Città di Castello trova lo stop ad Atripalda

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 17, 2013 20:27

Città di Castello trova lo stop ad Atripalda

Tosi Federico (tuffo)

un tuffo del libero Federico Tosi

La Gherardi Svi Città di Castello viene battuta sul campo della Sidigas Atripalda e perde così la possibilità di rimanere imbattuta in trasferta nel campionato di serie A2 maschile. I biancorossi avrebbero voluto mantenere l’imbattibilità esterna ma i ragazzi di Totire hanno avuto un Cazzaniga in più ed anche motivazioni più forti. Nel sestetto che iniziano la gara non ci sono novità perché Radici aveva già annunciato l’assenza di Fromm e il ritorno in campo di capitan Rosalba. Si comincia con parità tra le due squadre (3-3) che si conoscono a memoria e si fronteggiano con grande intensità. La pipe di Libraro porta la Sidigas sul 6-5 poi il muro su Massari regala il doppio vantaggio ai padroni di casa. Al primo time out tecnico la formazione di Totire mantiene questo doppio vantaggio grazie al punto di Cazzaniga. Ancora l’opposto irpino allunga con il punto del 10-7, doppiato dal muro di Libraro e da De Paola. Sul 13-8 coach Radici ferma il gioco ma alla seconda sosta tecnica Atripalda conduce nettamente (16-10). Ancora Cazzaniga mette a segno il punto del 18-11 ed allora Città di Castello cambia la diagonale, escono Visentin e Van Walle per Grasso e Carminati che si fa sentire subito a muro. La squadra tifernate recupera tre lunghezze portandosi sul 20-16. Anche Totire sostituisce De Paola con D’Angelo e Scappaticcio con Izzo che mura per il 22-16 (time out Radici). Un muro di Rosalba consente un break (22-18) ed allora coach Radici rimette in campo Visentin e Van Walle che sigla il 23-20. Poi Libraro si incarica di portare a casa il primo set per i padroni di casa. Si riparte nel secondo set con gli stessi sestetti e con un allungo biancorosso (2-4). Due punti di De Paola consentono ad Atripalda di impattare (5-5) ma Van Walle non ci sta e firma il 5-7 e il 6-8 del primo time out tecnico. Due muri di Rosalba portano i tifernati sull’8-11 ma la Sidigas recupera grazie ad un buon turno in battuta di Cazzaniga (11-11). Un errore in attacco biancorosso manda avanti Atripalda (15-14) mentre Radici toglie Braga per Franceschini. Al tempo tecnico numero due c’arriva prima la formazione di Totire con Candellaro (15-16), poi Cazzaniga schiaccia il 18-15 per il break. Van Walle con un ace e Piano con un attacco riavvicinano i tifernati (20-19). Sul 22-20 rientra Izzo per alzare il muro irpino, Libraro allunga ancora (24-20) e Cazzaniga chiude anche il secondo set. Equilibrio e schiacciate in avvio di terzo set poi muro di Atripalda per il 5-3, Radici richiama i suoi durante il primo time out tecnico (8-6). Ci prova Van Walle con un ace a riportare sotto la Gherardi Svi (10-9), gli risponde ancora Cazzaniga (12-9). Sul 13-9 Radici ferma ancora una volta il gioco ma la Sidigas va ancora avanti (15-10). Rientrano Carminati per Massari e Grasso per Visentin, Atripalda picchia forte con Di Marco dal servizio (21-11). Carminati recupera un paio di lunghezze (22-14), ma l’errore in battuta dei tifernati dà ad Atripalda ben otto match point. La Sidigas chiude.
SIDIGAS ATRIPALDA – GHERARDI SVI CITTA’ DI CASTELLO = 3-0
(25-20, 25-21, 25-16)
ATRIPALDA: Cazzaniga 23, Di Marco 11, Libraro 9, De Paola 8, Candellaro 5, Scappaticcio 1, Cortina (L1), Cavaccini, D’Angelo, Izzo 1, Mrdak. N.E. – Bassi, Gabriele, Picariello (L2). All. Michele Totire.
CITTA’ DI CASTELLO: Van Walle 13, Rosalba 13, Massari 7, Piano 2, Braga, Visentin, Tosi (L1), Carminati 3, Franceschini 2, Grasso. N.E. – Fromm, Sartoretti, Lensi (L2). All. Andrea Radici.
Arbitri: Bruno Frapiccini (AN) e Mariano Gasparo (SA).
SIDIGAS (b.v. 6, b.s. 12, muri 6, errori 5).
GHERARDI SVI (b.v. 2, b.s. 4, muri 4, errori 11).
(fonte Città di Castello Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 17, 2013 20:27
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<