Elisa Cacciamani, la chioccia di Nocera Umbra

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 18, 2013 12:31

Elisa Cacciamani, la chioccia di Nocera Umbra

Cacciamani Elisa

Elisa Cacciamani

Riuscire laddove lo scorso anno avevano fallito, è questo l’obiettivo della Friservice Nocera Umbra che rimane una grande interprete della serie D femminile ed insegue la promozione. Nessuna ossessione per il gruppo rossoblu, ma la terza posizione di classifica, con un solo punto di ritardo da Amelia che è seconda, autorizza a mantenere viva la speranze di effettuare il salto di categoria. A tre gare dal termine della stagione regolare lo sprint è stato lanciato e la condizione delle nocerine pare essere quella buona, lo dimostra il successo colto a Perugia, come dice l’esperta centrale Elisa Cacciamani:«Una stagione sicuramente difficile e concitata a causa delle diverse avversità che durante l’anno si sono succedute. Diversi infortuni e problemi logistici ci hanno costretto a mettere tutta la nostra passione e l’amore per questo sport al servizio della squadra e della società. Una squadra eterogenea con atlete esperte e alcuni elementi più giovani che stanno crescendo e prendendo sempre più sicurezza in loro stesse. La rosa iniziale come dicevo si è andata sempre di più assottigliando ma tutte noi ci siamo in gioco cambiando anche ruolo per poter affrontare al meglio tutte le partite. Una categoria che è sicuramente alla nostra portata e che vogliamo onorare fino all’ultima gara. Anche se la società non ci ha mai fatto pressione noi non molliamo e faremo in modo di vendicare la finale persa dell’anno passato. Conosciamo i nostri punti deboli e stiamo lavorando sodo proprio per poter migliorare, primo fra tutti proprio l’innesto di elementi nuovi rispetto all’anno scorso e quindi meccanismi che hanno avuto bisogno di tempo per funzionare al meglio». In un collettivo con un’età media molto bassa l’atleta nata il 2 maggio 1975 si sente responsabilizzata al massimo per fornire il suo fattivo contributo. «Io sono la più grande e cerco nel mio piccolo proprio di aiutare le più giovani a sentirsi parte integrante e determinante della squadra e a formare uno splendido gruppo all’interno ma anche fuori dalla palestra. Grande merito in questo senso va dato anche la presidente che con le sue sole forze permette a tutte noi di praticare lo sport che amiamo e di farci crescere sia come atlete che come persone. Un presidente che nell’ultima gara ha fatto anche l’allenatore proprio perché Oriano Ornielli era assente per problemi di salute. In maniera efficacissima ha guidato la squadra permettendoci anche di vincere a San Marco dopo anni di sconfitte. Dimostrando ancora una volta che il gruppo e la coesione tra di noi sono determinanti per poter affermarci sulle altre. Spero che questo ultimo scorcio di campionato ci riserve belle sorprese e che la passione e l’amore per la pallavolo e per i colori della nostra città ci permettano di realizzare i nostri desideri».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 18, 2013 12:31