La Sir Safety Perugia è piccola di fronte a Trento

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 7, 2012 22:45

La Sir Safety Perugia è piccola di fronte a Trento

Petric Nemanja (muro a tre)

lo schiacciatore Nemanja Petric contro il muro a tre di Trento

Si ferma a tre la serie positiva della Sir Safety Perugia che nel recupero della seconda giornata del campionato di serie A1 maschile deve arrendersi allo strapotere dei quadri-campioni del mondo della Itas Diatec Trentino. Una gara che ha visto una discreta presenza di pubblico sugli spalti del Pala-Evangelisti, accorso per vedere all’opera i propri beniamini contro i fuoriclasse del team settentrionale. A nulla ha potuto l’incisività di Nemanja Petric che stavolta ha trovato davanti una muraglia difficile da superare. I block-devils hanno affrontato il match con grande serietà, coscienti di non aver nulla da perdere ma non sono riusciti a mettere in difficoltà gli avversari. Prima del fischio d’inizio solo applausi per Giacomo Sintini, tornato in quel palasport che lo aveva visto per tante volte protagonista. Ed il giocatore che oggi gioca a Trento ha voluto nella città che lo ha ormai adottato compiere il gesto più nobile, regalare un assegno di 20mila euro raccolti dalla sua associazione al prof. Brunangelo Falini direttore del reparto di Ematologia Oncologica dell’ospedale Santa Maria Assunta di Perugia. Per quanto riguarda la gara c’è da segnalare una discreta prova in battuta degli umbri, unico fondamentale che ha raccolto più degli avversari. Discreta prestazione in ricezione che è stata superiore agli ospiti nonostante le cannonate dei fenomenali battitori in salto rivali. In avvio Trento scappa grazie a Juantorena (5-8), il muro dei locali non trova le misure mentre quello dei settentrionali funziona bene e le distanze aumentano violentemente (10-17). Dopo aver gettato nella mischia Edgar, il tecnico Kovac spedisce in campo anche Van Harskamp per cercare di cambiare le carte in tavola ma Stokr continua a far correre gli ospiti. Sul 17-22 applausi a scena aperta per l’ingresso di Sintini in campo, è proprio lui ad innescare gli uomini in maglia bianca e Kaziyski mette giù la palla del vantaggio. Dopo l’inversione dei campi c’è maggior equilibrio e si lotta ad armi pari sino al 12-12. Trento trova il break e prende due lunghezze ma la fuga è fermata dall’ingresso di Edgar che mura Kaziyski e Van Harkamp che piazza l’ace del 16-14. Dopo il secondo time-out tecnico nella mischia entra anche Schwarz che ha un buon approccio al match e tiene avanti Perugia sino al 21-20, qui le battute di Juantorena fanno vacillare la ricezione dei padroni di casa e con tre punti consecutivi Trento gira il punteggio. La Sir Safety trova la forza d’impattare sul 23-23 ma poi crolla andando a schiantarsi sul muro avversario che provoca il raddoppio. La terza frazione registra un ritmo più basso ed i baldanzosi giovani del club campione del mondo mettono subito il naso avanti. Il campanello d’allarme desta gli umbri che rispondono per le rime (7-7). Lo spalla a spalla ingaggiato si protrae sino al 14-14, poi avviene la rottura per opera di Juantorena che manda in onda il suo show personale e trascina al successo Trento.
SIR SAFETY PERUGIA – ITAS DIATEC TRENTINO = 0-3
(21-25, 23-25, 20-25)
PERUGIA: Petric 14, Vujevic 8, Alletti 6, Semenzato 5, Tamburo 3, Daldello, Giovi (L1), Edgar 5, Van Harskamp 1, Schwarz 1. N.E. – Van Rekom, Tomassetti, Pochini (L2). All. Slobodan Kovac.
TRENTO: Juantorena 18, Birarelli 13, Stokr 13, Kaziyski 10, Burgsthaler 2, Vieira De Oliveira 2 , Bari (L1), Sintini, Lanza, Colaci (L2). N.E. – Valsecchi, Uchikov, Chrtiansky. All. Radostin Stoytchev.
NOTE – Spettatori 2’550.
Durata dei set: 26’, 29’, 28’.
Arbitri – Gianni Bartolini (FI) e Nico Castagna (BA).
SIR SAFETY (b.s. 10, v. 6, muri 5, errori 7).
ITAS DIATEC (b.s. 11, v. 2, muri 13, errori 9).
httpv://www.youtube.com/watch?v=_oQgpTm07Eo

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 7, 2012 22:45