Fontana: «Perugia si gioca i quarti con Vibo Valentia»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 28, 2013 14:30

Fontana: «Perugia si gioca i quarti con Vibo Valentia»

Fontana Carmine

Carmine Fontana

Quarantotto ore alla penultima di regular season di serie A1 maschile per la Sir Safety Perugia. Sabato pomeriggio al Pala-Evangelisti, con inizio del match alle ore 18,30 e diretta televisiva nazionale su Rai Sport 1, i block-devils del presidente Sirci sfideranno in un vero e proprio scontro diretto in chiave play-off il Vibo Valentia. Le due compagini al momento occupano la sesta e la settima posizione e per i bianconeri cari al presidente Sirci c’è l’opportunità, in caso di risultato positivo, di accedere direttamente ai quarti di finale della post season. La squadra si sta allenando con meticolosità nell’impianto di Pian di Massiano, dove ieri pomeriggio i ragazzi hanno svolto un test amichevole con i cugini di Città di Castello. Il risultato finale ha sorriso ai tifernati, anche se per Kovac, che ha dato ampio spazio a chi aveva meno minutaggio, non sono mancate alcune note positive. Il vice allenatore Carmine Fontana, presenta la gara di sabato, partendo però proprio dal test di ieri: «L’amichevole di ieri pomeriggio, al di là dei meriti degli avversari, deve essere un monito per noi per capire che se non mettiamo determinazione in ogni pallone, andiamo sempre in difficoltà. L’identità che ci siamo costruiti in due anni di lavoro dobbiamo averla ben chiara in testa quando entriamo in campo. Poi naturalmente per vincere serve lucidità e qualità di gioco, però l’aggressività dal fischio d’inizio è fondamentale». ‘Watson’ sposta poi l’attenzione su Vibo Valentia, attesa sabato pomeriggio tra le mura amiche. «Vibo Valentia è una squadra che ha vissuto un momento di difficoltà nella seconda parte del campionato dopo un grande girone d’andata coronato con l’accesso alle fina-four di coppa Italia. Quindi questo vuol dire che ci sono tanta qualità e tanta esperienza nel loro organico per la serie A1. Basta pensare a Coscione, Urnaut, Buti e via discorrendo. Noi dobbiamo cercare di sfruttare i loro punti deboli, che hanno come ogni squadra, sempre però a modo nostro, cioè con tanta intensità ed aggressività. All’andata facemmo tanta fatica, soffrendo la velocità di gioco di Coscione ed essendo discontinui in attacco, senza dimenticare l’assenza di Vujevic che per noi in campo è fondamentale. Sabato quindi sarà determinante partire da una battuta efficace e lavorare bene a muro e nel nostro primo attacco. Sia per loro che per noi è una gara che vale tanto, quasi una match da play-off. E l’obiettivo eventuale di accedere direttamente ai quarti di finale è nella testa di tutti noi». Dunque concentrazione e determinazione, senza crearsi alcun tipo di alibi. «Come squadra, siamo tutto sommato in discrete condizioni, pur con i nostri acciacchi come un po’ tutte le squadre. Abbiamo recuperato Semenzato e questo ci fa piacere perche è per noi un giocatore molto importante. In questa fase della stagione non esiste essere al 100%, è normale. Bisogna però essere bravi a saper convivere con questo e combattere come dei guerrieri in campo».
(fonte Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 28, 2013 14:30