Martina Ubaldi: «Serve un Umbertide più cinica»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 1, 2012 08:00

Martina Ubaldi: «Serve un Umbertide più cinica»

Ubaldi Martina (alza)

alzata di Martina Ubaldi

Dopo due sconfitte al tie-break è arrivata la prima vittoria nel torneo di serie C femminile. Il sorriso è stato ritrovato nell’ultima gara contro il Città di Castello, derby altotiberino del gentil sesso, e anche stavolta ci sono voluti cinque set per decidere chi meritasse la maggior parte della posta in palio. Per la Itat Umbertide che ha mosso sempre la classifica è questo un segnale importante che equivale ad una conferma dei progressi registrati dall’inizio della preparazione. Guarda avanti con ottimismo la palleggiatrice Martina Ubaldi che dice: «Nonostante l’inizio abbastanza a rilento siamo fiduciose e consapevoli del fatto che possiamo fare di più e riuscire ad esprimere il nostro gioco con continuità grazie all’amalgama tra giovani ed esperte. Forse finora c’é mancata in parte quella freddezza nei momenti critici e l’essere ciniche per conquistare il set senza farsi recuperare punti nel finale». Una squadra molto rinnovata quella biancorossa che ha bisogno con tutta probabilità di un periodo ulteriore per poter ottimizzare il suo gioco. «Con il tempo, considerando che il gruppo é abbastanza giovane ed alcune di noi non hanno mai giocato in questa categoria, pur dimostrando in campo di non essere assolutamente fuori luogo, arriveremo a conquistare la sicurezza necessaria. Questo anche grazie al lavoro delle più ‘anziane’ come Cristina Ciaccini e Noemi Polimanti, nonché la new entry Rosy Tosheva forte della sua esperienza in categorie superiori, in ultimo sicuramente anche grazie alla forza del gruppo». Di certo nella compagine umbertidese si sente la differenza nel metodo degli allenamenti che consegue al cambio dell’allenatore, Gabriele Violini ha infatti passato dopo tanti anni il testimone a Francesco Brighigna. «Le nuove arrivate sono già considerabili come umbertidesi doc. Lo stesso discorso per l’allenatore, Gabriele non c’ha abbandonato e continua a supportarci dagli spalti e Francesco l’ha sicuramente ben sostituito facendoci lavorare sodo per superare le nostre carenze. Adesso c’é da concentrarsi sulle prossime gare e dare il massimo per conquistare altri punti fondamentali».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 1, 2012 08:00