Città di Castello, valore ai giovani

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 19, 2013 09:00

Città di Castello, valore ai giovani

Citta di Castello Pallavolo (gruppi) minivolley

foto di gruppo per il Citta di Castello Pallavolo di minivolley

La Città di Castello Pallavolo da molti anni sviluppa e promuove il gioco della pallavolo su tutto il territorio dell’Alta Valle del Tevere. Negli ultimi anni ha ben ristrutturato il proprio organico ed affidando al prof.  Enrico Brizzi la guida tecnica del movimento ha dato maggior impulso alla crescita e propaganda di questo sport molto praticato dai bambini e primo sport in assoluto giocate dalle ragazze. E’ stata istituita anche una scuola di pallavolo biancorossa che in collaborazione con le scuole cittadine durante le regolari lezioni di istruzione invia i propri docenti ed allenatori Fipav a far conoscere, giocare e propagandare lo sport della pallavolo. La società del presidente Caselli è punto di riferimento per tutta l’Umbria settentrionale e con i suoi oltre 100 iscritti ai soli centri di avviamento allo sport di minivolley vuole dargli spazio, facendo giocare tutti i propri piccoli atleti in minitornei; proprio per questo l’idea e la collaborazione attivata con tutte le società umbre che sviluppano in maniera determinata e coerente questo movimento di organizzare tornei-festa ospitando ed essere ospitati in varie città . Coniugare sport e cultura insieme. Proprio come inizio di questa iniziativa domenica 17 febbraio al Pala-Ioan di Città di Castello la società ospite è stata Umbertide che ha partecipato con una propria rappresentanza del movimento di minivolley. Nuova impostazione per far giocare il più possibile tutti i bambini presenti, gare a tempo e punteggio e cambio campo con saluto finale. Infatti, nei nove campi allestiti, in un pomeriggio di festa e sotto gli sguardi entusiasti dei loro genitori, bambini e bambine, si sono confrontati mettendo tutta la loro passione e il loro entusiasmo in ogni punto e in ogni set disputato. Anche la nuova formula dei set a tempo è stata apprezzata dai tanti genitori intervenuti, che in più di un occasione si sono lasciati andare in un tifo caloroso e sincero, sottolineando l’impegno di ogni piccolo atleta, dal più piccolo al più grande. Atleti che hanno vinto o perso, senza mai farsi mancare il sorriso sulle labbra. Sorriso che alla fine ripaga degli sforzi organizzativi lo staff della società sportiva, che ringrazia tutti i tecnici e i volontari che hanno dato una mano per la splendida riuscita della manifestazione. Parlando con i vari istruttori, l’iniziativa è stata ben accettata  e già dalla settimana antecedente il torneo grande  attesa e fermento c’è stato in tutte le palestre di Città di Castello e Pieve Santo Stefano dove si allenano e sgambettano i gruppi cas biancorossi che hanno schierato al torneo circa 40 minisquadre tra palla rilanciata, minivolley e superminivolley. L’istruttore Sara Del Corto, grande ed instancabile promotrice dell’iniziativa, ha poi organizzato per tutti i ragazzi che hanno partecipato al torneo un nutella break dove tutti si sono rifocillati seduti ed allineati diligentemente in curva nord. Grande approvazione e riconoscimento all’organizzazione da parte dei genitori presenti. Oltre al citato direttore tecnico Brizzi il settore giovanile tifernate si è  avvalso per la buona riuscita della manifestazione dei propri preparatissimi tecnici Valerio Giunti, Sara Del Corto, Chiara Caterino, Sara Tommasoli, Enrica Sonagli, Beatrice Giorgi, Maurizio Mandrelli e Francesco Moretti. Uno staff di primordine per l’inizio di una nuova idea di fare pallavolo fra i giovani.
(fonte Città di Castello Pallavolo giovanile)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 19, 2013 09:00