Chiamata azzurra per Maria Chiara Norgini

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 17, 2013 12:19

Chiamata azzurra per Maria Chiara Norgini

Norgini Maria Chiara

Maria Chiara Norgini

Ci sono soddisfazioni che sono superiori ad altre, è sicuramente questo uno dei periodi più felici per la Edilizia Passeri & Edil Rossi Bastia che continua a mietere successi in serie B1 femminile. La stagione prosegue positiva per la società sportiva biancoazzurra che si accinge a disputare l’epilogo di tutti i campionati giovanili con grande fiducia per aver ben figurato sino ad ora in tutte le categorie. Ad accomunare le gioie della prima squadra e del vivaio è arrivata la convocazione per uno stage in azzurro della quattordicenne Norgini, atleta di ruolo libero che è impegnata sia nel torneo nazionale che in quello under 16. E’ stato il raduno dei migliori elementi umbri svolto proprio domenica scorsa a Perugia a far emergere le qualità della giocatrice bastiola, doti tecniche che non sono passate inosservate agli occhi esperti di Marco Mencarelli, commissario tecnico della nazionale femminile che da anni è il responsabile delle selezioni giovanili. La più felice è però certamente Maria Chiara Norgini che esordisce parlando del Regional-Day. «Durante l’anno ci si allena per migliorare sempre. La convocazione al Regional-Day è un traguardo importante perché ti da l’occasione di dimostrare ai tecnici della nazionale il tuo grado di preparazione anche se il tutto avviene in una sola seduta di allenamento. Io ho cercato di giocare secondo le indicazioni dei due allenatori e sono stata premiata con la convocazione a Milano. Fin da piccola ho sempre mirato a raggiungere il massimo risultato nello sport che mi piace e per il quale faccio passare tutto il resto, a parte la scuola, in secondo piano. Quando mi chiedevano cosa volevo fare da grande rispondevo che avrei voluto giocare a pallavolo in serie A e con la maglia della nazionale. Se per le mie coetanee sono importanti tacchi, trucchi e ad altre cose del genere, per me sono importanti le mie scarpe da volley e la mia maglia da indossare». Di certo per un bel contributo per migliorare ed affinare la tecnica l’hanno fornita gli allenamenti con la squadra di serie B1 dove ci sono giocatrici molto più esperte, ma l’atleta non dimentica nemmeno i suoi mentori. «Essendo già al secondo anno con la squadra maggiore e con la gioia del campionato di serie B2 vinto l’anno scorso, devo dire che esperienze di questo tipo ti formano, sia mentalmente che tecnicamente. Gli allenamenti guidati dai tecnici Ricci e Papini, ognuno per le proprie competenze, hanno contributo alla mia formazione così come non posso dimenticare tutti gli allenatori che ho avuto: da Giorgia Gentili al minivolley a Fabrizio Raspa che ha sempre creduto in me e mi faceva giocare titolare con l’under 13 quando avevo 9 anni. Ringrazio anche la mia attuale allenatrice dell’under 16 Monica Sargenti, Riccardo Terenzi, Gianni Genta e il brasiliano Daniel Bernardo Da Silva; da tutti loro ho appreso qualcosa». Giorni di preparazione ad un grande appuntamento nei quali lo spirito per andare al raduno deve essere caratterizzato da determinazione e concentrazione. «A Milano cercherò di dimostrare agli allenatori della nazionale il mio valore, consapevole delle mie capacità ma anche di trovarmi insieme a tante altre brave ragazze che vengono da tutta Italia. Poi è chiaro che mi farebbe piacere colpire la loro attenzione e fare in modo che mi notino nella maniera giusta, sia dal punti vista umano che tecnico. Ad ogni modo siamo solo all’inizio e non intendo perdere l’umiltà, se si pensa di essere bravi è la volta che devi ricominciare daccapo». Per il club umbro è questa la prima storica chiamata in azzurro, una conferma del buon lavoro svolto nel vivaio che ormai da tempo ha ricevuto il Marchio di Qualità, riconoscimento assegnato dalla Fipav alle realtà che si impegnano a far crescere le proprie atlete. I complimenti della società sono condivisi con i tecnici ed i dirigenti che hanno contribuito ai progressi del piccolo talento di Bastia Umbra. Nata nel 1998, la Norgini avrà l’opportunità di vivere una esperienza unica dal 21 al 24 aprile al Centro Pavesi di Milano, quartier generale della Federazione Italiana pallavolo per lavorare sulle nuove realtà in prospettiva futura.
(fonte Libertas Bastia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 17, 2013 12:19