La scelta dei palloni crea un caso in under 13 femminile

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 30, 2013 17:09

La scelta dei palloni crea un caso in under 13 femminile

Filidei Filiberto

Filiberto Filidei

Certe cose si vedono solo da noi. La mancanza assoluta di comunicazione fra comitato regionale e comitato provinciale (almeno quello di Terni), e fra comitati (tutti) e società. In una provincia vigono certe regole, in un’altra regole diverse. E nessuno sa quali sono quelle giuste. Per disputare una partita di under 13 oggi ci sono volute decine di telefonate fra arbitro, presidenti provinciali, dirigenti di una parte e dirigenti dell’altra parte, arbitri regionali, nazionali e internazionali, componenti del comitato regionale e chissà chi altro ancora, per decidere con quale pallone giocare. Assurdo! Le regole si fanno all’inizio e valgono per tutti, non che a metà strada si cambia tutto. Da notare che sulla Guida Pratica 2012/2013, ‘Norme Campionati di Categoria’ a pag. 25 per il campionato under 13 femminile non c’è nessun accenno al pallone da utilizzare per le partite. E non c’è niente in proposito nemmeno a pag. 36 della circolare indizione campionati fatta dal comitato provinciale di Terni. Né se ne parla nella lettera che accompagna il calendario definitivo. Memore delle discussioni avvenute in campo nella stagione precedente ho allora scritto al comitato provinciale di Terni, molto in anticipo rispetto all’inizio del campionato, per avere chiarimenti in merito. La risposta che arriva dalla Fipav Terni il 16 novembre 2012 è quella riportata di seguito:
“Con riferimento ad alcuni chiarimenti richiesti in merito ai palloni da utilizzare nei campionati under 13, si conferma che quanto indicato in indizione per il campionato 3×3 della stessa categoria è da applicare anche alla formula 6×6 e comunque in ogni gara con atlete e atleti con tale limite di età. Si riporta quanto previsto dall’indizione, a pag. 44; Pallone da gioco: si consiglia l’uso dei Molten V4M3000L (210gr) e Mikasa MVA123SL (200-220gr). Questi palloni saranno utilizzati nell’ambito della finale nazionale. È comunque consentito l’uso dei palloni fino ad oggi impiegati nei campionati under 13 (versione school)”.
Altre comunicazioni in società non sono arrivate. Ma qualcuno (vorrei sapere chi, con quale diritto e in base a cosa) ha detto telefonicamente all’arbitro che dovevamo giocare con i palloni più pesanti. Ho sentito parlare di una fantomatica circolare inviata nel corso dell’anno. Se questa circolare esiste gradirei averne una copia e se davvero esiste chi la doveva divulgare che cosa ne ha fatto? Troppa fatica girarla alle società. O troppi impegni? Resta il fatto che o da una parte o dall’altra qualcuno sta in comitato per scaldare la poltrona e allora potrebbe anche andarsene. Sempre ammesso che quella circolare esista. Io ho qualche dubbio. E allora c’è qualche ‘deus ex machina’ che impone le proprie scelte in barba al volere federale? Mi spiegate che senso ha allenarsi con un pallone e disputarci tutte le partite della fase provinciale per poi cambiare alla fase regionale? Qualcuno ha messo l’accento sul fatto che questa è la fase regionale e quindi si doveva cambiare. Ma le ragazze non sono sempre le stesse? O cambiano disputando la fase regionale? E’ come se le avessimo allenate a battere da sotto disputando tutta la fase provinciale e poi diciamo loro “ragazze questa è la fase regionale. Da adesso in poi si batte solo dall’alto”… e magari anche in salto. Rasentiamo il ridicolo! Se scrivete la sigla del pallone su google escono una infinità di comitati che consigliano la norma di cui sopra. Da Trapani a Viterbo a Bolzano… e guarda caso anche la fase nazionale si gioca con gli stessi palloni. E maschile per di più. Pensa tu se le piccole atlete non ci potevano fare la fase regionale! Attendo lumi.
Filiberto Filidei

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Maggio 30, 2013 17:09