Altotevere Città di Castello in trasferta a Molfetta

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 26, 2013 17:27

Altotevere Città di Castello in trasferta a Molfetta

Altotevere Città di Castello (saluto)

gli uomini dell’Altotevere Città di Castello di serie A1 maschile

La prima trasferta stagionale dell’Altotevere Città di Castello è una delle più lunghe del campionato di serie A1 maschile. I biancorossi sono partiti infatti nella mattinata di oggi alla volta della Puglia dove domani si giocherà la seconda giornata di campionato, nel ricordo di Stefan Vujevic, figlio di Goran, scomparso da pochi giorni, al quale sarà dedicato un minuto di silenzio su tutti i campi. La Exprivia Molfetta è la seconda squadra promossa dalla A2 lo scorso anno, ha vinto i play-off dopo aver chiuso la regular season dietro i tifernati ed è una squadra che nelle ultime due stagioni ha incrociato tante volte il cammino degli umbri nella stagione regolare, nei play off ma anche nell’incredibile semifinale di coppa Italia dello scorso anno, vinta per tre a due in rimonta da Città di Castello. Rispetto alla squadra del 2012-2013 i pugliesi hanno mantenuto sia l’allenatore, l’argentino Cichello, secondo di Velasco sulla panchina dell’Iran, che l’alzatore Davide Saitta, bronzo con la nazionale azzurra agli Europei di Danimarca mentre tutto nuovo è il resto del sestetto: in diagonale con Saitta c’è Giulio Sabbi proveniente da Castellana Grotte, anche lui nel giro dell’Italia di Berruto, come il centrale Daniele Mazzone che gioca in posto tre assieme allo spagnolo Fornès, promettentissimo, o all’esperto Piscopo, ex Modena. Come schiacciatori di posto quattro Cichello può contare sull’italo-brasiliano Zanuto e sull’esperienza di Cristian Casoli, anche se De Marchi è sempre pronto ad entrare dalla panchina, così come il giovane austriaco Blagojevic, il secondo alzatore Izzo e la bandiera Del Vecchio. Il libero è Andrea Cesarini, ex Perugia e San Giustino. La vittoria contro Piacenza ha reso ovvie mante più tranquillo e felice il lavoro settimanale degli altotiberini che sono molto concentrati sulla gara. Andrea Radici presenta così il match: «Abbiamo cercato di lavorare ancora di squadra in questa settimana perché siamo da poco tempo assieme ed abbiamo organizzato mentalmente la trasferta perché la prima, vera gara fuori dal campo amico. I ragazzi dovranno pensare molto alla prestazione e a fare appello a quelle che sono le qualità migliori a livello di gioco. Dall’altra parte della rete ci sono giocatori di grande qualità, che possono fare la differenza per cui rispettiamo e temiamo l’avversario». Questa invece l’opinione del libero biancorosso, Federico Tosi: «A Molfetta ci attende una gara molto difficile perché dobbiamo confermare e magari consolidare ciò che abbiamo dimostrato all’esordio in A1, ovvero il bel gioco e la voglia di vincere che ci hanno permesso di imporci sulla corazzata piacentina. Loro sono una squadra che fa molto affidamento sull’opposto Sabbi che ha disputato una buona stagione a Castellana. Comunque sia andiamo in Puglia con una settimana di ottimo lavoro alle spalle e tanta voglia di giocare questa partita contro un’altra neopromossa come noi». Così in campo (Molfetta, Pala-Poli, ore 18, arbitri Giorgi Gnani di Ferrara e Rossella Piana di Modena). Molfetta: Saitta-Sabbi, Zanuto-Casoli, Forns-Mazzone, Cesarini (L1); a disposizione Blagojevic, Izzo, Piscopo, Del Vecchio, Porcelli (L2). All. Juan Manuel Cichello. Città di Castello: Corvetta-Van Walle, Fromm-Dolfo, Rossi-Piano, Tosi (L1); a disposizione Franceschini, Massari, Carminati, Sartoretti, Marchiani, Lensi (L2). All. Andrea Radici. Radiocronaca diretta a partire dalle ore 18, a cura di Domenico De Stena, che ringraziamo per la disponibilità, su Rgm (frequenze radio 88.5;  89.3; 91.3; 90.9; 89.4),  sito per lo streaming www.rgmhitradio.it nel corso di Diretta Volley, condotta da Angelica Menghini.
(fonte Altotevere Città di Castello)
httpv://www.youtube.com/watch?v=grj_H25oDqI

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 26, 2013 17:27
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<