Jacopo Massari: «Città di Castello accarezza il sogno»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 4, 2013 16:15

Jacopo Massari: «Città di Castello accarezza il sogno»

Massari Jacopo (palla)

Jacopo Massari

Quella di ieri è stata una domenica favorevole alla Gherardi Svi Città di Castello che ha visto tornare in doppia cifra il vantaggio su Molfetta, seconda in classifica della serie A2 maschile, battuta al quinto set a Brolo. La vittoria ottenuta a Monza, in una partita durissima, con parziali altissimi, ha il sapore di una consacrazione per la squadra del presidente Arveno Ioan. Per la prima volta si parla di vittoria del campionato, dopo tanti mesi e tante vittorie, dopo tanto lavoro e dopo una stagione vissuta tutto d’un fiato; è il team manager Valdemaro Gustinelli a caricare l’ambiente tifernate: «Stiamo Arrivando! Con l’importantissimo risultato di ieri, la concomitante sosta di Sora e la sconfitta di Molfetta a Brolo, il vantaggio sulle nostre dirette inseguitrici è lievitato in maniera tale da poter dire tranquillamente che i 4/5 dell’opera sono stati ultimati. Si continua a lavorare a ‘stati d’avanzamento’ ma è ovvio che il pensiero della serie A1 si fa sempre più concreto. I ragazzi sono stati bravissimi, vedere Rosalba abbracciare e complimentarsi per primo con Massari la dice lunga sulle qualità di questo gruppo. In più ieri sono state confermate quelle qualità tecniche che la squadra aveva ampiamente dimostrato lungo tutta la stagione. I lombardi hanno giocato una partita di ottima qualità tecnica opponendosi sia fisicamente che tatticamente e, se è vero che Baroti ha giocato ampiamente sotto le sue possibilità, è altrettanto vero Hardizira e Botto hanno fatto una partita quasi monstre. Siamo estremamente felici di aver reagito in questa maniera dopo la sconfitta di mercoledì con Corigliano Calabro, smentendo coloro che intravedevano una piccola crisi in una squadra che non ha mai palesato cedimenti psicologici, in questo gruppo che è il più forte del campionato. Ora mi auguro che tutte le componenti collaborino sin da subito per poter permettere al nostro pubblico di potersi godere lo spettacolo della serie A1. Da quando da giocatore sono passato ad occuparmi della prima squadra ho sempre sentito la frase “la serie A2 è bella ma la A1 è tutta un altra cosa…”. Bene, ora noi nella prima categoria nazionale ci stiamo andando, quindi vediamo se sarà cosi come dicevano tutti! Di certo il nostro sodalizio vuole fortemente partecipare al massimo campionato, quindi, a partire dalla struttura logistica, alias palazzetto, fino ad arrivare a nuove risorse economiche, c’è bisogno di creare le giuste sinergie per farsi trovare pronti alla prossima stagione. Al resto penseremo noi, inteso come società, e credo che ci sia da fidarsi ad occhi chiusi». L’allenatore tifernate Andrea Radici analizza l’aspetto tecnico del successo di ieri: «La partita, come era nelle premesse, è stata caratterizzata da due squadre che si sono confrontate con tutte le risorse a disposizione; il match è stato bello ed equilibrato con Monza che ha rischiato molto il servizio, creandoci delle difficoltà sulla fase di cambio palla. e che ha difeso tantissimo. Per uscirne fuori con un risultato pieno c’è voluta una Gherardi Svi particolarmente forte per portare a casa una vittoria figlia del costante impegno di tutti negli allenamenti, non a caso il simbolo della vittoria è Jacopo Masari che ha sostituito Rosalba che non ne aveva dal punto di vista fisico per l’infortunio al dito. La prestazione di Jacopo dimostra che questo gruppo ha risorse importanti e rende merito a quella parte di squadra che ha sempre lavorato e che ha ottenuto poche soddisfazioni personali ma che ha tenuto alto il livello della preparazione settimanale. Riprenderemo il lavoro mercoledì alle ore 17 con un’amichevole con la nazionale dell’Algeria che ospitiamo volentieri; è un allenamento che ci darà la possibilità di riprende subito i temi agonistici, predominanti in questa fase del torneo per portare a casa il bersaglio grande». Ed allora la parola spetta di diritto all’uomo del giorno, senza nulla togliere alla prestazione degli altri compagni, Jacopo Massari: «È stata una partita molto dura, sia noi che Monza arrivavamo da una sconfitta, quindi entrambe le squadre volevano subito invertire la rotta. Siamo riusciti a vincere il primo set, penso che quello sia stato fondamentale perché perderlo ci avrebbe messo in grande difficoltà. Ancora una volta il gruppo è uscito vincente, non ci siamo disuniti dopo il secondo set, a tutti costi volevamo vincere, per continuare a inseguire il nostro sogno. Sono veramente felice d’aver giocato una partita tirata come quella di ieri. Ringrazio l’allenatore per avermi dato quest’opportunità e tutti i compagni che sono stati fantastici, mi hanno aiutato e consigliato nei momenti difficili».
(fonte Città di Castello Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 4, 2013 16:15