Perugia è destinata a crescere, parola di Marinelli

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 13, 2013 16:00

Perugia è destinata a crescere, parola di Marinelli

Sirci-Marinelli

Gino Sirci ed Antonio Marinelli

Una coppia vincente! Funziona davvero la sinergia tra la Sir Safety e la Banca di Mantignana e di Perugia. Il sodalizio tra il presidente Gino Sirci ed il cav. Antonio Marinelli, nella pallavolo perugina, sta portando a dei risultati inaspettati al primo anno di serie A1 maschile, ma al tempo stesso meritatissimi e frutto del lavoro, non solo dei giocatori e dello staff tecnico, ma anche dell’ambito societario e di chi permette, con la sua passione ed i suoi investimenti, di godere al Pala-Evangelisti del grande spettacolo della pallavolo della massima serie. Il presidente dell’istituto bancario Antonio Marinelli era stato buon profeta in tempi non sospetti, quando credeva nella squadra e nel lavoro del presidente Sirci, persona con la quale, utilizzando proprio le parole del numero uno della banca “al nostro primo incontro erano bastati tre secondi per intenderci su cosa è giusto fare”. È passato qualche mese dall’inizio della stagione. Una stagione in crescendo, piena di emozioni e che si appresta a vivere la parte più adrenalinica e spettacolare, quella dei play-off. Ed è quindi doveroso, vista anche la gentilezza e la disponibilità della persona, sentire le impressioni del cav. Antonio Marinelli, partendo dalle sue sensazioni su come procede questo sodalizio che sta infiammando gli sportivi perugini: «È sotto gli occhi di tutti che la sinergia procede molto bene. Sia io che anche il consiglio di amministrazione siamo rimasti favorevolmente colpiti dall’ingresso nel mondo della pallavolo. Il mio auspicio e desiderio è che questa collaborazione duri nel tempo e, anche se le condizioni attuali sono già molto buone, migliori. Perché nella vita si deve sempre cercare di migliorare». Più volte è capitato di vedere Marinelli al Pala-Evangelisti, spesso e volentieri in compagnia di tanti appassionati che settimanalmente assistono agli incontri. Riuscire a portare al palasport tanta gente è senza dubbio un altro motivo di soddisfazione. «Un grande motivo di soddisfazione. Le strutture crescono anche perché piacciono e riescono ad essere vicino alla gente. Così è stato anche per la nostra banca, che è stata fin dall’inizio vicina alla gente che si è poi affezionata. Noi come banca siamo tutti estremamente felici di questa presenza alle manifestazioni. Una presenza molto semplice e genuina di tante famiglie che di divertono con i loro bambini… una cosa bellissima». Un’eccellenza del territorio come l’azienda di credito rappresentante di un’eccellenza, stavolta sportiva, come i block-devils di Kovac. L’assioma è evidente. «Beh, per mia natura sono sempre una persona con i piedi ben saldi in terra, ma, riferendomi a questo discorso, credo che siano le eccellenze che fanno l’eccellenza. Personalmente devo dire che mi sono appassionato enormemente alla pallavolo maschile. Da poco tempo la frequento e sono felice quando vengo al palazzetto. È un mondo fatto di persone impegnate, ma tutto con serenità e genuinità». Marinelli, uomo sempre proiettato al futuro, apre prospettive interessanti per la società sportiva. «Fin da quando abbiamo aderito a questa società, sempre nei limiti delle nostre possibilità, lo abbiamo fatto con l’intenzione di proseguire nel tempo. La situazione generale non è buona, si sa, ma la nostra banca fortunatamente sta andando bene e noi cerchiamo sempre di pensare e lavorare per crescere. Per quello che riguarda il futuro della squadra, è necessario che la struttura rimanga vicino alla gente, cosa che porta sempre situazioni positive. La pallavolo a Perugia, ne sono convinto, può crescere ancora e noi della Banca di Mantignana e di Perugia, sempre attenti a non fare il passo più lungo della gamba, saremo presenti».
(fonte Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 13, 2013 16:00