Libertas Perugia Jupiter sconfitta ma in crescita

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 14, 2012 12:00

Libertas Perugia Jupiter sconfitta ma in crescita

Libertas Perugia Jupiter (time-out)

le ragazze della Libertas Perugia Jupiter di seconda divisione femminile

Secondo appuntamento stagionale per le ragazze della seconda divisione femminile della Libertas Perugia Jupiter che nella palestra di casa, quella del Liceo Scientifico Galileo Galilei, affrontano la Anspi Fratta Todina. Un gruppo nuovo, nato dalla volontà dello staff Libertas di dare spazio a quelle ragazze che negli anni precedenti avevano avuto meno possibilità di giocare, integrandole con altre ragazze che, non più bambine, hanno deciso di avvicinarsi al mondo della pallavolo. Alla guida della squadra c’è Mattia Capitani, in questa stagione all’esordio come primo allenatore, dopo che negli ultimi anni ha fatto da spalla a Chiara Villan nella società di San Sisto, aiutato da Gaetano De Franco che dopo aver collaborato come dirigente ha deciso di provare l’esperienza di allenatore. Nella prima giornata la Libertas, ospite del Petrignano, aveva subito una netta sconfitta, risultato pesante sia dal punto di vista del punteggio con set persi a 8, 15 e 20, ma soprattutto per il gran numero di errori commessi che al conteggio finale risulteranno oltre quaranta tra battute e attacchi, conseguenza dell’emozione e dell’inesperienza del gruppo. Nel secondo appuntamento, invece, le ragazze sono scese in campo con una carattere completamente diverso rispetto a quello della giornata precedente, frutto anche del lavoro svolto a livello tecnico ma soprattutto psicologico dall’allenatore. Il primo set è lottato punto su punto fin quasi alla fine quando le padrone di casa, grazie agli attacchi di Bucaioni e Piluso, prendono un piccolo break e portandosi sul 23-20 costringono le ospiti a sfruttare un time-out. Al rientro due errori delle locali riportano le avversarie sotto, stavolta è il momento di Capitani di chiamare la sospensione. I consigli del tecnico di non aver fretta di chiudere a tutti i costi ma gestire bene ogni pallone, vengono prontamente recepiti, le battute mirate della Svizzeretto mettono in difficoltà le ospiti che non riescono a contrattaccare in maniera vincente. Il primo set si chiude col punteggio di 25 a 22 per le padrone di casa. Il secondo parziale inizia con la stessa formazione, guidata in regia da Pallucca e in difesa da Fiaschini. Le ragazze partono subito sotto, sul 3-6 Capitani è costretto a chiamare subito il primo tempo, ma le sue ragazze non reagiscono, complice anche il gioco delle avversarie che mette in difficoltà le perugine. Sul 5-12 Antognelli sostituisce Pallucca, la Ragazzo in battuta prova a mettere in difficoltà le ospiti che concedono alla Libertas di riportarsi sul 9-13. Cambio anche al centro dove Brizioli lascia il posto a Benemio, ma la squadra si perde ancora e le ospiti ne approfittano per prendere un ulteriore break di quattro punti che manterranno fino al 19 a 25 finale. Terzo set sulla falsariga del secondo e padrone di casa ancora ad inseguire, 5-9 e 10-17 i momenti in cui Capitani chiama i due time-out per cercare di svegliare le sue. Il set sembra ormai indirizzato a favore delle frattesi. Il tecnico delle locali prova a cambiare, Nofrini al posto della Ragazzo in difficoltà in ricezione, Palescandolo sulla Piluso che sembra aver smarrito lo smalto del primo parziale e Brizioli riprende il suo posto al centro su Benemio. Solo nel finale, sulla battuta della Pallucca, le Perugine si riavvicinano e costringono le ospiti a chiamare la sospensione dopo aver fallito due occasioni per chiudere il set. Al rientro ancora punti per  la Libertas che si riporta fino al 20-24, sono però le ragazze di Fratta Todina a chiudere il set per prime sul 20 a 25. Capitani rimanda in campo la formazione del primo set, ma le locali sono ancora in difficoltà (0-4). Bucaioni cerca di tenere a galla le padrone di casa che non sembrano più molto lucide e concedono punti alle avversarie. Piluso sembra aver ritrovato la strada giusto e riesce a mettere a terra qualche buon pallone che purtroppo non serve nell’economia del set a causa del distacco accumulato. L’Anspi si aggiudica la frazione  con un netto 13 a 25 e con questo anche l’incontro. Nonostante la seconda sconfitta in due gare, gli umori sono positivi, si è visto un gruppo più concentrato per gran parte della gara, sono diminuiti drasticamente gli errori, ma la compagine della Libertas Jupiter continua a pagare la scarsa esperienza delle sue giocatrici. C’è ancora molto da lavorare, ma nessuno in questo gruppo si tirerà indietro. Prossimo appuntamento contro le prime della classe, Antica Botte Perugia, sabato alle ore 18,15 al Cvz di Rimbocchi. La sera della partita l’opposta Giuditta Palescandolo è stata investita da un auto mentre era a bordo del suo scooter. Grande lo spavento ma nonostante le contusioni riportate sta bene. La squadra, gli allenatori e tutta la società le fanno un grande augurio per una pronta guarigione.
(fonte Libertas Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 14, 2012 12:00