Deborah Travaglini: «A Nocera Umbra ci si diverte»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 29, 2012 17:00

Deborah Travaglini: «A Nocera Umbra ci si diverte»

Travaglini Deborah (battuta)

Deborah Travaglini in battuta

Sta risalendo la china della serie D femminile il collettivo della Friservice Nocera Umbra incaricato di tenere alto l’onore di una piazza storica del volley regionale. La formazione rossoblu è tornata a sedere sul terzo gradino della classifica con la vittoria colta ad Arrone in un periodo nel quale non sono mancate le difficoltà dovute a qualche acciacco fisico, come ad esempio quello alla schiena che in questo ultimo periodo ha tenuto fuori la centrale Deborah Travaglini, ed è lei stessa a raccontarlo: «Mi ha pesato molto non essere presente non solo alle partite ma anche in allenamento perché è soprattutto lì che si fa gruppo. Oltre alla mia assenza abbiamo vissuto una situazione difficile in queste settimane nel palazzetto a causa di problemi causati dal maltempo, nonché dalla visita di ladri che hanno scassinato l’ingresso e portato via quel poco che c’era. Nonostante tutto, presidente, allenatore, squadre e collaboratori vari all’interno del palazzetto si sono rimboccati le maniche portando avanti allenamenti e partite». Un’assenza la sua che è stata rimpiazzata dall’esperta Elisa Cacciamani, giocatrice che da anni è nella squadra nocerina e ogni volta che è in campo sa fare bene il suo ‘lavoro’. «La pallavolo in questo periodo mi è mancata ma ovviamente a questi livelli ho cercato di mettere al primo posto la salute e mi sono presa i dovuti tempi per recuperare. Da questa settimana rientro e vediamo come va con gli allenamenti. Sono mancata per due partite ma nonostante ciò abbiamo vinto ugualmente, e questo dimostra che anche la panchina sa bene qual è il suo ruolo in campo in qualsiasi situazione». Dopo aver perso la finale dei play-off allo spareggio nella scorsa stagione è lecito porre la squadra nocerina tra le favorite ma la giocatrice che compirà venticinque anni a gennaio getta acqua sul fuoco. «Il presidente non ci ha dato obiettivi quest’anno come non ce li ha dati l’anno scorso, anche se poi siamo arrivate in finale; per lui oltre ad impegno e serietà ci vuole il piacere di giocare, cioè prima di tutto dobbiamo fare il nostro e divertirci, di conseguenza chi ci guarda e ci viene a tifare deve vedere una squadra serena e che gioca per quella maglia, poi se facciamo anche ottimi risultati non guasta». A livello personale poter disputare la massima categoria regionale sarebbe un bel traguardo da raggiungere, la numero 7 nocerina non lo nasconde. «Riguardo a me non penso al futuro, speriamo di finire al meglio quest’anno che è da poco iniziato… per il prossimo si vedrà. Ho giocato un solo anno in serie C e devo dire che mi sono proprio divertita, se ne avessi la possibilità ci farei un pensierino ma ovviamente col lavoro non so se riuscirei a garantire il mio impegno e sarebbe una cosa da valutare bene».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 29, 2012 17:00