Analisi numerica del confronto Cuneo-Perugia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 6, 2013 15:01

Analisi numerica del confronto Cuneo-Perugia

Sir Safety Perugia (grinta)

la grinta degli uomini della Sir Safety Perugia di serie A1 maschile

Proseguono le sedute di allenamento della Sir Safety Perugia. Sotto gli occhi attenti di Kovac e del suo staff, i block-devils stanno svolgendo il programma di lavoro settimanale di avvicinamento all’ultimo turno di regular season in serie A1 maschile che vedrà i ragazzi del presidente Sirci impegnati nella lunga e difficile trasferta di Cuneo. Un incontro estremamente importante per i bianconeri che si giocano con Vibo Valentia, impegnata in casa contro Macerata, il sesto o settimo posto in classifica con conseguente inserimento nei quarti o negli ottavi della griglia play-off. In attesa del verdetto del campo, qualche numero può far capire meglio quali saranno i temi tecnico-tattici della gara del Pala Bre Banca. Partendo dal servizio, uno dei punti di forza dei piemontesi, terzi nella speciale classifica degli ace (115, dietro solo a Trento e Macerata). Certamente un fondamentale sul quale il sestetto di Piazza ha costruito molti dei suoi successi e per il team bianconero (che in questa classifica è ottava con 84 ace, ma è anche la formazione che commette meno errori) sarà determinante contenere i turni dai nove metri dei frombolieri di Cuneo. Un altro tema interessante sarà tra l’attacco piemontese e la correlazione muro-difesa bianconera. La Bre Banca nel capitolo attacchi vincenti occupa il quarto gradino (12,58 punti per set), Perugia il sesto (12,24 punti per set). E proprio la fase break bianconera, punto di forza indiscusso della truppa di Kovac, dovrà cercare di contenere le schiacciate dei vari Sokolov, Wijsmans e Ngapeth, limitandone il bottino sotto rete.  Passando alle sfide tra singoli, i punti di riferimento dei due sestetti quando il pallone scotta sono senza dubbio Sokolov da una parte e Petric dall’altra, rispettivamente secondo (392 punti) e sesto (334 punti) della classifica dei bomber del torneo. Dalle loro percentuali di palla a terra dipenderà molto del risultato finale di domenica, al pari del confronto tra il francese Ngapeth (peraltro assente domenica scorsa per un piccolo problema di natura fisica) e capitan Vujevic, i due aghi della bilancia delle rispettive formazioni, atleti in grado di dare stabilità sia in prima che in seconda linea. Restando a Vujevic, sarà infine un confronto bellissimo quello tra lo schiacciatore bianconero ed il regista cuneese Grbic, stelle del volley internazionale e compagni di tante vittorie con la maglia della propria nazionale. Fin qui Cuneo-Perugia vista con i numeri. Il volley, per fortuna, è anche molto altro, soprattutto spettacolo. Basta attendere domenica alle ore 18…
(fonte Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 6, 2013 15:01