Sir Safety Perugia da urlo, è festa al Pala-Evangelisti

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 27, 2012 20:00

Sir Safety Perugia da urlo, è festa al Pala-Evangelisti

Vujevic Goran (attacca)

Sir Safety Perugia in attacco con lo schiacciatore Goran Vujevic (mvp della partita)

Una Sir Safety Perugia rinvigorita dal successo esterno di domenica scorsa, scende in campo concentrata ed aggressiva. La prima prova davanti al pubblico del Pala-Evangelisti è una dimostrazione di forza in tutto e per tutto. La Marmi Lanza Verona, proveniente anche lei dal primo successo stagionale, parte bene ma poi subisce l’iniziativa degli umbri e finisce per mostrare il fianco alle bocche da fuoco locali che infliggono pesanti punizioni. Tra i titolari c’è Nicola Daldello, una buona prova la sua, il regista svolge il compito con precisione certosina e mette in condizione i compagni di giocare al meglio. Verona scende in campo con Fedrizzi al posto di De Marchi (infortunato ad un dito della mano destra, ndr), ma non regge il passo di un set cominciato nel segno del tandem d’attacco Tamburo-Petric e di un muro che si mostra molto attento (8-5). L’inversione di tendenza avviene su qualche disattenzione in ricezione (che patirà tutto il set) e gli scaligeri subito approfittano con Fedrizzi che propizia il sorpasso sul 9-10 e Rak che consolida il margine stampando due muri (13-16). La reazione di Perugia è scomposta mentre il muro veneto è molto presente e fiacca ben presto l’energia ai padroni di casa che agganciano in due riprese: sul 17-17 e sul 20-20. Gli umbri fanno sentire il fiato sul collo ma gli ospiti trovano la forza per disimpegnarsi. Tamburo è marcato a sangue e viene neutralizzato, dalla parte opposta l’attacco di Fedrizzi (83% nel set d’apertura) non incontra ostacoli e la prima frazione di gioco se ne va con un errore. Dopo il cambio di campo il copione è identico, i padroni dic asa partono meglio ma restano avanti per poco (3-1). La difesa fa acqua da tutte le parti e per Gavotto è sin troppo facile mettere la palla a rovesciando la situazione (9-10). I problemi aumentano quando il muro di Rak si trova davanti all’attacco della Sir Safety ed il solo Petric (sei punti personali per lui in questo set), che spara a tutto braccio, non può mutare l’inerzia (13-16). Di riffa o di raffa stavolta Vujevic riesce a metterci una pezza delle sue ed il parziale torna in asse (18-18). L’arrivo è spalla a spalla ed a risolvere ci pensa Tamburo. L’avvio della terza frazione è pressoché identico al primo (8-5). La sensazione però è quella di vedere una squadra, la Marmi Lanza, che comincia ad annaspare, infatti la battuta dei perugini comincia a scalfire (saranno tre gli ace) ed in campo agli umbri viene tutto più naturale con i riferimenti che non mancano (17-12). Il gap si amplia notevolmente con Giovi che non permette a nessuno di sorprenderlo in difesa, il punto del sorpasso è un errore al servizio degli ospiti. Il quarto periodo è l’unico che comincia all’inseguimento, ma sul 5-7 va in battuta Semenzato e la gara prende una piega tutta bianconera, le fiondate velenose del centralone dai nove metri mettono a disagio i gialloblu e Daldello ci mette il carico togliendosi lo sfizio di murare più volte Gavotto (13-7). Sul turno di servizio di Rak che infila una bella serie Verona tenta il tutto per tutto costringendo Kovac a spendere un time-out (14-11). E’ l’ultimo sussulto di Verona perché poi la Sir opera il doppio cambio gettando nella mischia Edgar e Van Harskamp che non si tirano indietro ed appongono la loro firma sul successo che fa esplodere la felicità dei mille del Pala-Evangelisti e del presidente Gino Sirci che ha seguito la partita via skype dalla Cina.
SIR SAFETY PERUGIA – MARMI LANZA VERONA = 3-1
(21-25, 25-23, 25-18, 25-18)
PERUGIA
: Petric 17, Tamburo 15, Vujevic 16, Semenzato 8, Alletti 4, Daldello 2, Giovi (L1), Edgar 4, Van Harskamp. N.E. – Tomassetti, Van Rekom, Schwarz, Pochini (L2). All. Slobodan Kovac e Carmine Fontana.
VERONA
: Gavotto 15, Ter Horst 14, Fedrizzi 11, Rak 10, Gotsev 6, Meoni 1, Pesaresi (L1), Zingel 1,
Peacock 1, Bolla. N.E. – De Marchi, Centomo, Kosmina (L2). All. Bruno Bagnoli e Matteo De Cecco.
Arbitri: Roberto Boris (PV) e Sandro La Micela (TN).
SIR SAFETY (b.s. 10, v. 4, muri 14, errori 15).
MARMI LANZA (b.s. 24, v. 2, muri 8, errori 6).
httpv://www.youtube.com/watch?v=UgMJKN39ThQ
httpv://www.youtube.com/watch?v=Bm0ktRNoBf8

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 27, 2012 20:00