Un anno di statistiche alla Sir Safety Perugia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 12, 2013 14:57

Un anno di statistiche alla Sir Safety Perugia

Giovi-Alletti

Andrea Giovi ed Aimone Alletti

Torna al lavoro domani la Sir Safety Perugia. Dopo la conquista di un fantastico sesto posto in campionato con conseguente accesso ai quarti di finale play-off, capitan Vujevic e compagni sono attesi al Pala-Evangelisti da Kovac e da tutto lo staff per iniziare il lungo avvicinamento a giovedì 28 marzo, data di gara-due (gli avversari, avendo una miglior classifica al termine della regular season, partono in vantaggio di una partita) della serie contro Piacenza. Si gioca proprio nell’impianto perugino che torna così ad essere teatro del pathos e dello spettacolo dei play-off della serie A1 maschile. Ovviamente domani saranno valutate le condizioni fisiche dei bianconeri e verrà impostato un lavoro fisico e tecnico mirato per arrivare al top a fine mese. La pausa in attesa della post season è anche l’occasione per approfondire quello che è stato il campionato, il primo della società bianconera nella massima categoria. Cercando di leggerlo attraverso i numeri. Numeri che, per quanto concerne la squadra in generale, dicono che Perugia ha costruito la sua eccellente classifica soprattutto in fase break. Due sono i dati di riferimento. Intanto il servizio. I block devils sono di gran lunga la squadra che ha commesso meno errori diretti dai nove metri (264). Per intenderci, la seconda in questa particolare classifica è San Giustino con 288 errori mentre tutte le altre sono oltre le 300 battute sbagliate. Il secondo riferimento numerico sono i break point conquistati. Perugia con 487 si posiziona al quinto posto dietro solo alle superpotenze Trento (562), Macerata (526), Piacenza (515) e Cuneo (494). Insomma, il marchio di fabbrica di Kovac, la famosa correlazione muro-difesa che tanto bene ha fatto in A2, si è confermata ottimale anche al piano di sopra! Passando ai singoli, i bianconeri hanno potuto godere della grande stagione del loro attaccante principale ‘Drago’ Petric. Il martello serbo ha chiuso al sesto posto assoluto nella categoria dei bomber del torneo con 346 punti. Risultato eccellente, soprattutto tenendo presente due indicazioni. La prima è che Petric è preceduto solo da attaccanti opposti di ruolo (considerando che Zaytsev ha disputato gran parte del campionato in zona due), mentre il primo martello di posto quattro che segue è Urnaut di Vibo Valentia, decimo con 293 punti. Il secondo, incredibile, dato di Petric sono gli errori in attacco. In tutta la regolar season, su 592 schiacciate, il serbo ha tenuto un lusinghiero 51,2% di positività e commesso appena 21 errori diretti, cioè il 3,55%! Una percentuale fantastica e nettamente al di sotto rispetto agli altri attaccanti di riferimento delle varie compagini di A1. Tra le note liete dei perugini c’è anche il contributo portato da Aimone Alletti. Il giovane centrale di Kovac, al suo primo anno nella massima serie, ha chiuso al settimo posto nella classifica di rendimento del ruolo. Risultato ancor più significativo se si tiene conto che ‘Faraone’ è preceduto solo da mostri sacri come Podrascanin, Birarelli, Simon, Yosifov, Stankovic e Buti. L’ultimo dato da sottolineare è quello riguardante il libero di Perugia Andrea Giovi. ‘La Belva’ è il giocatore della serie A1 con maggior numero di ricezioni perfette (181). A dimostrazione che il perugino doc ha retto botta in seconda linea, pur essendo stato il giocatore più bersagliato dai servizi avversari di tutto il campionato con addirittura 593 ricezioni effettuate (in questa statistica il fatto di dividere i compiti di seconda linea con un certo Vujevic qualcosa ha inciso…). Fin qui i numeri, senza dimenticare la stagione di Daldello e Tamburo in posto due, per entrambi la prima assoluta in A1, quella di capitan Vujevic in posto quattro, con le sue giocate di classe pura sempre quando il pallone è complicato e scotta, e quelle di tutti gli altri bianconeri che magari non entrano nelle classifiche, ma che sono state determinanti per il raggiungimento del risultato finale. E, tra due settimane, sotto con i play-off…
(fonte Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Marzo 12, 2013 14:57
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<