Tommaso Troiani: «Perugia si farà valere»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 18, 2013 07:47

Tommaso Troiani: «Perugia si farà valere»

Troiani Tommaso (palleggia)

Tommaso Troiani in palleggio

E’ quasi tempo di bilanci nei campionati regionali, tutti i tornei si stanno avvicinando velocemente al termine e c’è curiosità per vedere quali saranno i verdetti emessi. In campo maschile ci sono elementi che si stanno distinguendo sia con la squadra di serie C che nelle categoria giovanile under 19. A Perugia è questo il caso di molti interessanti e promettenti elementi come il regista Tommaso Troiani che afferma sicuro: «Nella massima categoria umbra c’é un discreto livello, Chiusi, Terni, Perugia e Selci sono di un altro livello,  poi di seguito tutte le altre che si giocano un posto migliore per i play-off. Manca uno sola giornata alla fine della regular season, quella contro Gubbio, poi iniziamo subito dopo la prima gara degli spareggi promozione contro Spoleto, una compagine che in questo momento é un po’ in difficoltà di organico ma é di livello discreto. Nel torneo giovanile invece ci siamo laureati campioni regionali vincendo in due gare con il punteggio di tre a zero col Terni. Una vittoria netta che mette in risalto il gruppo ma soprattutto le individualità importanti che ci sono». La squadra maggiore si sta preparando al meglio per questa post season e sta cercando di cancellare questo ultimo periodo un po’ difficile dato da tre sconfitte consecutive e un livello di allenamenti al di sotto delle sue potenzialità. «Il gruppo comunque c’é e siamo pronti a vincere il campionato. Con la selezione giovanile ci siamo quindi qualificati vincendo la finale umbra direttamente alle finali nazionali che si svolgeranno a Napoli dal 29 maggio al 2 giugno. Un banco di prova importante dato che ci confronteremo con le migliori squadre d’Italia. Il gruppo di giovani é più o meno quello della squadra maggiore che sicuramente fará bene anche perché i precedenti la dicono tutta, secondo posto al Trofeo delle Regioni di due anni fa e terzo posto alle finali nazionali under 16 anche se comunque qualche giocatore manca. Ma il bello deve ancora avvenire. Saremo la rivelazione dei play-off sia dal punto di vista della squadra che delle prestazioni». Il palleggiatore nato a Terni il 4 luglio 1995 ed alto 180 cm. si concentra sul fronte interno per evidenziare gli aspetti che possono essere più importanti in questo periodo. «Dal punto di vista tecnico penso di essere migliorato molto, ma so che ho ancora molto da imparare. Forse la cosa che ci é venuta meno negli ultimi tempi è la caratteristica di squadra, siamo stati molto individualisti ed abbiamo pensato poco al gruppo, ma stiamo lavorando per rimediare a questo. Essendo un gioco di squadra dobbiamo sopperire alle mancanze degli altri con nostre qualità. Il nostro punto di forza é l’alto ritmo di gioco che teniamo in allenamento ma che poi non sempre manteniamo in partita, fidandoci delle individualità di cui disponiamo. Io mi sento molto migliorato ma quello che secondo me ha fatto un salto di qualità importante é l’opposto Davide Urbani in tutti i fondamentali soprattutto in quelli di battuta ed attacco anche perché di noi giovani é uno di quelli che ha trovato molto più spazio rispetto agli altri».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 18, 2013 07:47