La Gecom Perugia parte bene ma poi si suicida

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 17, 2013 01:51

La Gecom Perugia parte bene ma poi si suicida

Tosti Silvia (attacco)

un attacco della schiacciatrice Silvia Tosti

La prima di due gare casalinghe consecutive vede la Gecom Security Perugia inciampare ancora e mancare l’appuntamento con l’assalto al secondo posto della classifica di serie B1 femminile. Le magliette nere non sfruttano il turno di sosta del Firenze e restano nel limbo delle pretendenti ai play-off, ma la sconfitta riapre la corsa del Team Volley Falconara Loreto che ha dato fondo a tutto il suo ‘sapere’ pallavolistico per imporsi. In avvio la ricezione approssimativa delle perugine costringe a giocare palla alta mentre le più precise ospiti insistono sui primi tempi, tuttavia l’incisività delle rivali è la stessa, almeno sino al 7-7. Ci provano per prime le padrone di casa a sbloccare con Puchaczewski, poi le marchigiane che sfruttando Bellucci arrivano a guadagnare due lunghezze di vantaggio, ma i conti tornano inesorabilmente in asse 15-15. Cresce la ricezione umbra e cala quella avversaria, ne trae beneficio Tosti che rompe gli indugi e lancia la fuga, sale in cattedra Cruciani (otto punti nella frazione d’apertura) che consolida (20-15). Qui accade l’inimmaginabile, una serie di incertezze ed errori riporta in vita Falconara-Loreto (22-22). Si arriva dunque ai vantaggi e nel batti e ribatti lo spunto di Corbucci vale l’uno a zero. Il contraccolpo per il finale sprecato si manifesta al rientro in campo con le ospiti che affondano senza colpo ferire sotto i colpi di Puchaczewski, a segno quattro volte per il +4, ma la reazione arriva altrettanto puntuale ed annulla il tentativo di fuga (5-4). Il nuovo strappo delle magliette nere porta a +3, ma stavolta è Tozzo (sette palle a terra) ad annullare il gap ed invertire il punteggio sul tabellone che al secondo time-out tecnico è di 12-16. Il margine resiste anche a causa degli errori locali e l’ingresso di Gradassi non può scongiurare il pareggio firmato da Banchieri. Nel terzo periodo Rocchi fornisce palloni precisi dalla ricezione e Marcacci può mandare a segno con continuità Cruciani che porta le locali sopra di tre punti, Perugia però si concede una nuova pausa e dunque permane l’equilibrio sul 7-7. Si lotta spalla a spalla e nessuna delle contendenti riesce a trovare il guizzo risolutivo, ci prova la Gecom Security che va sul 16-13, ma ancora una volta l’inerzia cambia ed il muro di Sampaolesi rovescia (16-17). Banchieri cerca lo strappo ma sul 19-22 fallisce il colpo del kappao. Poi è il turno del Perugia che spreca la palla del possibile 23 pari. A mettere giù l’attacco decisivo è dunque Sabbatini che porta in vantaggio la Team Volley, ma pesano come un macigno i dieci ‘regali’ perugini nell’economia del set. Il quarto parziale vede ancora le padrone di casa partire meglio delle avversarie (8-5). A salire sugli scudi è una Corbucci incontenibile che crea la spaccatura e con la fast fa segnare un eloquente 15-8. Coach Cerusico effettua la prima sostituzione della gara mettendo in campo Tamantini e comincia la reazione delle marchigiane che accorciano (16-12). L’avanzamento ad elastico non si interrompe, con break di tre punti dall’una e dall’altra parte, ma l’inerzia è mutata e la sfida torna in equilibrio sul 20-20. Le marchigiane mettono anche la freccia ma i due punti di vantaggio vengono recuperati da super Cruciani (22-22). E’ solo un fuoco di paglia però perché la furia di Sabbatini si procura due palle match e alla seconda opportunità Falconara-Loreto vince con attacco di Bellucci.
GECOM SECURITY PERUGIA – TEAM VOLLEY FALCONARA LORETO = 1-3
(27-25, 17-25, 23-25, 23-25)
PERUGIA: Cruciani 17, Puchaczewski 15, Tosti 12, Delfino 11, Corbucci 7, Marcacci 3, Rocchi (L), Gradassi. N.E. – Montechiarini, Schepers, Pompili. All. Fabio Bovari
FALCONARA LORETO: Banchieri 17, Sabbatini 15, Tozzo 13, Bellucci 12, Sampaolesi 10, Di Iulio 5, Brutti (L), Tamantini. N.E. – Pieroni, Mosca, Isolani. All. Raffaella Cerusico.
Note – Spettatori 200.
Durata dei set: 31’, 27’, 29’, 31’.
Arbitri – Sandro Paolieri e Gianluca Urbano.
GECOM SECURITY (b.s. 10, v. 3, muri 8, errori 20).
TEAM VOLLEY (b.s. 9, v. 5, muri 9, errori 16).
httpv://www.youtube.com/watch?v=fvHcf5Q9vXI

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 17, 2013 01:51