Serie C femminile, il commento della post season

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 22 Maggio, 2013 08:14

Serie C femminile, il commento della post season

Mattoni Maurizio

Maurizio Mattoni

Risultati netti nel primo round delle semifinali play-off, le squadre di casa hanno fatto la voce grossa segnando un punto a proprio favore verso la conquista della finale, in palio c’è la B2. Nella gara che metteva di fronte prima e quarta del torneo partenza sprint della New Font Prep Mori Gubbio, le ragazze di Mattoni battono in tre set l’Azzurra Terni e tenteranno mercoledì, a campi invertiti, di chiudere la serie. A fare la differenza è il reparto centrale eugubino con Cerbella miglior realizzatrice, 17 punti, ed un’ottima Pascolini, in doppia cifra con 11 centri, ben innescate dalla lucida regia di Nicchi. È un brutto colpo per Veritieri e compagne che dovranno dare il tutto per tutto fra le mura amiche, l’obiettivo minimo ora è quello di portare Gubbio a gara tre. Copione simile nell’altra semifinale che ha visto confrontarsi Zambelli Orvieto e Qsa Promovideo Perugia, rispettivamente seconda e terza della classe. Se durante la regular season erano state sempre le perugine a gioire, stavolta le ragazze di Pietrangeli ingranano la quarta e, disputando una gara ordinata, superano le avversarie in tre set. Merito di una Fiorini in stato di grazia, ben 22 i punti messi a segno dall’opposto orvietano, e di una Ragaini determinante a muro. Perugia dal canto suo non è mai riuscita ad impensierire Rosa e compagne ma non può farsi sfuggire l’opportunità di pareggiare i conti davanti al proprio pubblico per giocarsi poi le proprie chance nello spareggio. La post season non è solo play-off, sono infatti ben sei le squadre che, divise in due gironi play-out, si stanno battendo per rimanere nella massima serie regionale. Cominciano ad arrivare i primi verdetti con il Fossato Volley (9 punti), inserito nel girone B, che, conquistando nove dei dodici punti disponibili, può festeggiare la salvezza. Le biancorosse, guidate dal tecnico Cacciatore, dopo aver battuto in casa sia l’Avis Magione (2) che la Libertas Perugia (1), si ripetono proprio nella tana del Magione superando le locali in quattro set. Ancora una volta a fare la differenza è capitan Luciani che da posto tre va a segno 18 volte. Se vuole rimanere in serie C Magione ora non può più sbagliare, domani è in programma la gara con la Libertas Perugia, chi vince mette una seria ipoteca sul secondo posto nel girone che significa spareggio. Altrettanto complicata la situazione del girone A con la Uisp Umbertide (7) che poteva chiudere la pratica ed invece riporta solo un punto dal campo della Gherardi Svi Città di Castello (5). Recuperata la schiacciatrice Mancini, le tifernati hanno ricominciato a macinare gioco: contro Umbertide la numero tre biancorossa mette a segno 23 palloni ma a scipparle la palma di miglior realizzatrice è Bonci con 25 bersagli centrati. Si deciderà tutto sul campo della Essepi Service San Feliciano, ancora al palo, le lacustri sembrano condannate alla retrocessione ma devono ancora ospitare Città di Castello e Umbertide e con due risultati positivi possono sperare di raggiungere lo spareggio salvezza.
Andrea Sacco

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 22 Maggio, 2013 08:14