Dominio Cmp Acquasparta, promozione da record

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 18, 2013 16:27

Dominio Cmp Acquasparta, promozione da record

Cmp Acquasparta (vittoria)

foto di gruppo per la Cmp Acquasparta promossa in serie C femminile

Con ben sei giornate di anticipo sulla fine del campionato di serie D femminile, la Cmp Acquasparta, grazie all’ennesima prova di forza dimostrata a Sigillo, corona il sogno inseguito per tutto l’arco della stagione, quello della promozione nella massima categoria regionale. Dopo aver rimandato i festeggiamenti della scorsa domenica, legati ancora ai risultati di Amelia seconda in classifica, nella ventiquattresima giornata arriva la matematica a mettere tutti d’accordo e a dare alla squadra del tandem tecnico Petrocchi-Nicolao la certezza dell’ottenimento del grande obiettivo stagionale. Vittoria e promozione sono arrivate in modo netto con la consapevolezza di essere la squadra più forte e più continua dell’intero campionato. Andando indietro con la memoria non si ricorda che si era mai verificato un dominio così eclatante di una squadra in questo torneo, di aver chiuso i conti con sei turni di anticipo e di aver portato a casa tutte vittorie da tre punti. L’ultimo capolavoro delle ragazze biancorossocrociate, seguite da un caloroso pubblico con tanto di trombe e tamburi, è andato di scena a Sigillo dove, dopo un inizio difficile dovuto alla tenacia della squadra di casa, a cui vanno i complimenti per aver dato vita ad una partita davvero emozionante, la Cmp ha iniziato a giocare e ad imporsi da vera capolista esaltandosi in tutti i fondamentali, dimostrando tutta la grinta e le motivazioni necessarie per chiudere la partita. Dopo il settimo posto e l’eliminazione nei play-off contro il Nocera Umbra della scorsa stagione, il presidente Giampiero Severi, con la collaborazione del suo d.s. Graziano Pierini, coadiuvato dai dirigenti Mauro Todini e Maurizio Carpinelli, hanno deciso in estate di costruire una squadra capace di provare a vincere il campionato per potersi regalare un palcoscenico più prestigioso come quello della serie C. Il progetto prevedeva la conferma di gran parte della rosa, più l’acquisto di alcuni elementi determinanti che la dirigenza è riuscita a mettere a disposizione del coach Petrocchi, vedi la palleggiatrice Elisa Petrelli (classe 1986), reduce dall’esaltante vittoria del campionato di C con la Ternana, la schiacciatrice Ilenia Guerreschi (classe 1992) dal San Sisto e ciliegina sulla torta la centrale Rachele Testasecca (classe 1986) proveniente dal San Feliciano. Novità anche nello staff tecnico dove al confermato primo allenatore Consuelo Petrocchi e al preparatore atletico Emanuele Benvenuti, si affianca Francesco Nicolao, non certo privo di esperienza e chiamato per coprire il ruolo di secondo allenatore. Insieme, con il passare dei mesi, sono riusciti a far crescere queste ragazze, amalgamare un gruppo assai eterogeneo composto da giovani promesse e ‘vecchiette’ e costruire un organico straordinario che partita dopo partita ha confermato le aspettative con un’esaltante cavalcata. Al di là dell’indubbio valore tecnico della squadra, quello che più ha impressionato è l’eccezionale continuità dei risultati, il non sentirsi mai appagati visto le vittorie ottenute che avrebbero potuto creare dei pericolosi cali di concentrazione e che invece lo staff tecnico, insieme alle ragazze, hanno saputo gestire in modo esemplare. Questi i numeri da capogiro che spiegano lo strapotere della compagine acquaspartana: 24 vittorie in altrettante partite, 72 punti ottenuti con soli otto set concessi alle avversarie, quattro in casa e quattro in trasferta. La ricetta di questo grande successo? Senza dubbio la società ha dato anima e corpo in questo progetto nel quale ha creduto fin dall’inizio, facendo sacrifici economici e impegnandosi al massimo affinchè si creasse l’ambiente ottimale per poter far lavorare al meglio il coach e le sue ragazze. Merito a Consuelo Petrocchi che al terzo anno sulla panchina acquaspartana e da allenatrice in assoluto, ha saputo trasmettere alla squadra il suo bagaglio di esperienza tecnico-tattica e soprattutto la sua determinazione, caratteristica che l’ha sempre contraddistinta anche da giocatrice prima della sofferta decisione di appendere le scarpette al chiodo, dopo l’ennesimo brutto infortunio al ginocchio. Prezioso e immancabile l’aiuto del vice-allenatore Francesco Nicolao, sempre presente e attento nel dare consigli e spronare le sue giocatrici in tutti i fondamentali. E infine merito a questo splendido gruppo che con gli artigli e con i denti ha voluto a tutti i costi questo successo, ampiamente meritato e raggiunto con impegno serio e costante. Ecco le meravigliose ragazze protagoniste di quest’annata trionfale: Lucia Romani, capitano in campo ma non solo, vero elemento cementante di questa squadra, Chiara Bravini, Giulia Carpinelli, Ilenia Guerreschi, Pamela Guerrini, Sofia Luchetti, Elisa Michini, Federica Persichetti, Elisa Petrelli, Jolen Romani, Rachele Testasecca, Simona Todini, Cristina Toni, Elena Toni e Claudia Ubaldi. Per rendere perfetta questa stagione manca ancora un ultimo tassello. L’obiettivo della Cmp è quello di onorare il campionato fino alla fine, prima di tutto per garantire la regolarità del torneo e poi per cercare di chiudere imbattute e raggiungere la famigerata quota dei 90 punti, che vorrebbe dire passare alla storia. Queste a caldo le emozioni del direttore sportivo Graziano Pierini: «E’ stata una serata fantastica grazie anche a tutti nostri i tifosi che ci sono stati sempre vicini, la vittoria di questo campionato è il coronamento di un sogno di tutta società che aspettavamo da 20 anni. La dedica ovviamente a tutte le ragazze i coach e tutto lo staff dirigenziale che con impegno e professionalità ha fatto si che non risultasse invano il lavoro svolto durante l’estate per allestire questa vera corazzata».
Riccardo Costantini
httpv://www.youtube.com/watch?v=DfNkQeN0Us4
httpv://www.youtube.com/watch?v=-BDmWV4YwXc
httpv://www.youtube.com/watch?v=DqK2ZeCFl3M

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 18, 2013 16:27
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<