Arcangeli: «A Foligno dimostrare quanto valgo»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 1, 2012 10:00

Arcangeli: «A Foligno dimostrare quanto valgo»

Arcangeli Giacomo

Giacomo Arcangeli

Alla terza canta il gallo recita un proverbio biblico e così la Italchimici Foligno ha imparato dai primi due errori per ottenere la sua prima vittoria in serie C maschile. Archiviate le due sconfitte ed accumulata la rabbia, i biancocelesti hanno dato sfogo della loro cattiveria agonistica contro il Narni e così è arrivata la prima vittoria stagionale. Una boccata d’ossigeno per gli uomini dell’allenatore Roberto Farinelli che ovviamente sono ancora alla ricerca dell’assetto migliore avendo sostituito molti elementi. Tra coloro che si sono messi in maggiore evidenza in questo primo scorcio di stagione c’è l’opposto Giacomo Arcangeli che vede il bicchiere mezzo pieno: «La partenza quest’anno non è stata delle migliori, abbiamo subito due sconfitte e non siamo mai riusciti a dimostrare il nostro vero potenziale. Sabato finalmente è arrivata la prima vittoria, molto sofferta, ma che ci ha restituito animo e morale in un momento per noi difficile. La società si aspetta molto da questo gruppo che è stato completamente rinnovato rispetto allo scorso anno, con molti elementi nuovi, me compreso. C’è ancora molto lavoro da fare in palestra, ma ciò non scoraggia nessuno perché siamo un gruppo che ha voglia di dimostrare e ci stiamo mettendo moltissimo impegno, dal primo all’ultimo». Gli obiettivi sono chiari e per i falchetti si tratta solo di trovare la strada giusta per ottenerli. «Ciò che ancora ci manca secondo me è il lavoro di squadra, lo spirito di gruppo; siamo troppo presi nel pensare ai nostri singoli errori piuttosto che al bene dell’intero gruppo e questo credo che sia stato evidente per chi ha avuto modo di vederci in campo. Abbiamo un ampio margine di miglioramento, il campionato è appena iniziato e la strada è ancora molto lunga da qui alla fine. I play-off quest’anno sono ad otto squadre e noi siamo fiduciosi nel rientrare tra una di queste». Il prossimo ostacolo è di quelli tosti ma la ricetta per affrontarlo nel migliore dei modi è sempre quella. «Ora ci aspetta una trasferta difficile ma non proibitiva contro il Selci, una delle squadre favorite di questo campionato insieme al Chiusi e al Terni, anch’esse ben organizzate per fare il salto di categoria. Non ci resta che rimboccarci le maniche e lavorare sodo questa settimana in palestra con molta umiltà e voglia di fare». L’ultimo pensiero del martello esordiente nella massima categoria regionale è una considerazione personale. «Vengo da un campionato di serie D nel quale abbiamo raggiunto i play-off e quest’anno voglio cimentarmi in un campionato diverso, caratterizzato da un livello tecnico superiore. Per ora abbiamo affrontato squadre che conoscevo già, escluso il Chiusi, so che per ritagliarmi un ruolo in questo campionato dovrò impegnarmi al massimo ma ho voglia di togliermi qualche soddisfazione e dimostrare le mie capacità. L’allenatore mi ha dato fiducia, cercherò di fare bene per me e per la mia squadra».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 1, 2012 10:00