Nulla da fare per San Giustino contro Trento

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 29, 2012 01:00

Nulla da fare per San Giustino contro Trento

Cebulj Klemen (pipe)

Vivi Altotevere San Giustino in attacco pipe con Klemen Cebulj

Nulla da fare per la Vivi Altotevere San Giustino. La Itas Diatec Trentino si conferma compagine di un altro pianeta e espugna il Pala-Kemon con un perentorio tre a zero. Gli umbri di coach Fenoglio hanno dato tutto per contrastare la squadra più forte del mondo, ma hanno dovuto cedere l’onore delle armi di fronte allo strapotere di Kaziynski (13), Juantorena (13 punti), Stokr e compagni. Bella l’atmosfera vissuta al palasport con le due tifoserie gemellate ed unite nella stessa curva. Inizio di partita equilibrato (6-6) poi Trento allunga (9-13) grazie ai due errori di Van Den Dries e all’ace realizzato da Juantorena. I campioni del mondo gestiscono con autorevolezza la seconda parte del set e tengono a distanza di sicurezza San Giustino. Il parziale si chiude con la battuta punto di Kaziynski e con 6 lunghezze di distacco in favore di Trento (19-25). San Giustino parte meglio nel secondo set (4-2), ma poi subisce la prepotente rimonta della squadra ospite (4-8) e non riesce più a tenere il passo (7-16). Gli ospiti girano a mille e fanno valere il loro superiore tasso tecnico, gli altotiberini pagano i troppi errori soprattutto in difesa. Il sestetto di Stoytchev vola soprattutto grazie al servizio (cinque ace nel set) e chiude il parziale sul 12 a 25. Decisamente più equilibrato il terzo set. Altotevere San Giustino prova a scappare con i 3 vincenti di Van Den Dries (4-1), la Itas Diatec raggiunge la parità grazie al perfetto servizio firmato da Stokr (7-7). Gli umbri restano attaccati al match e l’equilibrio va avanti fino alla parte più calda del set. Cebulj trascina San Giustino, De Togni firma l’ace del 19-19, poi è l’errore di Stokr a dare al team di Fenoglio il punto del 20-19. Il pubblico di casa ci crede, ma la reazione dei campioni del mondo è veemente. Kaziynski guida l’Itas nel momento cruciale della gara e chiude il conto (23 a 25) con l’ennesimo attacco vincente. Il libero Andrea Cesarini afferma: «Noi ce l’abbiamo messa tutta, ma l’Itas Diatec Trentino si è dimostrata troppo forte.. Loro hanno giocato su livelli altissimi e ci hanno messo sotto pressione fin dal servizio. Speravamo di vincere un set, ma non ci siamo riusciti. Dopo un inizio di torneo difficilissimo, da domenica prossima comincia un altro campionato».
VIVI ALTOTEVERE SAN GIUSTINO – ITAS DIATEC TRENTINO = 0-3
(19-25, 12-25, 23-25)
SAN GIUSTINO: Van Den Dries 8, Fiore 7, De Togni 7, Cebulj 7, Bohme 4, Torre 2, Cesarini (L), Mattioli. N.E. – Guttmann, Mc Kibbin, Gradi, Lo Bianco. All. Marco Fenoglio.
TRENTO: Kaziyski 13, Juantorena 13, Stokr 12, Birarelli 7, Burgsthaler 6, Vieira De Oliveira 1, Bari (L1), Uchikov 1, Lanza, Chrtiansky Jr, Colaci (L2). N.E. – Sintini, Valsecchi. All. Radostin Stoytchev.
Arbitri: Pasquali e Sampaolo.
Durata dei set: 23’, 20’, 26’; tot: 69’.
(fonte Vivi Altotevere San Giustino)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 29, 2012 01:00