Luca Radicioni: «Perugia sta crescendo»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 21, 2013 06:00

Luca Radicioni: «Perugia sta crescendo»

Radicioni Luca

Luca Radicioni

Settimana da ricordare per la Sir Safety Perugia che sabato scorso ha festeggiato la conquista del primo punto in classifica nel campionato di serie C maschile. I giovani block-devils, unica squadra green della massima categoria umbra, hanno sfoderato la loro miglior prestazione stagionale ed hanno messo in seria difficoltà la ben più quotata Spoleto che ha dovuto recuperare un set prima di andare ad imporsi al tie-break. I bianconeri del tecnico Giannini hanno mostrato così segnali di crescita importanti in un torneo che li vede duellare tutte le settimane con squadre composte da atleti maturi e vecchie volpi della disciplina. Miglioramenti che fanno affrontare con maggiore ottimismo il lavoro in una proiezione futura che è sempre in evoluzione. In effetti sono stati diverse le modifiche apportate da inizio stagione, come ad esempio i cambi di ruolo all’interno della squadra, trasformazioni che interessano anche il centrale Luca Radicioni che verrà impiegato come universale: «Nel girone di andata abbiamo avuto qualche difficoltà nel trovare una nostra identità precisa sia l’età molto giovane del nostro gruppo e per alcuni cambi di ruolo; ci è voluto molto tempo per ingranare la marcia e penso che l’ultima partita contro Spoleto sia il risultato dei nostri sforzi in questi mesi. La serie C è una categoria di alto livello qui in Umbria ed è anche per questo che la nostra giovane squadra si è trovata inizialmente in difficoltà, ma abbiamo cercato comunque di combattere contro ogni avversaria». Nato il 6 maggio 1996 ed alto 187 cm. l’atleta di origine marscianese si mostra fiducioso per la seconda parte della stagione. «L’ultima partita ha testimoniato come il ‘coraggioso’ spostamento in banda del libero Giannetto sia stata una scelta vincente, e anche come il nostro capitano Cricco, sebbene abbia giocato tutta la stagione da palleggiatore, non si sia arrugginito come attaccante. Gli spoletini comunque non hanno giocato male e si sono meritati il successo, da parte nostra non abbiamo mai perso la speranza di vittoria e ci abbiamo creduto sino in fondo. In ogni caso non ci arrendiamo, continuiamo a lavorare a testa bassa sotto i consigli di coach Giannini e puntiamo ad ottenere quanti più punti possibili in questo girone di ritorno».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 21, 2013 06:00