Città di Castello stende Ortona e scappa

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 25, 2012 23:01

Città di Castello stende Ortona e scappa

Piano-Rosalba (muro)

Matteo Piano e Simone Rosalba a muro

Una grande, grandissima Gherardi Svi Città di Castello stravince lo scontro al vertice disputato nella tana della Sieco Service Ortona e si lancia solitaria in testa alla serie A2 maschile con tre punti di vantaggio proprio sugli abruzzesi e quattro su Atripalda che ha riposato nel turno di oggi. I padroni di casa non hanno potuto fare nulla contro la macchina da punti biancorossa che è stata seguita in Abruzzo da almeno un centinaio di tifosi che non hanno mai smesso di incitare i ragazzi di Radici e sono stati ampiamente ripagati da una prestazione monstre di un sestetto che sta facendo sognare un’intera città. Nello starting-six iniziale Radici deve ancora far a meno di Braga mentre Lanci mette in campo il suo 6+1 tipo. La partenza della squadra di casa è di grande impatto, grazie a Cetrullo e a qualche errore dei biancorossi (6-2). Al primo time-out tecnico i locali sono avanti con i biancorossi che cercano di carburare di fronte al veemente assalto abruzzese (8-2). Due punti di Fromm e uno di Piano accorciano le distanze (8-5), poi, sul servizio di Piano, la schiacciata di Van Walle e una palla out di Muagututia avvicinano di nuovo i tifernati (9-7). Il pareggio lo firma l’opposto belga a muro (9-9) e così le due compagini iniziano a viaggiare punto a punto. Il sorpasso arriva da un errore degli abruzzesi (13-14) che tuttavia ritornano avanti al secondo time-out tecnico (16-15). Tre punti di fila dei tifernati, griffati Fromm e Van Walle, e un muro spettacolare di Franceschini mandano i tifernati sul 16-19. Coach Lanci ferma il gioco ma l’errore al servizio di Muagututia porta il punteggio sul 17-20. Gli abruzzesi si riportano a meno uno (19-20) ed allora Andrea Radici chiama i suoi in panchina e al rientro, dopo un errore in battuta di Cetrullo, un muro di Visentin su Lipparini chiude il punto del 20-23 e un altro di Piano su Sborgia danno l’abbrivio ai biancorossi.  E’ la pipe di Fromm (cinque punti nel set) a dare il vantaggio agli ospiti. Si riparte nel secondo set con le due squadre in parità (3-3) e con gli umbri che cercano di mettere in difficoltà la ricezione ortonese che viaggia su percentuali altissime. Cetrullo cerca di sparare soprattutto in lungo linea (4-4) ma la classe di Rosalba sorpassa (6-5) e al primo time-out tecnico il punto è di Van Walle (7-8). Tornano avanti i padroni di casa con la battuta di Muagututia (10-9), il capitano Rosalba riporta avanti la squadra di Radici con una parallela vincente (13-14), il muro dello stesso capitano e di Piano sigla il 13-15 e il fenomenale martello calabrese manda le due squadre alla seconda sosta tecnica sul 13-16. Il centrale di Asti chiude due primi tempi di fila (15-18) smarcato alla grande da un ottimo Visentin, poi l’errore in battuta dell’americano di Ortona fa toccare quota 20 alla Gherardi Svi. I punti diventano 21 (contro 17) per l’errore dell’ex Lipparini ed allora c’è il time-out di coach Lanci. L’allungo biancorosso è ancora targato Rosalba (17-22) poi un bravissimo Franceschini mura Simoni (17-23). Fromm piazza un ace corto sulla ricezione abruzzese e ci sono sette palle set per i ragazzi di Radici e poi si incarica di sparare una pipe terrificante per il raddoppio. Ancora grande equilibrio all’inizio del terzo set fino al 6-6 poi Cetrullo porta avanti i suoi al primo time-out tecnico (8-6). Rosalba, il muro di Visentin e un altro siluro di Fromm mandano avanti Città di Castello sul 10-12, la Sieco cerca la parità e la trova a quota 13, nonostante un palleggio un po’ dubbio di Cetrullo. E’ ancora battaglia tra due squadre che giocano alla grande e offrono spettacolo al pubblico presente. Al secondo time-out tecnico la squadra del presidente Ioan, presente come sempre a bordo campo, è avanti di una lunghezza (15-16) col punto del capitano Rosalba, che chiuderà la partita con un 75% da antologia del volley. Due incredibili difese di Fromm e Van Walle vengono trasformate in punto ancora da un monumentale Rosalba (15-17), Ortona rientra ancora in partita con Cetrullo (17-17). Un muro di Visentin dà ancora due punti di vantaggio ai tifernati ed allora Nunzio Lanci ferma il gioco, chiamando i suoi ragazzi in panchina. Ma al rientro un grave errore arbitrale, tocco a muro visto solo dalla coppia arbitrale, riavvicina Ortona, ci pensa un attacco di Van Walle a ristabilire i due punti di vantaggio (18-20). Fromm vince un contrasto a muro su Lanci e costringe ancora a chiamare time out l’allenatore di casa. La palla punto in diagonale stretta dalla seconda linea di Van Walle porta a quattro i punti da recuperare per gli ospiti, diventano cinque per due altre bordate dell’imprendibile Fromm (18-24). C’è un tripudio di bandiere biancorosse al palasport di Ortona per le sei palle match da concretizzare. La prima è annullata da un pallonetto di Simoni, la battuta sbagliata dei padroni di casa fa esplodere i tantissimi tifosi di Città di Castello che hanno seguito la squadra ad Ortona. Un raggiante presidente Arveno Ioan a fine partita dichiara: «Eravamo partiti con un po’ di difficoltà, ma ero certo che la nostra esperienza sarebbe venuta fuori per far gioire questo pubblico che è venuto da Città di Castello e che è la nostra forza».
SIECO SERVICE ORTONA – GHERARDI SVI CITTA’ DI CASTELLO = 0-3
(21-25, 18-25, 19-25)
ORTONA: Muagututia 11, Cetrullo 9, Lipparini 8, Simoni 8, Sborgia 5, Lanci 1, Zito (L1), Lapacciana, Di Meo, Guidone. N.E. – Sciò, Pappadà (L2), Orsini. All. Nunzio Lanci.
CITTA’ DI CASTELLO: Fromm 14, Van Walle 14, Rosalba 13, Piano 6, Visentin 5, Franceschini 4, Tosi (L). N.E. – Braga, Massari, Grasso, Carminati, Lensi. All. Andrea Radici.
Arbitri: Simbari (MI) e Prandi (PV).
SERVICE ORTONA (b.s. 12, v. 2, muri 5, errori 7).
GHERARDI SVI (b.s. 10, v. 1, muri 8, errori 5).
(fonte Città di Castello Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 25, 2012 23:01