Città di Castello suona la nona

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 2, 2012 22:30

Città di Castello suona la nona

Fromm Christian (battuta)

Christian Fromm

Come aveva detto coach Radici in sede di presentazione, la Pallavolo Loreto ha venduto cara la pelle ed ha costretto la Gherardi Svi Città di Castello a perdere il suo secondo set in casa del campionato, ma alla fine i tifernati hanno portato a casa il nono successo consecutivo in serie A2 maschile che allarga ancora il gap con la seconda in classifica, Atripalda, ora a quattro punti dai biancorossi che hanno avuto in Fromm come match winner (21 punti e 59% in attacco) e il solito impenetrabile muro (17 a segno in quattro set). Il sestetto iniziale dei tifernati è lo stesso delle ultime partite, con Franceschini in campo, mentre nelle fila degli ospiti Peda non è nemmeno in panchina, gioca Spescha opposto a Marchiani. La prima palla è di Nobili, il primo punto è di Piano a muro su Spescha. Il gigante astigiano bissa in primo tempo e poi mura di nuovo Spescha (3-1). La Gherardi Svi prende il largo (7-3) con il mani out di Fromm e il fallo di posizione sanzionato a Marchiani. Nobili recupera per Loreto (7-5), l’errore al servizio di Moretti manda le due squadre al primo time-out tecnico sull’8-5. Il vantaggio si allarga grazie a un ace di Franceschini su Belcecchi, la ricostruzione di Rosalba dopo una difesa di Fromm costringe al time out coach Fracascia sull’11-6. Al rientro Visentin smarca senza muro Van Walle per il 12-6 che diventa 13-6 per l’errore in attacco di Spescha. Van Walle fallisce un attacco (14-9) ma si riscatta subito con una favolosa palla dalla seconda linea (16-9 e seconda sosta tecnica). Soffre un po’ la ricezione ospite, soprattutto sul salto flottante dei tifernati che cercano Belcecchi e Nobili con servizi corti. Va in tranquillità la Gherardi Svi (19-12, muro di Fromm) poi è ancora Van Walle dopo una difesa incredibile targata Fromm-Rosalba a mettere a terra un pallone difficilissimo (20-12 ed altro time out Fracascia). Fromm è in condizioni spettacolari ed in un’azione batte, difende ed attacca la pipe del 21-12, bissata dall’ace del 22-12. Il capitano Rosalba mette il suo sigillo a muro su Spescha (23-12) che poi sbaglia il servizio del 24-14. Entra Massari per Franceschini, Van Walle inchioda Nobili e chiude la frazione (25-14) col quinto muro messo a segno dai ragazzi in maglia biancorossa contro zero degli ospiti. Si riparte nel secondo set con Fracascia che getta nella mischia Alex Ranghieri, anche lui al rientro dopo un problema fisico, al posto di Nobili. Il neo entrato sigla i primi due punti ospiti, imitato da Fromm (3-3). Loreto sembra più in partita rispetto alla prima frazione e si porta sul 4-7 grazie a un errore in attacco dei ragazzi di Radici e a un muro su Franceschini. C’è un fallo di posizione anche dei tifernati sanzionato dall’ineffabile Bertoletti (4-8 e primo time out tecnico). In un batter d’occhio la Gherardi Svi torna  sotto con un attacco e un ace di Fromm (6-8) e un muro di Van Walle che ferma Belcecchi (8-9). Lo stesso opposto belga pareggia i conti (10-10) con un ace su Ranghieri ma Loreto torna avanti (11-13) con il muro di Moretti (il primo della partita per gli ospiti). E’ Franceschini questa volta ad incaricarsi di impattare (13-13) col muro su Ranghieri, Spescha riporta a + 2 i suoi che sono sul 14-16 al secondo time out tecnico. Stavolta è la ricezione di Città di Castello ad essere in difficoltà sul salto flot insidioso di Moretti che frutta l’allungo ospite (14-18 e time out Radici). Anche Spescha mette a segno un ace che consente a Loreto di avere un buon vantaggio (15-20), poi Piano accorcia con uno slash (19-22), Visentin mura (20-22) e Fracascia chiama time out. Sosta che serve perché Ranghieri risolve una situazione difficile (20-23) poi Spescha spara il 20-24. Lo stesso opposto ospite pareggia i conti. Il terzo set inizia con Città di Castello subito in palla e in un battibaleno vola sul 5-1 con la battuta insidiosa di capitan Rosalba e il muro di Piano. Van Walle e Fromm ricominciano a martellare e mettono a segno tre punti di fila per l’8-3. Due errori di fila biancorossi riavvicinano Loreto (8-5) che è rimesso a debita distanza (11-5) dalla pipe del tedesco di Berlino e dal muro di Van Walle.  Questa volta è la ricezione marchigiana ad essere deficitaria, per Rosalba è un gioco da ragazzi chiudere lo slash del 12-5 che diventa 13-5 per l’attacco out di Spescha. Coach Fracascia allora toglie Ranghieri per rimettere dentro Nobili, murato da Piano e Van Walle (16-7). Piano imperversa in attacco (19-8), poi coach Radici fa riassaggiare il campo a Roberto Braga al rientro dopo un mese. Sul 20-9 va in campo anche Jacopo Massari che mette subito a terra una pipe vincente (21-10). Il set è ovviamente segnato e si trascina verso la conclusione, entra anche Carminati per Fromm, Braga mette la parola fine a un set in cui la Gherardi Svi ha chiuso per ben 5 volte la strada a muro a Loreto. Rientra Ranghieri nel quarto set che vede subito Loreto in vantaggio 0-2, vantaggio subito annullato da Rosalba e Fromm (2-2). Un errore di Van Walle porta Loreto sul 3-5, un pallonetto di Van Walle dopo un tuffo di Tosi pareggia ancora (5-5) e l’errore di Spescha rimanda avanti Città di Castello. Al primo time out tecnico i marchigiani mettono il naso avanti (7-8) con Belcecchi. La Gherardi Svi sorpassa con Piano che ferma due voltea muro Belcecchi (10-8), Rosalba sigla la diagonale del 12-9. Van Walle spara l’ace su Belcecchi (14-9) e poi ci pensa Moretti a regalare il punto del 16-10. Una topica arbitrale (tocco a muro non visto su Van Walle) e due punti di Spescha consentono a Loreto di riavvicinarsi fino al 17-16, poi Van Walle toglie le castagne dal fuoco (18-16), dopo l’ingresso di Braga per Franceschini. Loreto però non molla con Piccinini (19-18), trafitto poi da Braga (20-18). Si capisce che il set si concluderà sul filo di lana, Spescha fallisce la palla del 23-20 (time out Fracascia). L’opposto ospite si riscatta con il 23-21 che diventa 23-22 per l’ace di Marchiani. Van Walle conquista due palle match, il muro dell’ex Visentin mette fine alla contesa.
GHERARDI SVI CITTA’ DI CASTELLO – PALLAVOLO LORETO = 3-1
(25-14, 20-25, 25-14, 25-22)
CITTA’ DI CASTELLO: Fromm 21, Van Walle 20, Rosalba 12, Piano 12, Franceschini 3, Visentin 3, Tosi (L), Massari 2, Braga 2, Carminati. N.E. – Grasso, Lensi. All. Andrea Radici e Marco Bartolini.
LORETO: Spescha 21, Piccinini 10, Moretti 9, Belcecchi 4, Marchiani 1, Nobili 1, Gabbanelli (L), Ranghieri 7. N.E. – Polidori, Pisauri, Caporaletti. All. Emanuele Fracascia e Luca Martinelli.
Arbitri: Paolo Cassarino (SR) e Gianluca Bertuletti (RM).
GHERARDI (b.s. 12, v. 7, muri 17, errori 7).
LORETO (b.s. 10, v. 4, muri 6, errori 8).
(fonte Città di Castello Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 2, 2012 22:30