Friservice Nocera Umbra, la serie C è tua

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 24 Maggio, 2013 07:14

Friservice Nocera Umbra, la serie C è tua

Friservice Nocera Umbra (promossa)

i festeggiamenti della Friservice Nocera Umbra vincitrice dei play-off della serie D femminile

La Friservice Nocera Umbra aggira l’ultimo ostacolo della post season di serie D femminile e con una giornata di anticipo conquista la promozione nella massima categoria umbra battendo la Pizzeria Villa Anita Sigillo. Grandi festeggiamenti al palazzetto di San Felicissimo per un successo pieno di significati che rendono ancora più preziosa l’impresa compiuta dalle ragazze allenate da Ornielli. Un minicampionato, quello dei play-off, condotto con autorevolezza e determinazione: cinque partite giocate, cinque vittorie e un solo punto lasciato sul campo proprio del Sigillo. La sesta e ultima giornata, sarà ininfluente ai fini della classifica che ad oggi vede Nocera Umbra prima a 14 punti, seguita da Tavernelle a 9, Sigillo a 7, Marsciano a quota 0. Ad inizio stagione, benchè nel 2012 la matricola Friservice sfiorò la promozione perdendo la finale in gara-tre al tie-break con Magione, in pochi pronosticavano un altro anno da protagonisti soprattutto per una campagna acquisti fatta a costo zero e incentrata solo su giocatrici locali con poca esperienza nelle serie superiori. L’ottimo lavoro atletico svolto da Ornielli, la compattezza di squadra e l’attaccamento alla maglia hanno permesso però alle rossoblu di centrare un obiettivo storico. La sfida casalinga contro il Sigillo rappresenta una vera finale di spareggio. Le nocerine sanno di avere due chance a disposizione ma in caso di sconfitta tutto diventerebbe più difficile anche perchè nella sesta giornata le giocatrici di coach Aramini affronteranno il remissivo Marsciano. La tensione che si respira in campo è alta perchè alta è la posta in palio. Nella prima fase del set, le nocerine mostrano determinazione e grinta peccando a volte in precisione ma dall’altra parte della rete il Sigillo non offre una delle sue migliori prestazioni. Aramini deve reinventare la formazione per le assenze dell’alzatrice Manuali e di una delle centrali. Può puntare però sull’esperienza della brasiliana De Araujo, vecchia conoscenza dei fasti di Nocera in serie B. Per la Friservice Erica Gaudenzi fa la differenza al centro ottenendo diversi punti e prendendo le misure alla temibile Cerbella. Conquistato il primo set, con un copione ormai visto e rivisto in questa stagione, le rossoblu calano la concentrazione e concedono troppi errori gratuiti alle avversarie. A metà della frazione, un preoccupante black-out di otto punti consecutivi permette al Sigillo di prendere il largo. La De Araujo, benchè acciaccata, riesce a fare la sua parte mentre la tenace Ester Bellucci e la centrale Cerbella mettono in difficoltà le padrone di casa. L’unica a non mollare mai è ancora una volta il libero Brancaleone che gioca una partita senza sbavature. L’ennesima di un finale di stagione davvero ad altissimi livelli. Verso la conclusione del secondo set, nonostante tutto Nocera prova l’aggancio ma una serie di errori grossolani in battuta e in difesa vanificano ogni speranza. Partita di nuovo in bilico. Ornielli striglia a suo modo le proprie atlete che al rientro in campo sembrano rigenerate. Al contrario Sigillo sembra aver dato tutto nel set precedente e subisce un crollo vertiginoso soprattutto dal punto di vista fisico. Andrea Barrionuevo e Federica Urbani cominciano a martellare dalle bande, Sara Armillei ritrova lucidità e coraggio mentre Monia Cesaretti orchestra il gioco in maniera autorevole. L’esperta palleggiatrice, con due diversi problemi fisici, stringe i denti e regala alle sue compagne una prestazione di spessore. Non c’è gara. In men che non si dica, le locali portano a casa il punto del due ad uno e cominciano a vedere il traguardo. Traguardo che sembra ancora più vicino quando nel quarto set Nocera passa a condurre per 16-10. Aramini mischia le carte in tavola tentando di creare difficoltà a Ornielli. Sul più bello la paura di vincere blocca le rossoblu e tutto torna in discussione. Si va sul 19-19. Adrenalina alle stelle. Serve l’allungo decisivo per vincere set, gara e play-off. E la Friservice lo trova. Elisa Cacciamani mette in campo tutta la sua esperienza e con una serie di pallonetti beffardi e muri di contenimento permette alle sue compagne di compiere lo sprint finale. Sul 24-22, dopo un match-point annullato, quando la palla cade a terra è gioia irrefrenabile per giocatrici, staff e pubblico nocerino. Dopo anni di purgatorio, Nocera Umbra torna nella serie regina della pallavolo umbra.
(fonte Nuova Pallavolo Trevi)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 24 Maggio, 2013 07:14