Perugia-Trento, un mercoledì di grande volley

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 6, 2012 16:00

Perugia-Trento, un mercoledì di grande volley

Sir Safety Perugia (inizio)

entrata in campo della Sir Safety Perugia al Pala-Evangelisti

Mercoledì sera alle ore 20,30 torna infatti in campo la Sir Safety Perugia per il recupero della seconda giornata di campionato di serie A1 maschile contro i campionissimi della Itas Diatec Trentino. Dopo lo spettacolo del derby di domenica scorsa, si preannuncia ancora una massiccia presenza di pubblico a Pian di Massiano per vedere all’opera i block-devils, che vengono da tre vittorie consecutive, e lo squadrone di Trento, squadra infarcita di campioni del firmamento mondiale e che ha conquistato poco meno si un mese fa il suo quarto titolo consecutivo di campione del mondo per club (motivo per il quale l’incontro inizialmente programmato per il 14 ottobre è stato spostato a domani). In casa bianconera si respira un clima di grande serenità. Le affermazioni con Castellana Grotte, Verona e San Giustino hanno portato nei ragazzi consapevolezza e fiducia nei propri mezzi, ingredienti che rendono più piacevole e redditizio il lavoro settimanale. Kovac ed il suo staff hanno lavorato intensamente in questi due giorni per preparare al meglio la sfida di domani sera con il coach serbo che dovrebbe presentare al via il consueto sestetto delle ultime uscite con ‘Lupin’ Daldello in cabina di regia, ‘Spacca’ Tamburo opposto, Semenzato e Alletti al centro della rete, capitan Vujevic (unico ex del confronto) con ‘Drago’ Petric in banda e Giovi libero. Ma dalla panchina, come successo anche nelle passate giornate, sono pronte risorse importanti con i vari Edgar, Van Harskamp, Schwarz, Tomassetti, Van rekom e Pochini, tutti in grado di dare un apporto fondamentale a match iniziato. Ce ne sarà bisogno perché i perugini si troveranno di fronte una montagna difficilissima da scalare. C’è bisogno di tante presentazioni infatti per una squadra che, dalla stagione 2007-2008, ha vinto 2 Scudetti, 2 Coppe Italia, 3 Champions League, 4 Mondiali per Club ed 1 Supercoppa italiana. Senza dimenticare tutte le altre finali disputate. Il tecnico bulgaro Stoytchev dovrebbe proporre al via il 6+1 vincente domenica contro Cuneo con il talento puro di Raphael in regia, la potenza devastante di Stokr in diagonale, i primi tempi ed i muri di Birarelli e Burgsthaler al centro, la classe cristallina di Juantorena e di Kaziyski in posto quattro e la coppia Bari, in ricezione, e Colaci, in difesa, nel ruolo di libero. E scusate se è poco… Sarà, questo è certo, un’altra grande festa per la pallavolo da vivere tutta d’un fiato. Un evento sportivo elettrizzante che, nonostante quanto detto sopra basti e avanzi, avrà un motivo in più per gli appassionati perugini per sedersi sulle gradinate di Pian di Massiano, la presenza di Giacomo Sintini, perugino d’adozione, dal suo ritorno in campo. Questa la presentazione della gara di Slobodan Kovac: «Andiamo ad affrontare Trento, cioè la squadra campione del mondo, forti del nostro buon momento, dopo tre vittorie di fila e dopo un emozionante derby come quello di domenica. È ovvio che il match che ci attende è difficilissimo e non sto neanche qui ad elencare le qualità di una formazione senza punti deboli e con tanti campioni che molti dei miei ragazzi hanno ammirato in televisione e contro i quali mercoledì avranno il piacere di confrontarsi. Però ce la giochiamo in casa, davanti ai nostri tifosi e ci teniamo a fare bene ed a raccogliere il massimo». Perugia: Daldello-Tamburo, Semenzato-Alletti, Vujevic-Petric, Giovi libero. All. Slobodan Kovac. Trento: Raphael-Stokr, Birarelli-Djuric, Juantorena-Kaziyski, Bari libero. All. Radostin Stoytchev. Arbitri: Gianni Bartolini e Nico Castagna. Come di consueto saranno a bordo campo le telecamere della Sm Broadcast di Stefano Mezzanotte, partner della Sir Safety Perugia. Diretta radiofonica invece, curata da Francesco Locatelli, sulle frequenze di Umbria Radio (92.0 e 97.2), ascoltabile anche collegandosi al sito www.umbriaradio.it in streaming. In occasione del match tra Perugia e Trento il Pala Evangelisti sarà teatro di una importante iniziativa organizzata dall’Associazione Giacomo Sintini e dal Comitato per la vita Daniele Chianelli con la collaborazione delle due società sportive di Perugia e Trento. Grazie alla disponibilità del presidente Sirci e della Lega Pallavolo Serie A, saranno presenti al palazzetto per assistere alla partita tutti i medici, gli infermieri e i volontari del reparto di Ematologia Oncologica Pediatrica e dell’Ematologia Oncologica di Perugia dove proprio Sintini è stato curato nell’ultimo anno. Saranno presenti sugli spalti, inoltre, moltissimi pazienti adulti e bambini che sono al momento in cura all’ospedale Santa Maria della Misericordia. Poco prima dell’inizio della partita, sul terreno di gioco, le due squadre indosseranno le magliette del Comitato per la Vita Daniele Chianelli e dell’Associazione Giacomo Sintini e lo stesso regista trentino consegnerà di persona al Prof. Brunangelo Falini (direttore del reparto e ricercatore di fama mondiale) un assegno da 20’000 euro frutto delle donazioni raccolte dalla sua associazione per la ricerca medica contro Leucemie e Linfomi. Le magliette indossate e autografate dai giocatori verranno poi vendute in uno stand a bordo campo per raccogliere ulteriori fondi che serviranno a comprare doni natalizi ai bimbi del reparto oncologico di Perugia. L’Associazione Giacomo Sintini, il Comitato per la vita Daniele Chianelli, la Sir Safety Perugia e la Trentino Volley si uniscono dunque per dimostrare quanto sia importante credere nella ricerca medica e nell’assistenza alle persone che contraggono malattie difficili e orribili come quella che ha colpito proprio Jack Sintini poco più di un anno fa. Sarà certamente un bel momento di solidarietà e di sensibilizzazione da parte di tutto l’ambiente sportivo. Queste le parole di Giacomo Sintini: «Sono estremamente felice di essere riuscito ad organizzare un simile evento. Penso a questa giornata da moltissimo tempo e spero davvero possa essere un momento splendido da poter passare tutti insieme. Ringrazio di vero cuore la Sir Safety, la città di Perugia e la Lega Pallavolo serie A per avermi permesso di andare avanti in questa mia idea. Le persone che saranno presenti alla partita sanno bene quanto sia dura risalire da quel luogo basso dove ti butta il cancro. Tra il pubblico ci saranno molte di quelle persone che mi hanno salvato la vita e molti ragazzi che ora stanno affrontando quello che ho dovuto affrontare anch’io. Dobbiamo donare speranza a tutte queste persone. A quelle che lottano personalmente contro il male dentro di loro e a quelle che dedicano ogni giorno della loro vita a combattere il male dentro gli altri. Dobbiamo donare speranza ai medici, agli infermieri, ai volontari, ai parenti e agli amici. Dobbiamo far capire ai pazienti che si può vincere, che si può tornare a fare ciò che amavamo prima di ammalarci e che non gliela si deve dare vinta mai! Mai! Mai»! Così il presidente Franco Chianelli del Comitato per la vita Daniele Chianelli: «Il Comitato per la vita Daniele Chianelli è un’associazione onlus di volontariato che raccoglie fondi per la ricerca e la cura di tumori, leucemie, linfomi e mielomi di adulti e bambini. Il comitato è nato per opera di un gruppo di genitori che, avendo vissuto la dolorosa e sconvolgente esperienza della malattia dei propri figli, ha sentito l’esigenza di intervenire in modo più diretto nel realizzare attività di supporto alla struttura pubblica, promuovere iniziative non ancora considerate dal servizio sanitario esistente e il dovere di rimanere al fianco di chi soffre e lotta per la vita. I fondi raccolti sono destinati: all’acquisto di apparecchiature ed attrezzature; all’aggiornamento del personale medico e paramedico; alla elargizione di borse di studio a giovani ricercatori nel campo delle neoplasie da utilizzare in Italia o presso cliniche specializzate di altri paesi; a favorire lo scambio di conoscenze a livello internazionale sui protocolli di trattamento del gruppo multidisciplinare: supporto psicologico e psico-oncologico, servizio sociale, scuola, musicoterapia, danza-terapia, fisioterapia, arte terapia, servizio religioso, volontari e clown terapia. A disposizione dei pazienti è messo a disposizione anche il residence Daniele Chianelli, 30 appartamenti costruiti dal comitato ed inaugurati nel 2006 presso l’ospedale Santa Maria della Misericordia per accogliere, senza nessun costo di affitto, malati, adulti e bambini e i loro familiari in cura presso il reparto di Onco-Ematologia Pediatrica dell’azienda ospedaliera di Perugia. L’istituto di ematologia dell’università di Perugia è stato il promotore del trapianto di midollo osseo parzialmente compatibile. Una tecnica innovativa che, nata nel 1992, ha salvato la vita a numerosi pazienti che non avevano più possibilità di cura. Anche Andrea Fortunato, giocatore della Juventus, è stato ospite delle nostre strutture perché secondo i più famosi medici del mondo consultati da Roberto Bettega, allora vicepresidente della Juventus, la leucemia di Fortunato era una forma difficile da guarire, e se “esisteva una possibilità di cura, l’unica era a Perugia”. Andrea dopo un anno ha perso la vita e il Comitato per la vita Daniele Chianelli ha voluto ricordarlo contribuendo alla costruzione del Centro Trapianti che porta il suo nome. Sostenere la ricerca è fondamentale per sconfiggere tumori, leucemie e linfomi. La ricerca è vita e la vita non ha prezzo. E, grazie ai progressi che la ricerca ha compiuto, Jack Sintini rappresenta il successo di tanti anni di lavoro. Ringrazio Jack e la sua associazione per la collaborazione e le iniziative che uniscono il suo e il nostro Comitato. Ringrazio anche tutti gli atleti e le società sportive per tutto il sostegno, e le occasioni che ci danno per portare a conoscenza le persone che di tumore si può guarire e che si può e si deve fare di più».
(fonte Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 6, 2012 16:00