Azzurra Terni, il riscatto vale la bella a Gubbio

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 24, 2013 10:13

Azzurra Terni, il riscatto vale la bella a Gubbio

Azzurra Terni (striscione)

le ragazze della Azzurra Terni festeggiano la vittoria sotto lo striscione autoironico

Grande serata di pallavolo alla palestra Di Vittorio per le semifinali dei play-off di serie C femminile. E’ andata scena la partita di ritorno dove l’Azzurra Terni, contro tutti i pronostici, ha brillantemente pareggiato il conto con una New Font Prep Mori Gubbio che è apparsa piuttosto spenta. Merito della prestazione entusiasmante delle ragazze di Pietro Re Dionigi che hanno saputo dare il 110%, quello che serviva per battere la sicuramente più titolata avversaria. Successo che è arrivato per tre a zero e, sebbene sempre ai combattutissimi vantaggi, parla chiaro nel vedere la formazione ternana più compatta, più incisiva e assai più concentrata. Sugli scudi le giocatrici più rappresentative con Favotiti che è partita subito fortissimo, mettendo in chiaro a tutti di aver affrontato con successo in passato anche giocatrici e test più probanti di questo. Sebbene tutti e tre i parziali siano stati giocati punto a punto, nel ripetitivo copione, è stata solo la squadra di casa a poter prendere il largo di quattro o cinque punti, sempre ripresa dal team eugubino in cui le individualità non hanno mai fatto la differenza, specie nella Merluzzi evidentemente ancora in ritardo di forma. Dall’altra parte Irene Tocca invece ha giocato una delle migliori partite della sua carriera, mettendo spesso le compagne di fronte a muri ad uno. Così, malgrado qualche sporadico errore, Veritieri e compagne hanno potuto colpire fino a trovare il varco giusto. Gubbio deve fare un mea culpa per le occasioni perse nelle tre volte che si è trovata 25-25 ma che ha proseguito senza successo, lasciando alle ragazze in maglia biancoazzurra la possibilità di giocarsi il passaggio in finale nello spareggio. Un plauso giusto tributato alle ragazze ternane che di fronte un caloroso pubblico, hanno fatto vedere che con la grinta e solo la grinta si può vincere contro un avversario che tecnicamente ti è superiore. Come dicevano i padri latini ‘nihil difficile volenti’ (nulla è arduo per colui che vuole). Restituita la cortesia adesso si va allo spareggio, gara da dentro o fuori sabato sera alla Polivalente e c’è da giurare che sarà un duello all’ultimo sangue.
AZZURRA TERNI – NEW FONT PREP MORI GUBBIO = 3-0
(27-25, 28-26, 30-28)
TERNI: Favoriti 13, Giubila 13, Veritieri 12, Pecoraioli 5, De Ciantis 4, Tocca 2, Bartolucci (L). N.E. – Benedetti, Giusti, Rossi, Bozza, Bastianelli, Agusto (L2). All. Pietro Re Dionigi.
GUBBIO: Cerbella 13, Ragnacci 12, Merluzzi 9, Pascolini 5, Riso 3, Nicchi 2, Passeri (L1), Acciaio 2. N.E. – Cicci, Bianconi, Martella, Ciliegi (L2). All. Maurizio Mattoni.
Arbitri: Armando Cammarano  e Chiara Santucci.
Giuliano Petracchini

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 24, 2013 10:13