Marco Mencarelli commenta la sua Italia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 18 Agosto, 2013 07:08

Marco Mencarelli commenta la sua Italia

Mencarelli Marco

Marco Mencarelli

Continua a rincorrere le finali del World Grand Prix la squadra azzurra della pallavolo femminile impegnata nella fase preliminare. Sei vittorie su otto incontri disputati, sconfitta per ora solo dalla Russia al termine di un match molto combattuto nei punteggi e, in maniera rocambolesca, dalla Repubblica Dominicana (in panchina però con Tofoli, ndr). In questo fine settimana si disputa il terzo concentramento, dopo aver superato nettamente venerdì Algeria e perso appunto ieri al tie-break con le centroamericane, oggi c’è il big-match contro la Turchia di Barbolini, il cui risultato diventa determinante. La nazionale italiana allenata dall’orvietano Marco Mencarelli, c.t. del team femminile di volley, si aspettava di essere fra le migliori del Grand Prix dopo le prime gare? «Me lo aveste chiesto a maggio forse avrei detto di no. Ma da qualche settimana le cose sono diverse. Magari quello che non mi aspettavo era una vittoria così netta con la Germania». Si ricorda a mente quante sono le giocatrici di questa squadra che erano a Londra un anno fa? «Sono poche. Abbiamo inserito tante giovani…». In realtà sono solo due le ‘reduci’ olimpiche (Caterina Bosetti e Costagrande), un bel rinnovamento. Cosa si aspetta da questo torneo? «L’obiettivo sono le finali di Sapporo». Un gruppo molto rinnovato, che ha trovato tanta forza nelle schiacciatrici. Un reparto così tosto l’Italia forse non lo ha mai avuto? «Penso che si debba tornare ai tempi del Mondiale vinto. Comunque, sì, è un gruppo molto forte». Manca un po’ di esperienza nelle palleggiatrici. «Sapevamo anche questo. Perciò ritengo che sarebbe molto importante arrivare alle finali. Ogni partita di questo livello ci consente di fare altri passi avanti. Più giochi gare così, più progredisci, più fai esperienza». Per migliorare cosa? «Da questa tappa vorrei vedere progressi nella correlazione muro-difesa e nel gioco al centro, la nostra pecca nelle prime partite». Al gruppo mancano ancora un paio di pedine per infortunio. Notizie di Lucia Bosetti, che si è fratturata la mano destra alla vigilia del Grand Prix? «Ha fatto una radiografia ieri, vedremo se potremo recuperarla per l’Europeo». A proposito di Europeo: non c’e dubbio che quella è la manifestazione cardine della stagione azzurra, è molto vicina, nei tempi, la finale del Grand Prix. Preoccupato? «Le esigenze tv hanno avuto la meglio. C’è un patto con la squadra. Tutti hanno condiviso il progetto e ho trovato dalle ragazze una disponibilità totale. Mi sembrano tutte molto convinte di quello che stiamo facendo. Sarà dura, ma non vogliamo chiuderci delle possibilità. E poi in queste tappe abbiamo fatto un po’ di turnover, uno degli obiettivi che avevamo».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 18 Agosto, 2013 07:08