Sospese le finali under 14 femminili, è polemica

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 20, 2013 18:08

Fipav Perugia (logo)Clamorosa decisione della Fipav Perugia che nel giro di ventiquattro ore, prima sospende il campionato under 14 femminile e poi lo riprende. Il tutto il giorno prima della finale che assegna il titolo di campione della categoria. I fatti sono i seguenti. Martedì 19 marzo (alle ore 11,30 circa) viene inviata una e-mail dalla commissione gare che dice: “Si comunica che le finali under 14 femminili 2012-2013 sono sospese in attesa di alcune verifiche sul tesseramento atlete. Seguiranno a breve comunicazioni in merito”. Il problema nasce da reclami per presunte irregolarità dovute al prestito di atlete dal Ponte Felcino alla School Volley Perugia per un campionato. Non sono ben chiari i motivi per cui si protesta, né chi ha avanzato il reclamo (che per essere regolare dovrebbe prevedere il versamento della relativa tassa di cui pare non esserci traccia alcuna). La causa è nelle tempistiche del prestito? Sono dei cavilli sulle limitazioni del vincolo? O è perché School Volley Perugia ha possibilità di vittoria? Fatto sta che sono molte le società che usufruiscono del prestito per un campionato. La cronostoria parte dagli ottavi di finale, la School Volley Perugia elimina la Fortebraccio Perugia e in quell’occasione si verificano le prime avvisaglie della protesta che sfocerà nella decisione di interrompere il campionato. E’ il presidente regionale Giuseppe Lomurno che si rende protagonista della plateale denuncia durante la gara. La School Volley Perugia nei quarti di finale elimina il Marsciano; in semifinale elimina la Clitunno Volley e così approda in finale contro San Mariano. Da qui cominciano le verifiche. Perché si è aspettato tanto a doverle fare? Perché si sono sospese le gare solo il giorno prima della finale stessa con San Mariano? Perché non si è intervenuti subito dopo gli ottavi di finale? Sono questi gli interrogativi che stanno sollevando le società sportive in queste ore. La realtà dei fatti è anche un’altra. Non si può sospendere un campionato senza che ci sia stato un provvedimento del giudice sportivo. Martedì 19 marzo (alle ore 19 circa) il giudice sportivo dichiara validi i tesseramenti in questione (prestiti per un campionato giovanile), ma la sospensione non viene revocata, in quanto alcune società sportive dicono di avere ormai problemi a disputare la gara con poco preavviso. Si attendono per lo meno le giustificazioni sul perché non si disputino regolarmente le finali provinciali previste in data odierna. Intanto le polemiche non si placano. Alcune società vogliono andare a fondo per capire le motivazioni. Alcune società tacciono, perché in fondo giocare oggi non era conveniente (concomitanze con altre partite e con gite scolastiche). Sta di fatto che la trasparenza e la correttezza sarebbe uno dei valori dello sport. E’ notizia di stamattina che il comitato provinciale demanda la decisione al comitato regionale su sollecitazione di alcune società (Marsciano e San Mariano). Mercoledì 20 marzo (alle ore 18 circa) la commissione gare provinciale comunica che le sei società interessate alle finali sono convocate per lunedì 25 marzo per trovare un accordo sulla data in cui si disputeranno le partite e che la stessa dovrà essere compresa tra il 2 ed il 5 aprile. La scadenza ultima del torneo provinciale era fissata per il prossimo 23 marzo, a questo punto si mette in crisi la fase regionale che sarebbe dovuta iniziare la settimana successiva. Nel frattempo sul sito ufficiale della Fipav Perugia è ancora in evidenza nella home page la notizia che le gare sono in programma per oggi, e si spera solo che nessuno si sia spostato da luoghi lontani per andare a vederle perché in questo caso sarebbero aumentati solo il numero degli arrabbiati.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 20, 2013 18:08
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<