infrasettimanale sull’ostico campo di Amelia, Oriano Ornielli dovrà impegnarsi al massimo per resettare le menti delle proprie giocatrici e tentare di risolvere le lacune mentali emerse nella sciagurata prestazione di sabato (25-18, 22-25, 21-25, 25-23, 10-15). Come già accaduto nelle precedenti uscite, partenza con il piede premuto sull’acceleratore per le padrone di casa che dimostrano subito come i valori in campo possano essere dalla loro parte. Andrea Barrionuevo sembra in serata di grazia e trova punti preziosi sia in battuta sia in attacco. Joela Alikaj prosegue il suo trend positivo e anche in una serata opaca come questa, risulterà tra le migliori in campo nonostante nel finale sia risucchiata nel vortice negativo della squadra rossoblu. Si arriva sul 20-10 in piena tranquillità e qui il primo campanello di allarme con un accenno di lassismo delle locali che permette alla avversarie di accorciare le distanze e chiudere il set con un dignitoso 25 a 18. Profetico Ornielli al cambio campo che prevede una serata poco tranquilla e i set successivi gli daranno pienamente ragione. La Friservice piomba nel buio totale e le atlete sembrano smarrite. I mezzi fisici e tecnici dovrebbero essere dalla loro parte ma il campo dice tutto il contrario. In difesa le ospiti mostrano grande tenacia e il libero Bizzarri gioca con buona autorevolezza. L’allenatore Stramaccioni vive molto animosamente il match e sprona le sue giovani che punto su punto guadagnano fiducia e mettono all’angolo le più esperte rivali. L’alzatrice Nofri Onofri ha le idee chiare e alterna varie soluzioni di gioco che spesso vengono concretizzate dalle sue compagne con giocate semplici ma efficaci. Dall’altra parte della rete regna lo sconforto. La luce é spenta e nessuna delle giocatrici sembra in grado di poterla riaccendere. Al centro manca la lucidità per Erica Gaudenzi ed Erica Travaglini che spesso sbattono sul muro rivale e raramente trovano soluzioni vincenti. Stesso discorso per le laterali Urbani e Barrionuevo che perdono fiducia e si affidano spesso ad appoggi che però sono facilmente leggibili dalle ragazze di Marsciano. Cesaretti non è in serata ma il grande tallone d’Achille per Nocera Umbra è la mancanza di lucidità generale che tra l’altro provoca una miriade di errori non forzati in battuta. Nonostante i vari richiami di Ornielli che prova a gettare nella mischia anche Sara Armillei ed Elena Gaudenzi (le quali comunque non hanno sfigurato), il risultato non cambia e le ospiti si portano sul due a uno. Il quarto set è più combattuto e con moltissima fatica viene portato a casa dalle padrone di casa che ritrovano un minimo di determinazione e mettono a terra qualche pallone in più. Deborah Travaglini accusa un malore e viene sostituita da Elisa Cacciamani. Si va sul 2-2 e l’inerzia del match sembra sorridere alle padrone di casa che però hanno terminato tutte le energie mentali e danno il peggio di loro nel tie-break che viene vinto largamente per 10 a 15 da Marsciano che meritatamente torna a casa con due preziosi punti. Una serata storta o un pericoloso segnale di debolezza? Saranno le prossime due partite ravvicinate a dare la risposta al quesito che in questo momento naviga nella testa dei tifosi, della dirigenza e delle giocatrici della Friservice.
(fonte Nuova Pallavolo Trevi)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 30, 2012 02:00