La Sir Safety Perugia sfiora un altro colpaccio

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 17, 2013 20:45

La Sir Safety Perugia sfiora un altro colpaccio

Tomassetti Daniele (attacca)

Sir Safety Perugia in azione con il centrale Daniele Tomassetti che attacca un primo tempo

Una buona Sir Safety Perugia non basta per fare il secondo scalpo consecutivo illustre nella massima categoria. L’ottava giornata di serie A1 maschile vede la Copra Elior Piacenza espugnare il Pala-Evangelisti tirando fuori dal cilindro le giocate dei suoi campioni nei momenti topici del match. Uno di questi è il cubano Simon Robertlandy (mvp del pomeriggio), che ha chiuso con un eloquente 92% in attacco e sei muri a terra. Al fischio d’inizio gli ospiti mettono subito pressione col muro costringendo a qualche errore i block-devils che però non si disperano e recuperano molti palloni in difesa (9-9). La situazione non si sblocca sino all’affondo di Petric che rompe gli indugi e porta avanti per la prima volta i padroni di casa (13-10). Tamburo (sei palle a terra in apertura) prende coraggio ed opera l’allungo che mette anche cinque lunghezze tra sé e gli emiliani, rendendo inutile l’ingresso, peraltro buono, di Vettori e Corvetta (19-15). Il recupero sembra impossibile ma due muri consecutivi di Simon riportano in scia i piacentini che poi arrivano sul 23-22 ma falliscono l’aggancio e poi vengono puniti da Edgar che sale in battuta e pesca l’ace dell’uno a zero. Alla ripresa si procede spalla a spalla con Vujevic che risponde a Fei (7-7). I due registi Daldello e de Cecco cercano di trovare soluzioni tattiche che producano effetti benefici alle loro squadre ma sino al 15-15 la gara resta in asse. Simon trova il primo break con due servizi potentissimi e la Copra Elior va avanti di tre lunghezze. La ricezione umbra scricchiola anche sotto il successivo bombardamento di Holt e così si arrivano cinque palle del pareggio per Piacenza che alla terza impatta con il mano e fuori di Fei. L’approccio del terzo frangente è positivo con Petric che perfora come un ariete le maglie difensive avversarie (7-5). I piacentini fanno gli straordinari per non perdere contatto ed appena hanno l’occasione, approfittano degli sbagli altrui per riallineare sul 10-10 e poi per mettere la freccia con un De Cecco che varia maggiormente il gioco chiamando in causa i suoi centrali molto più del suo collega di reparto (14-19). Gli ospiti s’involano sul 19-23 ma un colpo di coda della Sir Safety, con Edgar alla battuta, recupera e manda in visibilio il pubblico (23-23). Dopo aver annullato diverse palle set gli umbri se ne procurano una ma poi non riescono a concretizzarla e Piacenza sigla il due ad uno su errore di Vujevic. Nel quarto periodo si lotta ancora strenuamente con Schwarz che viene gettato nella mischia per dare manforte ai locali (15-15). Il duello è avvincente sino all’ultimo ma sul 24-24 è una nuova incertezza, Daldello e Tomassetti pasticciano nella combinazione di primo tempo e consegnano il successo agli ospiti.
SIR SAFETY PERUGIA – COPRA ELIOR PIACENZA = 1-3
(25-22, 21-25, 26-28, 24-26)
PERUGIA: Petric 16, Vujevic 11, Tamburo 10, Alletti 8, Tomassetti 6, Daldello 4, Giovi (L1), Edgar 5, Schwarz 3, Van Harskamp. N.E. – Semenzato, Van Rekom, Pochini (L2). All. Slobodan Kovac e Carmine Fontana.
PIACENZA: Fei 20, Robertlandy 19, Zlatanov 18, Papi 10, Holt 6, De Cecco 1, Marra (L1), Tencati 4, Vettori 2, Corvetta, N.E. – Maruotti, Ogurcak, Latelli (L2). All. Luca Monti e Davide Alessandro Delmati.
Note – spettatori 2’000.
Durata dei set: 27’, 26’, 31’, 27’.
Arbitri – Diego Pol (TV) e Fabrizio Pasquali (AP).
SIR SAFETY (b.s. 10, v. 4, muri 9, errori 11).
COPRA ELIOR (b.s. 22, v. 3, muri 12, errori 11).
httpv://www.youtube.com/watch?v=hYQfr81RFkM

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 17, 2013 20:45