Città di Castello, altro passo avanti verso la serie A1

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 17 Febbraio, 2013 21:02

Città di Castello, altro passo avanti verso la serie A1

Potenza Picena - Città di Castello

un momento della gara tra B-Chem Golden Plast Potenza Picena e Gherardi Svi Città di Castello

Un passo, un altro piccolo passo, due soli punti e sarà A1 a ventidue anni di distanza: basterà una vittoria per 3-2 contro Ortona domenica prossima per far esplodere la festa di un’intera città. La Gherardi Svi Città di Castello domina pure l’ottava giornata di ritorno di serie A2 maschile sulla B-Chem Golden Plast Potenza Picena grazie alla solita grande prestazione di squadra e ad un’attenzione su ogni palla.  I tifernati non possono schierare Rosalba, in panchina come secondo libero, e nemmeno Piano, al loro posto, come già accaduto contro Brolo, Massari e Franceschini. Graziosi, invece, recupera David e porta in panchina anche il grande ex Zampetti. Grande ospitalità e gentilezza del Volley Potentino che ha organizzato un rinfresco per accogliere i tifosi biancorossi e successivamente un giovane tifoso biancazzurro ha donato una maglia a un tifoso tifernate; il presidente Arveno Ioan ha fortemente lodato l’iniziativa e l’ha definita commovente mentre tutti i supporters biancorossi hanno ringraziato ed applaudito la società di casa. Si comincia con la battuta dei padroni di casa con Tobaldi e col primo punto dei padroni di casa, contestato dai tifernati. Pareggia un’invasione di Zamagni, poi Van Walle mette a segno un ace (1-2) ma si fa murare da Zamagni (3-2). Ace di Mercorio (5-3) e fallo a rete dei tifernati (6-3) ma la pipe di Massari riporta la situazione sul 6-5. Potenza Picena sbaglia due attacchi con Muzio e alla prima sosta tecnica conduce Città di Castello (7-8). Gli umbri scattano avanti con Braga che inchioda l’attacco di David (8-10) e con la terza palla fuori di Muzio (8-11). I marchigiani rosicchiano due punti (11-11) grazie a due attacchi out dei tifernati. Il muro ospite si erge due volte su Muzio e Mercorio poi Massari allarga ancora il gap (11-15). Una fortunosa difesa di Bianchi propizia il 13-15 di Mercorio ma è Franceschini a mettere tutti d’accordo (13-16 e seconda sosta tecnica). La battuta di Massari mette in difficoltà la ricezione marchigiana e Mercorio spara out il 14-19. Visentin fa attaccare senza muro Massari (16-20), Muzio riesce a schiacciare il 17-20 ma Van Walle, fresco papà, mura David (17-22 e time out Graziosi). Al rientro Fromm buca il muro (17-23), Van Walle conquista sei set ball (18-24) e si incarica di chiudere la prima frazione con un millimetrico pallonetto. Subito due spettacolari ace di Van Walle (2-0) poi punto di Massari ed errore di Muzio per l’1-4. Fromm allunga con una meravigliosa parallela (1-5) e Massari mette a segno la pipe del 2-7 poi Tobaldi fallisce un comodo slash (3-8) . Graziosi cambia la regia (Cecato per Miscio) ma non ottiene l’esito sperato perché Van Walle spara a terra il 3-11. Entrano anche Benaglia per Tobaldi  e Della Corte per Muzio (3-13). Potenza Picena è in totale black-out e subisce punti a ripetizione (3-16, ace di Visentin). I biancorossi sono in totale controllo (7-19) anche se Mercorio cerca di non mollare (9-19). Franceschini mette a terra l’11-21 proprio mentre Mercorio nel tentativo di difendere accusa un infortunio e viene sostituito da Zamponi. Sul 10-23 Radici manda in campo Carminati per Van Walle e Grasso per Visentin, Fromm guadagna tredici palle set (11-24). Vanno in campo anche Sartoretti e Lensi ma Potenza Picena recupera alcune lunghezze (17-24) prima che Fromm chiuda la frazione. Il terzo parziale comincia con il rientro in campo di Mercorio e di tutto il sestetto titolare del Città di Castello. Van Walle si fa subito sentire in attacco dalla seconda linea (0-2), Fromm e Massari lo imitano per l’1-5. Benaglia sbaglia l’impatto con la palla (3-8 e time out tecnico), il mani out di David frutta il 5-9. Van Walle è devastante dal servizio (6-12) e costringe Graziosi al time-out discrezionale. I tifosi della Gherardi Svi danno spettacolo sugli spalti e chiamano tutti i componenti della squadra mentre Fromm manda le due squadre al secondo time out tecnico sul 10-16. Al rientro Della Corte non trova le mani del muro (10-17) e Tosi, una macchina in ricezione, difende una difficilissima palla trasformata da Massari nel 10-18. David prova a far rientrare in partita i marchigiani (12-18) ma sono due errori in attacco a riavvicinare i padroni di casa (15-19 e time-out Radici). Mercorio schiaccia out il 15-21, Van Walle mette a segno un altro ace ( saranno sei per lui alla fine i servizi punto) e Visentin porta a casa il 15-24. Potenza Picena sbaglia il servizio e parte la festa tifernate.
BCHEM GOLDEN PLAST POTENZA PICENA – GHERARDI SVI CITTA’ DI CASTELLO = 0-3
(19-25, 17-25, 16-25)
POTENZA PICENA: Mercorio 12, David 6, Zamagni 5, Miscio 2, Muzio 2, Tobaldi, Bianchi (L), Della Corte 7, Benaglia 3, Cecato, Zamponi. N.E. – Zampetti. All. Gianluca Graziosi.
CITTA’ DI CASTELLO: Van Walle 16, Fromm 15, Massari 10, Franceschini 6, Braga 3, Visentin 2, Tosi (L), Grasso, Carminati, Sartoretti, Lensi. N.E. – Piano, Rosalba (L2). All. Andrea Radici.
Arbitri: Somansino di Nereto e Longo di Grosseto.
BCHEM GOLDEN PLAST (b.s. 8, v. 2, muri 5, errori 12).
GHERARDI SVI (b.s. 8, v. 7, muri 5, errori 5).
(fonte Città di Castello Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 17 Febbraio, 2013 21:02