Sir Safety Perugia: che occasione sprecata!

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 25, 2012 22:47

Sir Safety Perugia: che occasione sprecata!

Alletti Aimone (attacco)

un attacco del centrale Aimone Alletti

Torna con l’amaro in bocca la Sir Safety Perugia dalla trasferta di Piacenza, match valido per l’ottavo turno del campionato di serie A1 maschile. I block-devils del presidente Sirci giocano una bella gara contro un avversario del calibro della Copra Elior Piacenza, che annovera tra le proprie file atleti come Fei, Papi e il centrale cubano Simon, e cedono con il punteggio di 3-1 dopo aver sprecato una grande occasione per muovere la classifica. Dopo aver perso il primo set, infatti i bianconeri di Kovac salgono in cattedra, sviluppando il proprio gioco fatto di qualità in fase break ed imbrigliando il gioco avversario orchestrato dalla regia dell’argentino De Cecco. Vinto il secondo parziale, sempre condotto dalla Sir, nella terza frazione capitan Vujevic e compagni continuano a giocare alla grande e prendono ancora un margine importante (15-21). Sul 19-23 però si inceppa il meccanismo bianconero. Piacenza piazza un break di sei a zero capovolgendo la situazione e strappando incredibilmente un set di marca Perugia. Decisiva anche una ‘topica’ arbitrale proprio nel set-point piacentino sul 24-23. Nel quarto e conclusivo parziale la Sir accusa il contraccolpo di quello precedente, complice anche l’espulsione del libero Giovi dopo un altro errore grossolano dei due fischietti. Con Pochini schierato a referto non come secondo libero, la squadra è costretta a giocare senza libero in campo, ma continua a lottare. La qualità dei padroni di casa, rinvigoriti dalla rimonta effettuata, ha però la meglio ed il 25-21 conclusivo mette la parola fine all’incontro. Peccato davvero per Perugia, capace di tenere il campo contro un avversario di grande livello tecnico e fisico. Kovac ha dato fiducia al consueto sestetto con la diagonale tutta italiana Daldello-Tamburo, ma il migliore nella metà campo Sir è stato il capitano Goran Vujevic. Il campione serbo ha dato ancora una volta sfoggio della sua immensa classe, mettendo spesso in difficoltà la seconda linea avversaria al servizio, tenendo alla grande in ricezione (74% di positività) e chiudendo con 14 punti, best scorer dei suoi. Buono l’apporto del costante Semenzato (56% in primo tempo e due muri vincenti), mentre a corrente alternata sono andati in attacco i due bomber bianconeri Petric e Tamburo. In generale Piacenza, priva di Zlatanov, ha avuto un rendimento migliore in fase offensiva (53% contro 40% della Sir) ed a muro (10 i ‘block’ vincenti dei padroni di casa contro i 4 perugini), con il centrale Simon fenomenale ed autore di 17 punti. I ragazzi di Kovac hanno sbagliato poco, ma alla lunga hanno pagato la differenza sotto rete, la panchina lunga della Copra Elior e, come detto, l’infelice conduzione arbitrale. Proprio su quest’ultimo aspetto pone l’accento il direttore sportivo Benedetto Rizzuto a fine gara: «Quello di stasera è l’ennesimo episodio, insieme ad altri già capitati nelle precedenti partite, nel quale abbiamo dovuto constatare una conduzione arbitrale decisamente da rivedere. Siamo una neo promossa ma meritiamo, e credo sia doveroso, lo stesso rispetto dagli arbitri riservato agli altri invece di subire sempre degli errori che condizionano pesantemente l’esito delle gare». Archiviata Piacenza, si apre per la Sir la settimana del riscatto. I risultati di giornata non sorridono infatti a Kovac ed ai suoi ragazzi che rimangono al settimo posto, ma vedono assottigliarsi le distanze dalle inseguitrici con le vittorie di Modena e San Giustino ed il punto strappato da Verona a Macerata. Domenica prossima però si torna al Pala-Evangelisti e per i bianconeri c’è l’occasione per riprendere la strada della vittoria contro Ravenna, attualmente ultima della classe. Un match fondamentale per la corsa alla coppa Italia.
COPRA ELIOR PIACENZA – SIR SAFETY PERUGIA = 3-1
(25-20, 22-25, 25-23, 25-21)
PIACENZA: Simon 17, Holt 13, Fei 9, Maruotti 9, Ogurcak 4, De Cecco 3, Marra (L1), Vettori 11, Papi 5, Tencati. N.E. – Corvetta, Tavana, Latelli (L2). All. Luca Monti e Davide Alessandro Delmati.
PERUGIA: Vujevic 14, Petric 13, Tamburo 11, Semenzato 8, Alletti 3, Daldello 1, Giovi (L1), Edgar 4, Schwarz, Van Harskamp, Tomassetti, Pochini (L2). All. Slobodan Kovac e Carmine Fontana.
Arbitri: Gabriele Balboni (TO) e Giorgio Gnani (FE).
Durata Parziali: 26, 29, 29, 28. Tot.: 1h 52’
COPRA ELIOR (b.s. 20, v. 4, muri 10, ricezione positiva 58%, ricezione perfette 29%, attacco 53%, errori 15).
SIR SAFETY (b.s. 14, v. 4, muri 4, ricezione positiva 55%, ricezione perfette 28%, attacco 40%, errori 12).
(fonte Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 25, 2012 22:47