Slobodan Kovac, non si accontenta del suo Perugia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 28, 2013 15:26

Slobodan Kovac, non si accontenta del suo Perugia

Sir Safety Perugia (starting-six)

gli atleti della Sir Safety Perugia serie A1 maschile dentro al rettangolo da gioco

Mandata in archivio la settimana più difficile, guarda con fiducia avanti la Sir Safety Perugia. Con il successo dell’anticipo di sabato pomeriggio contro Modena, i block-devils hanno raggiunto quota 4 punti in classifica che valgono il secondo posto provvisorio alle spalle di Macerata, unica formazione a punteggio pieno (non va dimenticato che Trento, a quota 3 punti, ha al momento una partita in meno). Soprattutto, a conferma dell’equilibrio e della difficoltà della serie A1 maschile, i bianconeri sono, insieme ai marchigiani ed appunto a trentini, l’unica formazione ancora imbattuta del torneo. Tutto questo quando inizia la settimana che porta al confronto di domenica proprio al Fontescodella contro Zaytsev e compagni. Una settimana nella quale la squadra, a partire da domani, tornerà al solito programma di lavoro, fisico e tecnico, concentrando l’attenzione e le energie sulla capolista e con la consapevolezza di avere le qualità e la forza morale per fare una grande partita. Questo è il pensiero anche del tecnico Slobodan Kovac: «Riguardo la partita di sabato l’aspetto certamente più positivo è stato l’atteggiamento ed il carattere mostrati dai ragazzi in una situazione difficile ed anche quando si sono ritrovati sotto di un set. La squadra ha dimostrato di non voler mollare mai e questo è un segnale importante, unito alle buone cose tecniche che abbiamo proposto. Non dimentico al tempo stesso che dobbiamo cercare di fare meglio in alcuni fondamentali. A muro ad esempio, anche se le statistiche finali dicono che abbiamo conquistato 18 punti, la squadra non mi è piaciuta, siamo stati poco concreti e l’avversario è stato bravo ad approfittarne in diversi frangenti. Sicuramente questo del muro è un aspetto dove dobbiamo essere più presenti e dove dobbiamo crescere. Devo dire che anche al servizio siamo stati troppo fallosi, cosa che, specie quando giochiamo in casa nostra, non deve succedere, anche se non dimentico che siamo riusciti spesso a mettere in difficoltà la ricezione di Modena». Riavvolto brevemente il nastro, il coach serbo sposta l’attenzione sul confronto di domenica prossima in casa del Macerata. «Intanto sono felice di aver conquistato due vittorie in questo inizio di stagione contro due squadre di altissimo livello ed entrambe piazzate meglio di noi lo scorso campionato. Sono stati dei risultati importanti e per noi è una cosa importante e gratificante. Quanto alla prossima partita, sulla carta è ancora più difficile, ma in questo campionato tutte le gare sono difficili. Macerata è, a detta di tutti, la squadra più forte, ma mi aspetto dalla mia squadra che non molli mai, che faccia il suo gioco al meglio e che metta in mostra le proprie qualità a prescindere dall’avversario che c’è di fronte e che domenica è senza dubbio fortissimo. Credo che abbiamo la possibilità di affrontarla a viso aperto, poi vedremo alla fine che succede».
(fonte Sir Safety Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 28, 2013 15:26
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<