Gli Elicotteri Spoletini volano in alto

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 26, 2013 21:30
Elicotteri Spoleto (team)

la formazione targata Elicotteri Spoletini di prima divisione maschile

Gli Elicotteri Spoletini vincono lo scontro al vertice di prima divisione maschile. Si è giocato sabato il match clou dell’ultima giornata di andata del campionato primaverile, una partita che merita appieno tale appellativo poiché ha visto contrapporre Spoleto alla New Olimpia Gualdo, ossia le uniche due compagini in grado di uscire sempre vittoriose nelle giornate precedenti. Nonostante l’atmosfera carica di aspettative, che spesso in occasioni del genere rischiano di essere disattese, le due squadre sono riuscite a giocare una pallavolo di categoria superiore e ad offrire uno spettacolo apprezzabile anche dagli spettatori più esigenti. Anche se il risultato di tre a zero a favore degli ospiti lascia poco spazio all’immaginazione, è bene precisare che l’incontro è stato caratterizzato da numerosi momenti di suspense e colpi di scena. Si inizia con le due formazioni che procedono a braccetto, per poi vedere la New Olimpia sopravanzare e prendere il largo raggiungendo un vantaggio che si mantiene intorno ai quattro punti. Tutto ciò fino a circa metà del set quando gli elicotteri, scrollato di dosso il torpore di inizio partita, decidono che è giunta l’ora di fare sul serio e mettono a segno un ampio parziale in cui è decisivo il contributo di Bonvini. Il giovane centrale ha dimostrato di aver raggiunto una considerevole padronanza sotto rete e si dimostrerà a pieni voti il most valuable player della partita. Gli ospiti riescono così a mantenere la distanza di sicurezza e senza particolari problemi si aggiudicano il primo atto per 21 a 25. Nel secondo set coach Giannursini fa ruotare alcune sue pedine ma il risultato non cambia. Anzi, stavolta l’affermazione della squadra spoletina è ancora più netta e il momento di svolta, in cui si avverte quale sarebbe stato l’esito del match, è rappresentato dal rocambolesco punto segnato da Patarini con una pallonata presa in pieno occhio. Nonostante l’acclamazione dei compagni di squadra per il gesto fortunoso, il forte schiacciatore si trova costretto a fermarsi ai box per buona parte del proseguo del match. Tuttavia gli spoletini non demordono, anzi, riescono ad incrementare il vantaggio e a chiudere 16 a 25, portando così la partita sul due a zero. Si sa che la vittoria non può essere certa se non dopo l’aggiudicazione del terzo parziale e gli ospiti sembrano tenerlo bene a mente, per lo meno fino allo sfiorare dei dieci punti di vantaggio. A questo punto nella metà campo degli Elicotteri si spegne improvvisamente la luce e i padroni di casa ringraziano, tentando la ‘remuntada’ punto su punto che sembra diventare realtà grazie anche ai numerosi errori individuali degli spoletini. Il culmine viene raggiunto dal centrale Armadoro che inspiegabilmente non butta dall’altra parte della rete un pallone già toccato due volte dai suoi compagni. Per poter dare la spinta giusta alla squadra, Giannursini provvede ad effettuare alcuni cambi che sortiscono gli effetti sperati. Il vantaggio degli Elicotteri torna a crescere anche per merito dei veterani Perugini e Salviani, il cui apporto è fondamentale per condurre gli ospiti a chiudere il set sul 17 a 25 e quindi ad aggiudicarsi la partita. Con i tre punti conquistati la compagine spoletina sale a quattro lunghezze di vantaggio dai diretti inseguitori gualdesi. Dopo la pausa pasquale, Spoleto affronterà sabato 6 aprile alle ore 21 tra le mura amiche del palazzetto vecchio il fanalino di coda Gubbio. La dirigenza invita sin da ora i propri sostenitori a non mancare all’appuntamento e a contribuire con il loro tifo a far volare i loro beniamini in alto… ancora D più!
(fonte Elicotteri Spoletini)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 26, 2013 21:30
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<