Goran Maric: «Orgoglioso di essere a San Giustino»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 22, 2012 00:30

Goran Maric: «Orgoglioso di essere a San Giustino»

Maric Goran

Goran Maric

Termina con il punteggio di tre ad uno per la Sir Safety Perugia, l’allenamento condiviso di serie A1 maschile con la Vivi Altotevere San Giustino. Un test importante per i padroni di casa, in vista della gara di sabato prossimo contro Ravenna. Il sestetto azzurro, dopo la sconfitta in terra calabrese, cercherà, di fronte al suo pubblico, di centrare la seconda vittoria di questo torneo. Una gara, sulla carta, alla portata di De Togni e compagni, ma che nasconde molte insidie. I romagnoli, dopo l’esonero di coach Babini, sembrano in crescita. Il test con Perugia è servito anche per vedere di nuovo in campo l’ultimo acquisto altotiberino. Il forte schiacciatore serbo Goran Maric, che ha esordito la scorsa domenica contro Vibo Valentia, ha svolto l’intera preparazione con San Giustino, allenandosi con il sestetto azzurro per oltre quattro mesi: «Sono felice di indossare questa maglia. San Giustino è il paese in cui ho scelto di vivere, questo è uno dei motivi per i quali ho deciso di giocare qui, e di sposare il progetto che mi è stato proposto dai dirigenti e dal direttore sportivo, Andrea Sartoretti. La società ha le idee chiare, con obbiettivi a lungo termine; ci sono le condizioni per fare bene, ne sono sicuro. Io sono a completa disposizione del nostro coach, che ho avuto modo di apprezzare nel corso di questi mesi. Domenica scorsa, contro Vibo Valentia, sono tornato in campo dopo molti mesi. E’ stata una gara difficile. I calabresi sono una formazione di valore assoluto, che ci ha messo in difficoltà, è inutile negarlo. Personalmente non sono al top della forma, e devo ancora trovare il giusto affiatamento con i compagni. ma sono convinto che i risultati non tarderanno ad arrivare. Domenica incontreremo Ravenna, per noi è un’occasione importante. La vittoria potrebbe darci lo slancio per chiudere bene il girone di andata. Guardando il calendario, dopo la difficile trasferta di Cuneo, ci aspettano due gare più alla nostra portata, Modena in casa e Castellana Grotte in trasferta, due partite che possiamo vincere. Il nostro obbiettivo e’ crescere, e qui ci sono tutte le condizioni per farlo. Siamo un buon gruppo, composto da tanti giovani emergenti. Sono rimasto colpito da Cebulj, sono tanti anni che pratico questo sport, e Klemen, considerata l’età, è uno dei giocatori più forti con cui mi sia mai capitato di giocare. Ha di fronte a sé un futuro importante».
(fonte Vivi Altotevere San Giustino)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 22, 2012 00:30