Bastia Umbra la spunta al tie-break su Aversa

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 17, 2013 16:00

Bastia Umbra la spunta al tie-break su Aversa

Mezzasoma Elisa (piazza)

l’opposta Elisa Mezzasoma piazza un attacco

Una Edilizia Passeri & Edil Rossi Bastia grintosa e caparbia trova la via del successo grazie ad una prova di spessore del tandem d’attacco Bellapianta-Mezzasoma. Il processo di maturazione tecnica passa attraverso la vittoria su una rivale pericolosa come la Senesi Aversa che, dopo un avvio deciso, ha tenuto impegnata la squadra di casa mostrando le sue indiscusse qualità. Una partita bella ed equilibrata, giocata bene dalle due squadre con le ospiti che hanno presentato una diagonale di posto-due diversa da quella dell’andata e sicuramente di maggior valore. Il primo set lascia presagire una serata favorevole alle ospiti che conducono inizialmente (5-8). Le biancoazzurre ci mettono un po’ ad ingranare con la sola Bellapianta che riesce a mette palla a terra e ben presto il divario aumenta (10-16). La tardiva presa delle misure non consente di frenare il vantaggio campano. Alla ripresa c’è molto più equilibrio, le attaccanti bastiole scaldano i motori, Mezzasoma si fa sentire in fase offensiva e la neo entrata Lorio fornisce un valido contributo a rete (7-7). Bellapianta e Mezzasoma tirano le fila e la fast di Morelli porta sul 16-13. Lorio allarga la forbice e poi ci pensano sempre le tre ad amministrare il margine. La rimonta aversana si spegne sul 24-22 e Bellapianta (sei palle a segno) firma il pareggio. Nel terzo parziale le campane si affidano a Montenegro che appare incontenibile (4-8). Gatto guida la reazione che si concretizza con un sorpasso al secondo time-out tecnico (16-14). E’ il miglior momento della partita per le beniamine di casa che vengono spinte da una Gagliardi precisa in seconda linea. E’ ancora di Bellapianta il punto che fa cambiare campo. Le ‘passerosse’ ripartono con la stessa intensità nella quarta frazione portandosi a condurre (8-4). Il turno di battuta di Lorio consente di scavare un fossato che sembra ipotecare il successo (20-13). Aversa ha la forza di non mollare ed intraprende una lenta ed inesorabile rimonta che si concretizza col l’aggancio sul 23-23. L’inerzia è cambiata e allo sprint la sentenza è rimandata. Il tie-break comincia con un cartellino giallo comminato al coach Ricci, reo di aver avuto un gesto di stizza per l’epilogo del set precedente. Le campane conducono sino al 5-8, ma dopo il cambio di campo Gatto mette a segno i colpi che riportano in asse la gara (9-9). Il finale è un punto a punto vietato ai deboli di cuore. Sul 12-12, Ubertini piazza un attacco ed un muro che procurano due palle-match, ma entrambe vengono neutralizzate. A decidere l’esito dell’incontro è un cartellino giallo, stavolta comminato a Guadagnino, che assegna il punto del 16 a 14 e pone fine al confronto con inevitabile strascico di polemiche. Una vittoria importante per la Edilizia Passeri & Edil Rossi che le consente di mantenere una posizione di prestigio nella terza categoria nazionale; in settimana ci sarà da valutare come verrà giudicata la sanzione del tecnico Ricci che potrebbe rischiare la squalifica.
EDILIZIA PASSERI & EDIL ROSSI BASTIA – SENESI AVERSA = 3-2
(19-25, 25-22, 25-18, 25-27, 16-14)
BASTIA UMBRA: Bellapianta 22, Mezzasoma 21, Morelli 10, Ubertini 9, Venturi 3, Gatto 6, Gagliardi (L1), Lorio 12, Rosi. N.E. – Rossit, Bartoccini, Tabai, Norgini (L2). All. Gian Luca Ricci ed Alessandro Papini.
AVERSA: Montenegro 23, Guadagnino M.C. 17, Escher 17, Fucci 11, Sarcina 9, Stanga 2, Guadagnino L. (L1), Coppola 2, Canzanella. N.E. – Manzo, Andreozzi, D’Aniello. All. Gaetano Gagliardi e Francesco Granato.
Arbitri: Mirko Donati e Riccardo Lucini.
(fonte Libertas Bastia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 17, 2013 16:00