San Giustino festeggia il suo ‘scudetto’

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 20, 2013 16:30

San Giustino festeggia il suo ‘scudetto’

Nocentini Aldo

Aldo Nocentini

La Vivi Altotevere San Giustino festeggia con tre giornate di anticipo l’ingresso ai play-off di serie A1 maschile. Un risultato importante per questa giovane società, costituita in poche settimane a ridosso dell’iscrizione ai campionati. Sabato, in uno dei templi del volley nazionale, il palasport De Andrè di Ravenna, la banda Fenoglio è riuscita con una prestazione convincente ad entrare a far parte delle dieci formazioni più forti del campionato, quelle che si contenderanno lo scudetto. Un giusto riconoscimento per il lavoro svolto dalla squadra. Il coach Marco Fenoglio afferma: «E’ una emozione grande. Aver centrato i play-off è paragonabile, per noi, alla vittoria di uno scudetto. Abbiamo raggiunto il nostro obbiettivo con tre giornate di anticipo, questo ci ripaga dei tanti sacrifici che abbiamo fatto fino ad ora. Sono felice per tutta la squadra, sono mesi che lavoriamo per questo. Colgo l’occasione per ringraziare, a nome di tutti, Kemon e gli sponsor, grandi e piccoli, che ci hanno sostenuto fino ad ora. In questi mesi siamo stati messi in condizione di lavorare senza alcun problema, di pensare solo al risultato sportivo, e ciò è fondamentale per un atleta, sopratutto nel momento difficile di crisi economica che stiamo attraversando. Per quanto riguarda la gara che ci attende sabato contro Cuneo, sulla carta è un impegno proibitivo, loro sono una formazione di valore assoluto, tra le più forti in Europa. Li affronteremo dando il massimo di quello che abbiamo dentro, stiamo già lavorando a qualche nuova soluzione, che li possa mettere in difficoltà, proveremo tra le altre cose a forzare, sopratutto in battuta. Sarà una gara dura, ci vorrà una prestazione di livello assoluto per strappare qualche punto, ma noi ci proveremo come sempre. Quello che ancora ci manca in questo campionato è vincere contro una grande, speriamo che possa succedere sabato». Emozione e gioia anche per il capitano Giorgio De Togni, autentico trascinatore del sestetto azzurro, che afferma: «Per noi, oggi, essere tra le prime dieci, è una soddisfazione unica. Ci abbiamo sempre creduto, anche nei momenti di difficoltà in cui i risultati non ci davano ragione. Sapevamo di dover soffrire, lo avevamo messo in conto, questo risultato ci ripaga di tutto. Ci siamo impegnati per fare bene con questi colori, indossando questa maglia, che viene prima di tutto, per poi provare a rientrare nel giro della nazionale. Spero che questo campionato abbia dimostrato che De Togni può stare nel roster dell’Italia». Anche il presidente Aldo Nocentini è soddisfatto del risultato raggiunto: «Sono orgoglioso di questo gruppo, sono riusciti a centrare un obiettivo importante, meritando appieno di giocare i play-off. Aver raggiunto questo risultato in uno dei templi del volley italiano è ancora più gratificante». Per l’amministratore delegato Alessandro Fratini, San Giustino può considerarsi, a tutti gli effetti, una realtà  del volley nazionale: «Siamo riusciti, in pochi mesi, a costruirci una buona credibilità. Per noi prima di tutto viene lo ‘scudetto del bilancio’. La nostra è una mentalità aziendale, investiamo solo ciò che abbiamo incassato. Non ci piace illudere nessuno, ogni operazione che facciamo e che faremo in futuro, è e sarà coperta, per intero, a livello finanziario. In questi mesi, molti procuratori ci hanno proposto atleti, anche di livello, con ciò gratificandoci, a riprova della nostra credibilità. Non nascondo che fare sport a questi livelli e’ difficile; il momento che sta attraversando la nostra economia è delicato. Noi lavoriamo per garantirci un futuro, con umiltà, passione e dedizione, cercando di migliorarci ogni giorno». Non solo serie A1, il club altotiberino sta iniziando, concretamente, a progettare il proprio futuro attraverso la crescita del settore giovanile. Fondamentale, in questo senso, è il ruolo rivestito, all’interno della società, dal maestro dello sport Fausto Polidori. Grande conoscitore di pallavolo, e titolare di un curriculum di rilievo, gode di stima e considerazione sia in Italia che all’estero. Tra le squadre di cui è stato commissario tecnico figura Città di Castello in serie A2, e Perugia in serie A1. Nel 2008 ha guidato la Turchia alla European League. Nel 2010 è divenuto c.t. del Qatar; da pochi mesi è entrato a far parte del consiglio di amministrazione di Altotevere Volley come consigliere delegato al settore giovanile ed al mercato. Polidori ha già iniziato a lavorare al ‘progetto giovani’ varato dal sodalizio sangiustinese. Ben quattordici sono le società, maschili e femminili, che hanno dato la propria disponibilità, aderendo al progetto di rete, alcune delle quali si trovano anche al di fuori del comprensorio della Valtiberina. In questa prima fase la società ha inteso concentrare l’attenzione sulla tematica dell’aggiornamento dei propri allenatori. Antonio Leonardi, allenatore di terzo grado, ha già preso parte al corso indirizzato ai preparatori fisici, che si è tenuto a Roma, alla Scuola dello Sport, presso il centro dell’Acqua Acetosa del Coni, conseguendo il diploma di istruttore di secondo livello della federazione italiana pesistica. Fabrizio Bruschi, apprezzato allenatore di volley a livello giovanile, Enzo Sideri, insegnante di educazione fisica ed allenatore di terzo grado, e Giorgio Bistarelli, ex giocatore di buon livello, hanno partecipato al corso di psicologia sportiva, che è stato organizzato dalla comunità europea contemporaneamente in cinque diversi Stati dell’Unione; il corso era finalizzato al conseguimento del passaporto Ue Educo per allenatori socialmente competenti. In programma nel progetto è prevista una lezione teorico-pratica dal titolo ‘Tecnica dei fondamentali (prima parte)’, che sarà tenuta, lunedì prossimo, 25 febbraio alle ore 19, al Pala-Kemon di San Giustino, dal prof. Fausto Polidori. In questa sede verrà anche concordemente definito il calendario futuro, sia per l’aggiornamento degli allenatori, che per la formazione pratica degli atleti e delle atlete. Il presidente Nocentini sarà presente per un saluto ai partecipanti. Vivi Altotevere quindi guarda al futuro con grande serenità, ben conscia che il successo di una società sportiva è dovuto, oltre che alle gesta sportive della prima squadra, sicuramente anche alla crescita morale e sportiva dei piccoli atleti che entreranno a far parte della grande famiglia azzurra.
(fonte Vivi Altotevere San Giustino)
httpv://www.youtube.com/watch?v=-5Bzpzz8YWU

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 20, 2013 16:30