Serie C femminile, il commento della post season

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 28 Maggio, 2013 20:03

Serie C femminile, il commento della post season

Cacciatore Michele

Michele Cacciatore

Il campo continua a sancire verdetti: sarà la New Font Prep Mori Gubbio del tecnico Mattoni a sfidare la Zambelli Orvieto nella finalissima del campionato di serie C femminile. Se Orvieto aveva staccato il pass per la finale già in gara due contro Perugia, le eugubine sono invece dovute ricorrere allo spareggio contro l’Azzurra Terni guidata da Re Dionigi. Uno ad uno il conteggio delle gare, ci si poteva aspettare uno scontro equilibrato, ma Gubbio è stata più concreta e non ha fallito nel match decisivo. Un tre a zero senza appello con capitan Ragnacci, match winner dell’incontro con 12 punti personali, a suonare la carica. A dare manforte all’opposto rossoblu ancora una volta le centrali Pascolini e Cerbella. Terni saluta così la corsa alla B2 dopo aver comunque disputato un’ottima post season, Gubbio invece vola in finale. I play-off hanno rispettato finora l’andamento della stagione regolare: giocheranno per un posto in B2 le migliori squadre della stagione. Il pronostico è incerto, entrambe meriterebbero di festeggiare, non ci resta che lasciare la parola al campo. A proposito di verdetti, è calato il sipario sui gironi dei play-out: il Fossato Volley e la Uisp Umbertide hanno conquistato la salvezza. A farne le spese Libertas Perugia ed Essepi San Feliciano. Le due retrocessioni erano già state sancite con un turno d’anticipo, è risultata quindi ininfluente per la classifica finale del girone B la vittoria di Fossato di Vico ai danni delle perugine condannate a disputare nella prossima stagione il campionato di serie D. Le fossatesi hanno chiuso la pratica in quattro set grazie agli 11 punti della centrale Luciani. Fra le perugine invece l’ultima a mollare è Di Giandomenico a segno 18 volte. Nel girone A alla Uisp Umbertide del tecnico Brighigna bastava solo un punto per garantirsi la permanenza in serie C: consapevoli della posta in palio Polimanti e compagne partono contratte e cedono il primo parziale ad un San Feliciano già retrocesso ma mai per vinto. A fare la differenza è stata poi la grinta di Tosheva che con 21 sigilli ha permesso alle altotiberine di festeggiare. Fra le lacustri ottima la prova di Cincini che saluta il volley giocato e con 12 punti è la migliore delle sue. Se per molte squadre il campionato è stato archiviato dovranno ancora combattere l’ultima battaglia Avis Magione e Gherardi Svi Città di Castello, entrambe seconde nei rispettivi gironi dei play-out. In palio c’è un posto in serie C, ad avere il vantaggio del campo nella gara secca di spareggio sarà Magione che ha ottenuto un miglior piazzamento nella regular season.
Andrea Sacco

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 28 Maggio, 2013 20:03