Marsciano vince e va ad un punto dalla salvezza

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 28, 2013 09:29

Marsciano vince e va ad un punto dalla salvezza

Carboni Veronica (attacca)

la schiacciatrice Veronica Carboni in attacco

Ultima trasferta per una Ecomet Marsciano ancora alla ricerca di punti per la salvezza, occasione appetibile contro l’ultima della classe Sibillini Madebus Amandola che, seppure ormai condannata alla retrocessione, viene da una vittoria ottenuta con una compagine di media classifica. La squadra di casa è decimata, solo sette atlete presenti al riconoscimento, ma scende in campo con una determinazione sorprendente. Dopo un avvio in leggero vantaggio le ospiti con Santi fissano il 4-6, subito ribaltato da alcuni errori e da Valentini, che manda al primo tempo tecnico sull’8-6. Tiberi corre ai ripari riallineando, mentre Piccari sorpassa e sull’affondo a sorpresa di Crisanti del 9-13, il tecnico locale, chiama a rapporto il suo gruppo, Avanti 12-16 le umbre, non arrivano ad una svolta, facendosi riassorbire da qualche errore gratuito e dall’ace di Vittori, che fanno 16-16. Equilibrio estenuante fino al 23-23, poi un attacco fuori ospite, apre la strada alle ragazze di casa per la conclusione, Vittori trova subito il mani fuori ed il vantaggio. Il cambio campo sembra avvantaggiare le marscianesi, ma è solo un illusione perché tornano le imprecisioni e dopo il 6-6 il set si svolge in costanti cambi di fronte, i tentativi di Segoloni di riallungare, sono subito controbattuti da Cupelli, poi la svolta in campo umbro arriva con la determinazione di Crisanti, che subito dopo aver pareggiato 16-16, prende il largo. Interrotte brevemente da Mastrovita le ragazze di Sanna pareggiano il conto set su un crescendo di Carboni, fino all’attacco fuori locale. Le padrone di casa riprendono di gran lena a macinare punti, Cupelli sigla il 4-1, il muro di Mastrovita l’8-3 e l’attacco di Salustri il 14-8. Marsciano è impalpabile, pur accennando qualche reazione non riesce a colmare il gap di sei punti. Solo dopo il 21-15, le ospiti si riorganizzano, e la relazione muro difesa porta i tanti sospirati punti, stavolta vane le due interruzioni facoltative di coach Santangelo, il muro di Tiberi vale 21-21, Valentini mantiene in vita il set fino al 23-23, poi il muro di Piccari offre la palla della conclusione, sulla successiva battuta di Carboni arriva l’ace liberatorio. La portentosa rimonta ospite, anche se in modo opposto, condiziona il prosieguo della gara, l’incisività della battuta umbra porta la firma di Carboni sull’1-4 e quella di Crisanti fino al 2-6, il team locale non riesce a ritrovare il filo del gioco, nulla o ben poco riesce a fare contro i sincronismi delle motivate marscianesi. Cavalagli non lascia varchi, mentre a rete Tiberi e Segoloni imperversano. A traghettare le biancoblu dal 6-16 al 6-20 ci pensa Carboni, poi si eclissano le locali, lasciando il finale alla battuta di Piccari, suo l’ace conclusivo, anticipato solo dall’affondo di capitan Tiberi. Finale dedicato dall’intero team, agli auguri per il compleanno della  sua regista Crisanti, proprio sabato sera artefice di un soddisfacente tabellino personale.
SIBILLINI MADEBUS AMANDOLA – ECOMET MARSCIANO = 1-3
(25-23, 17-25, 23-25, 6-25)
AMANDOLA: Cupelli 12, Valentini 11, Mastrovita 8, Vittori 8, Salustri 7, Piccioni 1, Senzacqua. All. Giuliano Santangelo e Giuseppe Cupelli.
MARSCIANO: Carboni 22, Tiberi 14, Crisanti 11, Santi 9,  Segoloni 8, Piccari 6, Cavalagli (L1), Pucciarini 1, Grandi, Rumori (L2). N.E. – Zampini, Volpi, Caputo. All. Dario Sanna e Giuseppe Castellano.
Arbitri: Rita Di Cesare ed Umberto Iannotti.
MADEBUS (b.s. 9, v. 7, muri 3, errori 18).
ECOMET (b.s. 7, v. 19, muri 6, errori 17).
(fonte Media Umbria Marsciano)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 28, 2013 09:29