Città di Castello e San Giustino, accordo in Altotevere

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 24, 2013 19:47
Nocentini Aldo

Aldo Nocentini

Ioan Arveno

Arveno Ioan

Riunione fiume ma senza particolari ostacoli e, alla fine, verdetto ormai ufficiale, Città di Castello e San Giustino sono una sola società. Era nell’aria da qualche settimana; da ambo le parti arrivavano segnali inequivocabili e martedì sera, ecco la fumata bianca: è nata l’Altotevere Città di Castello. Si chiamerà così la squadra umbra che giocherà la prossima serie A1 maschile, il torneo che San Giustino ha onorato negli ultimi due anni e Città di Castello ha riconquistato al termine dell’ultima sua straordinaria stagione. Diritto sportivo di Città di Castello in vendita dunque, mentre le due società avrebbero praticamente definito le quote azionarie e gli incarichi in prospettiva. Campo di gioco quello di Città di Castello ma, sino a quando non sarà ultimato l’ampliamento, gli incontri saranno portati avanti a San Giustino con i giocatori che avranno addosso magliette biancorosse. Presidente della nuova società sarà Arveno Ioan, vice Aldo Nocentini, con direttore sportivo Valdemaro Gustinelli e team manager, Andrea Sartoretti. Allenatore? Dovrebbe essere finita l’esperienza di Fenoglio (ultima ed buonissima stagione a San Giustino) e panchina che dovrebbe essere affidata ad Andrea Radici, il tecnico della promozione. Acquisti? Al momento uniche certezze sembrano Fromm e Van Walle, più Maric. Ma, a proposito di fusione, ci sarebbe un problema ancora da risolvere, il settore giovanile di Città di Castello, con i suoi quattrocento e più ragazzini, resterà a se stante? Oppure confluirà anch’esso con quello di San Giustino (circa cento piccoli campioni in erba) da mesi sotto la gestione di Fausto Polidori? Tecnico questo che diventerebbe il responsabile unico del settore giovanile eventualmente unificato.
(fonte Dallari Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 24, 2013 19:47